venerdì 2 luglio 2010

Recensione: DELFINI di Banana Yoshimoto - Feltrinelli


Titolo: Delfini
Autore: Banana Yoshimoto
Editore: Feltrinelli
Pagine: 176
Prezzo: € 12,00

"La chiave della mia preghiera per qualche tempo sarebbe stata stretta nelle mani, tra le unghie sottili come carta, sotto le guance vellutate, tra le labbra sottili della piccola creatura al mio fianco. Guardando mia figlia, capii che sarebbe diventata il centro del mio mondo, e che attraverso lei avrei imparato a scoprirlo di nuovo e avrei stretto nuovi legami con le persone"
Recensione a cura di Irene Pecikar

Kimiko è la protagonista: è una giovane scrittrice di romanzi rosa. Ha un'intesa con Goro, che però convive con Yukiko, una lontana parente molto più grande di lui. Una sera, dopo una visita all’acquario di Tokyo a vedere i delfini, Kimiko e Goro fanno l'amore, ma lei intuisce che con lui non c'è futuro. Temendo di legarsi troppo, decide di chiudere subito e abbandona Tokyo. Nel tempio dove aiuta per un periodo un'amica in cucina, conosce Mami, una ragazza con doti soprannaturali, e da lei viene a sapere di essere incinta... la gravidanza di Kimiko è scandita da un sogno ricorrente: delfini che nuotano nell’acqua.

Lettura piacevole e scorrevole, arrendevole accettazione del destino. Un modo delicato e penetrante di affrontare la maternità, anche come espediente per scoprire se stessi, scandagliando e smuovendo corde che sembrano intoccabili. Tra le righe traspare un'analisi dei rapporti affettivi e della solitudine che ogni individuo culla nel proprio animo. Romanzo introspettivo e romantico, in senso letterario, che porta inevitabilmente alla riflessione. 
Ogni cosa avviene per un motivo...

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...