lunedì 26 luglio 2010

Intervista a: PATRIZIA CATENUTO

Ciao Patrizia benvenuta sul mio blog e grazie per la tua disponibilità.


Grazie a te per avermi accolta nel tuo blog.

Ci racconti della tua passione per la scrittura?

Con piacere. Sin da piccola amavo tanto scrivere, anche se ero proprio un disastro. Ma non mi arrendevo, scrivevo e scrivevo. La mia stanza era stracolma di quaderni, quadernoni, block-notes, agende, fogli e fogliettini, insomma qualsiasi cosa dove poterci scrivere sopra era di mio gradimento. Fino a quando un giorno decisi di scrivere un diario personale, nel quale scrivevo periodi particolari della mia vita descrivendola con delle poesie.

In uscita settembre 2010 c’è un libro scritto a quattro mani con Alessandra Raiti 
 “ COMICHE IN CASSA, tutto quello che le cassiere non vi hanno mai detto”.
 Ci anticipi qualcosa?


Sì, questo è il mio gran libro nel “cassetto”, e da quasi due anni che io e la mia collega ci lavoriamo e finalmente a Settembre vedrà la luce. “Comiche in cassa” è un libro umoristico, dove si parlerà della vita lavorativa di noi cassiere e dei nostri adorati clienti. Troverete tutte le loro papere,e a differenza di altri libri , troverete anche le nostre papere..Inoltre elogiamo il cliente perchè come sapete tutti , noi senza di loro non siamo nessuno, noi senza di loro non avremmo questo lavoro, noi senza di loro non avremmo uno stipendio e soprattutto noi senza di loro non avremmo potuto scrivere questo libro. Perciò se sognate spesso di prendere a randellate i vostri clienti o vorreste mandarli tutti in un Centro Psichiatrico, perchè loro vi fanno sentire come una bertuccia in uno zoo solo perchè fate la cassiera...ops " l'hostess di cassa", allora questo è il libro che fa per voi.

Anche voi clienti, se siete stizziti e vi girano i c……i e avete voglia di menare le cassiere solo perchè non fanno bene il loro lavoro, questo è il libro che fa anche per voi.

Se volete abbiamo anche un sito: http://www.comicheincassa.splinder.com/

Hai pubblicato “In cammino” una raccolta di poesie. Cito: “Sgomberate il campo ed i pensieri dai soliti archetipi della poesia. In questa silloge, tecnicamente la poesia è latitante ma cercando nei freschi contenuti veniamo travolti dall’anima di Patrizia, la quale ci investe letteralmente di quel pathos poetico che impregna la vita delle persone sensibili”. Cosa rappresenta per te questa raccolta?

Come dicevo precedentemente all'età di diciassette anni ho iniziato a scrivere il classico diario segreto, ma in forma poetica. Perciò questa raccolta , per me, rappresenta il cammino della mia vita, dall'età dell'adolescenza con i primi amori le prime delusioni , fino all'età adulta , quando diventai mamma con le mie paure e le mie ansie. In questo libro non troverete delle vere poesie , ma dei piccoli versi che rappresentano sia momenti belli che momenti brutti della mia vita.



Da lettrice qual è il genere che preferisci e il libro più importante e perché?

Preferisco molto leggere libri di vita vissuta e nell’ultimo periodo ho scoperto anche il genere chick lit, mi divertono tantissimo soprattutto i libri di Sophie Kinsella . Il libro più importante è…mmm non saprei, ne ho letti tanti di libri importanti che in questo momento non ci penso, forse è “La chiave di Sarah” di Rosnay Tatiana De, un libro che fa venire i brividi e non vi nego che, quando l’ho letto, ho anche pianto. “ È una notte d'estate come tante altre, a Parigi. La piccola Sarah è a casa con la sua famiglia, quando viene svegliata dall'irruzione della polizia francese e prelevata insieme ai genitori. Ha solo dieci anni, non capisce cosa sta succedendo, ma è atterrita e, prima di essere portata via, nasconde il fratello più piccolo in un armadio a muro che chiude a chiave. È il 16 luglio del 1942. Sarah, insieme a migliaia di altri ebrei, viene rinchiusa nel Vélodrome d'Hiver, in attesa di essere deportata nei campi di concentramento in Germania. Ma il suo unico pensiero è tornare a liberare il fratellino. Sessant'anni dopo, Julia, una giornalista americana che vive a Parigi, deve fare un'inchiesta su quei drammatici fatti. Mette mano agli archivi, interroga i testimoni, va alla ricerca dei sopravvissuti, e le indagini la portano molto più lontano del previsto. Il destino di Julia si incrocia fatalmente con quello della piccola Sarah, la cui vita è legata alla sua più di quanto lei possa immaginare. Che fine ha fatto quella bambina? Cosa è davvero successo in quei giorni? Quello che Julia scopre cambierà per sempre la sua esistenza.”

“La finestra sul fiume” romanzo 0111 Edizioni. Un romanzo breve ma intenso che lascia il segno. Ce ne parli?




Questo libro è stato una piccola sfida con me stessa. Ho conosciuto Cristina Contilli e le altre ragazze del sito “Officina Italiana Romance”, il quale proponevano di scrivere un racconto romance e davano la speranza di pubblicarlo con la casa editrice 0111Edizioni, e così mi sono buttata in questa esperienza. Ho pubblicato “La finestra sul fiume” un racconto ispirato a un B&B a Vareggio sul Mincio provincia di Verona, dove racconto una storia d’amore ostacolata dal destino, ma aiutata dalla migliore amica della protagonista. Un racconto molto triste, ma che in fondo ci fa capire il vero significato della parola “amore”. Scrivere questo romanzo mi ha emozionato tantissimo, ma ho capito che il romance non fa per me.

Progetti per il futuro?

Sì, ho due grossi progetti. Il primo è un libro dove racconto il calvario di mio padre, tra la sua malattia “Il morbo di pick” e la malasanità , che qui in Sicilia è riuscita a far peggiorare mio padre molto più velocemente del previsto.

Il secondo progetto , in collaborazione con la mia coautrice del libro “Comiche in cassa”, è un libro sempre umoristico, nel quale daremo consigli stravaganti per poter dimagrire senza perdere chili…ops sto già dicendo troppo!!

Ti ringrazio e saluto. Vuoi aggiungere qualcosa?

Ringrazio te per questa opportunità, l’unica cosa che vorrei dire è di acquistare il nostro libro “Comiche in cassa, tutto quello che le cassiere non vi hanno mai detto”.

Vi starete chiedendo come mai non faccio pubblicità ai miei due libri precedenti, semplice, perché in questo ci credo di più.

Chi di voi non è cliente? Tutti lo siamo e perciò perché non acquistare il nostro libro??

Vi aspetto a Settembre!

Grazie .



1 commento:

  1. Io ho fatto una piccola recensione a La finestra sul Fiume..mi ha lasciato un bellissimo segno nel cuore...quando un libro lascia un segno indelebile va ben al di là del semplice scrivere bene, riesce a far vivere emozioni...
    Samanta

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...