martedì 12 ottobre 2010

DEDICATO A... LUCIA TILDE INGROSSO e il suo UOMO GIUSTO CERCASI - Giveaway abbinato!!!

UOMO GIUSTO CERCASI
di
Lucia Tilde Ingrosso
 Piemme editore

La trama
Lara Rebecca Ramones ha trent'anni e nella vita non ha fatto altro che spostarsi, cambiando casa, città, amici e, soprattutto, uomini. Nata da padre spagnolo e da madre finlandese, si è sempre considerata diversa dalle altre: troppo bruna per le strade di Helsinki, troppo pallida per le spiagge di San Sebastian. Fin da piccola, il lavoro del padre l'ha costretta a girare per l'Europa; poi, diventata più grande, quella di non avere fissa dimora è divenuta una scelta consapevole. Lo stesso vale per il suo rapporto con gli uomini: li conquista, li fa entrare nella propria vita, ma, appena viene messa alle strette, scappa. Forse è il desiderio di trovare lui, l'uomo giusto, l'altra metà della sua anima, che la costringe ad abbandonare ogni storia non appena si presentano le prime incomprensioni. Un giorno, però, accade l'impossibile: quello che sembrava l'uomo più sbagliato sulla faccia della terra riesce a sciogliere le resistenze di Lara, a farla abbandonare, e lei decide, per la prima volta, di fermarsi. Neanche un anno dopo è madre di una creaturina di 3,3 chili, vive in una deliziosa villetta con piscina e del suo amato lavoro non è rimasto che un vago ricordo. È proprio a questo punto che l'innato istinto di fuga, il desiderio di avere di più torna a farsi sentire. Solo scavando a fondo nel proprio cuore capirà che cosa la può rendere veramente felice. 

La recensione
“Uomo giusto cercasi”,  il nuovo romanzo della scrittrice Lucia Tilde Ingrosso, è dedicato a tutte le donne che sono anche madri. I temi trattati sono senza dubbio vicini a molte di noi che, dopo la gravidanza e la maternità, devono fare i conti con un'altra se stessa. ( O siamo sempre le stesse?)
Il romanzo è diviso in due tempi narrativi.
 Da un lato Lara, la protagonista, mamma divisa tra i suoi ruoli, racconta il suo presente in un modo diretto, scendendo nel profondo di dubbi e desideri che accomunano molte donne. I toni talvolta sono ironici, ma mai superficiali, anzi il personaggio è costruito alla perfezione.
Dall’altro sempre la protagonista racconta della sua vita, saltando dall’infanzia e ai rapporti con i genitori, al passato più prossimo, arricchendo con aneddoti di ogni genere il  suo racconto.
E leggendo del suo presente e del suo passato pian piano si arriverà ad un punto. Forse la chiave di una svolta che genererà molti dubbi. Ma questo  resta a voi lettori scoprirlo. Un’autrice italiana, la Ingrosso, che dopo essersi cimentata in vari generi, dal comico al giallo, sempre con molto successo,  approda ora quasi alla chick lit, ma con sfumature particolari e quel suo tocco personale che la distingue. Romanzo imperdibile!
L'intervista

Ciao Lucia, è con grande piacere che ti ospito nel mio blog e ti ringrazio per la tua disponibilità. Ci siamo incontrate per caso, ma abbiamo più di qualcosa in comune. La passione per la scrittura e la creatività del nostro segno zodiacale: l’acquario. Quanto spazio occupa questa creatività nella tua vita e in quale modo l’hai sperimentata  e la sperimenti?
«Amo ripetere che sono dell’acquario e che questo spiega tutto, o quasi. Pur non essendo fanatica per l’astrologia, mi identifico molto nel mio segno. E la creatività, che ne è una delle caratteristiche cardine, è anche alla base del mio lavoro. Per me tutto può diventare uno spunto, per una conversazione come per una trama. Amo vedere al di là di ogni cosa, cercare implicazioni, sviluppi, aspetti nascosti. Se sento due persone litigare in tram, mi chiedo perché lo fanno e come può finire tra loro. Vedo un viso e immagino una storia. La creatività – come la fantasia – è un dono, che però possiamo alimentare. Ascoltando, pensando, osservando e, soprattutto, sognando».

Hai scritto libri gialli- noir, anche umoristici, un manuale e racconti, adottando cinque diverse firme. Quale il motivo di questa scelta?
«La scrittura è una formidabile forma espressiva. E io amo scrivere, di tutto. Mi piace far ridere (ed ecco i libri umoristici tipo Curricula ridicula e Camera con svista), mi piace costruire trame gialle e lanciare sfide ai lettori (ed ecco la serie di thriller milanesi con protagonista Sebastiano Rizzo), ma più in generale mi piace emozionare. Le firme diverse rappresentavano le mie diverse anime».

Chi è Lucia Tilde Ingrosso lontano da giornali e libri, nella spontaneità della vita di tutti i giorni?
«Sono una mamma, una moglie e una giornalista. Ho una vita piena, attiva, stimolante. Ho poco tempo, ma la mia priorità è la vita personale. Lavoro part time, sto con mia figlia il più possibile, scrivo di notte, se necessario. Sono sempre di corsa, ma riesco anche a rilassarmi, con il pilates e un apertivo con le amiche ogni tanto. Abito a Milano, una città un po’ troppo frenetica, ma piena di opportunità».

Dal 14 settembre in tutte le librerie possiamo trovare il tuo nuovo romanzo “ Uomo giusto cercasi” edito da Piemme.  Ce ne parli un po’? Come è nata l’idea della trama e c’è qualche piccolo dettaglio o aneddoto che ruota intorno a questo tuo libro che ci puoi rivelare?
«Come giallista cominciavo a essermi tolta qualche soddisfazione. Il mio ispettore Sebastiano Rizzo (protagonista di La morte fa notizia, A nozze col delitto, Io so tutto di lei e Nessuno, nemmeno tu) è in procinto di diventare protagonista di una fiction. E sarò io stessa a lavorare sulla sceneggiatura! Era il momento di raccogliere una nuova sfida. Tutto è nato da un incontro con un’editor Piemme. Da lettrice di romanzi rosa, ho pensato di costruirne uno seguendo le regole del genere, ma dando anche un’impronta personale. E’ nata così Lara Rebecca Ramones, donna internazionale (metà spagnola e metà finlandese), che gira il mondo sempre cercando se stessa. E l’uomo giusto, naturalmente. Racconta con ironia gli equilibrismi e dilemmi delle donne di oggi. Per scrivere questo romanzo – ambientato fra Parigi, Barcellona, Londra e la Finlandia – mi sono avvalsa di consulenti ad hoc: amici, stranieri e non, che mi hanno raccontato come si vive in questi posti magici. Questo è un romanzo che fa viaggiare, anche se solo con la fantasia!»

Ma quest’uomo giusto esiste?
«Sì. Ne sono convinta. Ho la fortuna di avere accanto esempi illuminanti di coppie di successo. Coppie che hanno festeggiato le nozze di diamante e che si amano come il primo giorno. Certo ci vuole fortuna, a trovare la persona giusta. E costanza, per tenersela stretta. Ma è possibile, sì! Nel mio romanzo do anche qualche dritta per capire se la persona che abbiamo accanto è quella della vita...»

Che consigli daresti a giovani aspiranti scrittori: quali i primi passi da muovere nella giusta direzione se si aspira ad essere pubblicati?
«Leggere, frequentare corsi (non tanto per le tecniche, quanto per gli incontri), farsi leggere da addetti ai lavori, accettare le critiche, mettersi in discussione, lavorare su se stessi e sul proprio stile. Secondo me, si afferma chi ama la scrittura. Non chi scrive sperando di sfondare».

Io ti ringrazio molto e ti saluto. Vuoi aggiungere qualcosa?
«Grazie Irene: abbiamo molte cose in comune. Gli equilibrismi alla Lara Rebecca Ramones. E l’amore per i gialli. Restiamo in contatto con i frequentatori del tuo blog. Io sono su Facebook e ho anche un sito (www.luciatildeingrosso.it). Il 26 ottobre presento il nuovo libro a Milano: vi aspetto tutti, con una piccola sorpresa...»

  Il GIVEAWAY di UOMO GIUSTO CERCASI
SCADE IL 15 NOVEMBRE 2010!


20 commenti:

  1. Sono la prima? Forte! Di solito arrivo sempre sul filo di lana! Partecipo con piacere, segnalo sul mio blog!
    http://libri-stefania.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Ti ringrazio Stefania! Questo è un libro davvero molto bello! :-)

    RispondiElimina
  3. Ecco, questo è un libro che leggerei moolto volentieri. :)
    Grazie per questa opportunità.
    Alessia

    RispondiElimina
  4. di solito anche io sono sempre ultima :) partecipo volentieri! Grazie per questa opportunità!

    RispondiElimina
  5. queste possibilità offerte sono davvero forti!Speriamo...

    RispondiElimina
  6. Mi sembra un libro molto interessante: incrocio le dita! Cristina

    RispondiElimina
  7. io ci provo vi ho inserito nel mio blog sorrisodiluna.blogspot.com

    RispondiElimina
  8. Intrigante la trama, simpatica l'autrice e brava tu Irene... per la recensione e l'intervista!

    RispondiElimina
  9. ciao partecipo volentieri metto il link sul blog ciao

    RispondiElimina
  10. Partecipo volentieri anche io
    http://www.facebook.com/profile.php?id=708781336
    email: pink_mikako@hotmail.com
    Un bacio!

    RispondiElimina
  11. ciao la trama mi sembra davvero interessante e mi piacerebbe leggerlo!joy-goth@hotmail.it

    RispondiElimina
  12. Bella recensione- intervista, complimenti!

    La trama è intrigante!

    Partecipo volentieri e pubblicizzo sul blog

    RispondiElimina
  13. Pensa che ieri, cercando in libreria un libro da regalare ad una mia amica, mi sono soffermata su questo.Se avessi letto la tua recensione prima l'avrei sicuramente comprato.E ora , vorrei tanto vincerlo per me.
    Purtroppo ho scoperto il tuo blog da zebuk da poco, ma rimedierò seguendoti più spesso.
    Baci Uffa
    condivido sul mio blog.

    RispondiElimina
  14. ho già vinto posso partecipare di nuovo? sono mamma e credo che questo sia un libro motlo interessante ti posto il link qui:
    http://supermamma.mammacheblog.com/2010/10/29/giveaway-di-novembre/

    RispondiElimina
  15. partecipo condivido e spero di vincere :D

    teresa8686@live.it

    RispondiElimina
  16. @ supermamma... hai già vinto... è arrivato il premio?

    RispondiElimina
  17. Ci provo anch'io e spero di non esser arrivata tardi!

    Bulalas@gmail.com

    RispondiElimina
  18. aahahah questo è un titolo che attirerebbe molte lettrici ;)

    RispondiElimina
  19. la ricerca dell'uomo giusto è alla pari della ricerca della donna giusta... ricerca non di un corpo fisico, di un contenitore, ma ricerca dell'essenza, dell'anima che esso contiene... la ricerca implica l'acquisizione di nuova conoscenza, di crescita, di non volersi mai arenare in quel meccanismo naturale che fa seguire il giorno alla notte, ma di mischiare le carte a proprio piacimento seguendo il verificarsi degli eventi... partecipo

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...