venerdì 29 ottobre 2010

Speciale L'AMORE COSTA CARO - L'intervista a Francesca Tosa - Letizia

Speciale L'AMORE COSTA CARO
LASCIATE UN COMMENTO E
POTRETE INTERAGIRE CON I PERSONAGGI!
Intervista a Francesca Tosa - Letizia Cocinella

Benvenuta nel mio blog Francesca e grazie per la tua disponibilità.
Ci parlaresti brevemente del romanzo?
L' amore costa caro non è solo un romanzo. È un “micro-mondo” dove ogni personaggio possiede una vita autonoma. Paure, ansie e passioni si mescolano in questo libro attraverso le vicende dei protagonisti. Alfonso, Giusy, Làura... in ognuno di loro c'è una parte di noi, delle nostre vite, dei nostri sogni.

Come è stato il tuo incontro con Quintin Contreras? Ci racconti?
Quintin mi ha ingaggiata sotto mentite spoglie! Non spoglie qualunque però... si è travestito da Babbo Natale ed ha bussato allo schermo del mio portatile. Subito sono rimasta indispettita da questo felino in versione Santa Klaus che, senza neanche conoscermi, si arrogava il diritto di indagare il mio rapporto con la lettura. Quando ho realizzato che non era sua aspirazione rifilarmi l’ intera enciclopedia del buon internauta, ho abbassato la guardia e, seppur con celata diffidenza, ho deciso di approfondire la questione. Ecco che dopo 10 minuti ricevo una mail con il primo capitolo.

Quale messaggio si vuole trasmettere ai lettori con questo libro?
Un messaggio? Non sottovalutate mai il vostro animale domestico! E se lo vedete aggirarsi per casa con la peluria incolta, calzini bucati e posa da tabagista incallito di fronte al vostro pc, beh, lasciatelo fare...potrebbe uscirne qualcosa di insospettabile!

Quale è il personaggio che senti più vicino a te, che preferisci e perché?

Non ho dubbi, Letizia Coccinella! Aspetto da bruttina stagionata e topolino in tasca a parte, è il mio perfetto alter ego...

Ci parleresti del tuo personaggio e del rapporto con gli altri personaggi?
Lety è un personaggio indipendente, la sua storia fa da cornice alle vicende dei protagonisti. Tuttavia, ha un posto d’ onore nel cuore di Quintino… perchè, come dice lui, il primo amore non si scorda mai.

Quanto questo progetto è gioco e quanto fa sul serio?
Lo definirei un gioco che fa sul serio...

Chi è Francesca  Tosa nella vita di tutti i giorni?
Francesca… Fosse un oggetto, sarebbe una torta divisa in tante fette e con tanti strati. Vive in un disordine cosmico che ama definire igienico, e a causa del suo ritardo congenito rischia costantemente la vita a bordo della sua fedelissima vespa azzurro metal. Già da ragazzina, si inserisce nel mondo del lavoro, cimentandosi nelle occupazioni più disparate e disperate. Ora è immersa fino al collo nel mondo del precariato e delle sempre più sporadiche supplenze nella scuola primaria. Sfoga la sua arteria creativa lavorando come coreografa nella scuola di danza dove insegna e torturando la tastiera del suo computer.

Come è stato interagire con altri autori/personaggi e creare questo romanzo?
È stata un' esperienza per certi versi surreale. Basti pensare che ho conosciuto di persona gli altri autori solo dopo la pubblicazione.

Hai altri progetti letterari nel tuo prossimo futuro?
Spero non troppo prossimo... penserete mica che il micio si sia stancato di scrivere? Anzi, pare proprio averci preso gusto.

Ti ringrazio e ti saluto. Vuoi aggiungere qualcosa?
Grazie a te... un bacio a donna Dolores e grazie di cuore a Marco.

1 commento:

  1. Ciao Irene, bella l'intervista e molto curioso il libro. Ma non ho capito in che modo si possa interagire con i personaggi. Aspettavo qualche commento per capire, senza chiedere, ma tant'è...
    Mi faccio rossa di vergogna e chiedo... cosa bisogna fare? e cosa succederà?

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...