giovedì 23 dicembre 2010

BUONE FESTE!

Ebbene sì, è arrivato il momento degli auguri... 
ma prima volevo ringraziare tutti voi che seguite numerosi questo blog da tutte le parti del mondo, perfino dalla Corea del Sud, dagli Stati Uniti, dall'Argentina e dal nord Europa! 
Insieme a tutti 
gli italiani in Italia e nel mondo!
Un grazie speciale va a tutti gli autori e alle case editrici, prime tra tutte la Newton Compton Editori, per aver dato vita ai giveaway!



Buone feste a tutti voi!

mercoledì 22 dicembre 2010

Estrazione SFUMATURE DEL DESERTO di Simona Liubicich

Pronte a vedere l'estrazione de
SFUMATURE DEL DESERTO
di
Simona Luibicich?

Ecco la lista dei commenti:
1.Cloe
2.Chiara C.
3.Lady Peonia
4.Elisa
5.Simona
6.That_girl
7.Gothicrise
8.Vale
9.Alessia
10.Francesca
11.Supermamma
12.Carmen
13.Iolanda
14.Sakura86
15.Giusytac87
16.StrawberryMilk
17.Teresa


 La vincitrice del giveaway è:
TERESA!

 COMPLIMENTI!!!


domenica 19 dicembre 2010

Estrazione del giveaway de IMPRINTING LOVE di Mariachiara Cabrini

La lista del giveaway dell'ebook la trovate sotto la recensione del libro.
Questa è l'estrazione:

La vincitrice è: LIBERA! 
Complimenti!!!




sabato 18 dicembre 2010

Lista e estrazione giveaway de LO STRANO CASO DI STOCCOLMA di C: CARLSSON

Eccoci all'estrazione di un altro giveaway!
LO STRANO CASO DI STOCCOLMA
di 
Christoffer Carlsson
La lista dei commenti:

1.  Elena
2.Chiara C.
3. CharlotteSometimes
4. Serena
5. Anna
6. Pampam94
7.Vale
8. That_girl
9. Glo
10. Federica
11. Alessandra
12. Ff-ff
 L'estrazione: 

La vincitrice è:
CharlotteSometimes!
Complimenti!!!
Prego la vincitrice di mandarmi il suo indirizzo per poter provvedere alla spedizione del suo libro a: irene.pecikar@alice.it

giovedì 16 dicembre 2010

Estrazione del giveaway de I BASTIONI DEL CORAGGIO di Franco FORTE!

Estrazione del giveaway de
I BASTIONI DEL CORAGGIO
di 
Franco Forte

 ECCO QUI LA LISTA DEI COMMENTI:
1.Giuliana
3.Cloe
4.Libera
5.Elisabetta
6.Francesca
7.Ivanalessia
8.Anna
9.That_girl
10.Gothicrise
11.Samantha Dalmasso
12.Dolcemiele
13.Iperfederica
14.Laurachierico
15.Angelascricciolina
16.Filibertodellarocca
17.Chiara C.
18.Valuzza89
19.Filomena
21.Marikam88
22.Iolanda
23.Carmen
24.Danila R.
25.Giorgia
26.Valentina8422
27.Paola
 L'ESTRAZIONE:

LA VINCITRICE è:
DANILA R.
COMPLIMENTI!!!
Attendo l'indirizzo di Danila per poter spedire il libro: irene.pecikar@alice.it

lunedì 13 dicembre 2010

Presentazione del giallo MORTE DI UN'APE REGINA di Francesca Raffaella Guerra. GIVEAWAY ABBINATO!


Sabato 11 dicembre ho assistito alla presentazione del secondo volume della collana “Friuli, terra di misteri” intitolato MORTE DI UN’APE REGINA  di Francesca Raffaella Guerra, uscito da pochi giorni ed edito da Ubi Minor Edizioni – Udine, che fa seguito a IN ONORE A CAINO, primo episodio della serie. Anche questo secondo appuntamento col mistero è ambientato in Friuli e in particolare a Duino (TS). Oltre a essere uno di quei libri che si divorano piacevolmente, come gli altri gialli di questa autrice, mi sta particolarmente a cuore per l’atmosfera che si crea e il luogo stesso dov’è ambientato: Duino, appunto.
 Piccolo e caratteristico paese dell’estremo nord-est che amo particolarmente perché è proprio intorno al suggestivo castello che nel 1500 si sono stanziati i miei avi, fondando insieme a poche altre famiglie il paese stesso. 
Era da un po’ di tempo che, presa dalla mia routine quotidiana sempre  alle prese con i miei scritti e le varie revisioni, non mi concedevo un pomeriggio un po’ diverso dal solito. Lasciati i pargoli in buone mani, mi sono recata in dolce compagnia a questo appuntamento letterario. Il freddo pungente del tardo pomeriggio lasciava storditi, ma lo spettacolo che si presentava era unico. Quindi ho approfittato per scattare delle foto. 
Ho voluto vedere Duino con gli occhi del turista, e dell’autrice: a volte ci sfuggono le meraviglie che abbiamo davanti agli occhi, soprattutto quando le vediamo sempre…
La presentazione, tenutasi nel ristorante “Al cavalluccio” , è stata sopra alle righe, molto divertente e coinvolgente; era presente anche il sindaco del comune di Duino-Aurisina, il cav. Giorgio Ret.  
Francesca R. Guerra è un’autrice molto disponibile oltre a essere una brava professionista. Studiosa di serial-killer ha in progetto, terminata la sua avventura friulana, che vedrà il suo protagonista Manuel Feruglio, ex poliziotto spagnolo e blogger, investigare sui misteri che incontrerà nella sua riscoperta del FVG e che comprenderà in tutto 13 libri, una storia basata proprio sulla vera storia di un serial-killer.
Questi 13 gialli, sono un espediente per l’autrice, milanese di nascita e friulana d’adozione, per far conoscere i luoghi meravigliosi, e talvolta poco conosciuti, di questa regione di cui lei sembra essersi innamorata.
Come darle torto? Ma io sono di parte, lo ammetto…
A conclusione della presentazione e della lettura di alcuni brani del libro, i presenti hanno potuto godere di qualche stuzzichino  e brindare con l’autrice per il suo successo, chiacchierare con lei e farsi autografare le copie del suo libro, in una cornice unica: il caldo dell’atmosfera della saletta e davanti, oltre la parete di vetro della verandina, il mare che inghiottiva gli ultimi bagliori rossastri del sole.

Per approfondire la conoscenza dell'autrice e i suoi libri CLIKKA QUI!
L'autrice è già stata ospite del blog con un'intervista nello speciale "Grado Giallo".
Se vuoi leggere l'intervista CLIKKA QUI!

Il giveaway, che vi darà la possibilita di vincere una copia autografata del libro della scrittrice Francesca Raffaella Guerra 
messa a disposizione gentilmente 
dalla casa editrice Ubi Minor Edizioni,
scadrà il 6 gennaio 2011!
Lasciate un commento e condividete! 
GRAZIE!


Segnalo: STIRPE ANGELICA di AAVV

I volti italiani del fantasy insieme per un'intrigante antologia
"STIRPE ANGELICA", GLI ANGELI SCENDONO SUL CAMPO DI BATTAGLIA

Stirpe Angelica è più di un’antologia fantastica. Racchiude tra le pagine l’essenza mistica di queste splendide figure eteree per distillarne versioni poliedriche e rivoluzionarie. Fonde l’antico al nuovo, il gotico al leggendario, il sacro al profano. Accarezza più generi per fare breccia nelle vostre menti traendo vantaggio da un intrecciarsi di stili dinamici e di forte impatto. Azione e avventura, fantascienza e mistero, comicità e fiaba, tenebre e occulto, sword & sorcery e urban fantasy: non manca davvero nulla a Stirpe Angelica. Quindici racconti firmati da veri professionisti del mondo della scrittura e da autori accuratamente selezionati pronti a emergere sulle ali del mito e della fantasia. Questo volume è la dimostrazione di come i volti italiani del fantasy e dell’avventura possano dare man forte a quella che diverrà, dopo i vampiri, la nuova figura di spicco nell’ambito dell’editoria nostrana e internazionale.
L’onore e il coraggio, il sangue e l’acciaio, sono i vessilli che sventolano fieri all’alba della nostra collana, senza trascurare nemmeno l’ironia e l’umorismo.

AA.VV.
Filomena Cecere – Alfonso Zarbo (curatori)
Stirpe angelica
Collana: Spade d'inchiostro
Uscita: 2 Dicembre 2010

"Angeli: figure eteree o destinate al peccato? I volti italiani del fantasy e dell'avventura ne esploreranno l'essenza sino al limite della potenza creativa. I ruoli verranno capovolti, la loro indole sottomessa e restituita alla luce in una sfumatura del tutto nuova... a tratti pericolosamente oscura. E allora si, leggendo i racconti di Stirpe Angelica potrete finalmente dirlo: gli angeli scendono sul campo di battaglia!" Elena di Giulio - Fantasy Italia

Segnalo: "L'amore non si chiede" di Marzia Paciantoni e Serena Zovic


L'AMORE NON SI CHIEDE
Opera prima di due giovani donne che narra la storia di un'amicizia attraverso
una vacanza trascorsa a Rodi


“L'amore non si chiede” è il romanzo d’esordio scritto da Marzia Paciantoni e Serena Zovic ed edito dal Gruppo Albatros Il Filo. Una vacanza ricercata per allontanare disillusioni d'amore che porterà due amiche alla scoperta della terra greca, accompagnandole in un percorso di reciproca comprensione sulla diversità degli uomini di oggi così diversi dai loro padri o comunque diversi da come credono dovrebbero essere.

Viaggiare nel XXI secolo è sinonimo di vacanza, i ritmi delle nostre vite frenetiche ci costringono ad azioni comandate che limitano la libertà delle nostre sensazioni. Ed ecco che il viaggio rappresenta un’oasi nel deserto di emozioni controllate dal quotidiano scorrere. Questa storia però non si riduce ad un semplice descrivere il diario di viaggio di un’ordinaria settimana di ferie. Vuole piuttosto narrare l’esperienza casuale di due persone tra le tante, che il destino mette spalla a spalla rendendole da quel momento compagne nel viaggio della vita in cui condividere l’eredità di un passato ignoto, assistere alla crescita di un’amicizia presente ed esplorare insieme il percorso che conduce al comune traguardo del loro viaggio: l’Amore. Uno spicchio di vita assaggiato attraverso la narrazione di un’amicizia che viaggia insieme nel labirinto dei sentimenti.

Le autrici:
Marzia Paciantoni, anno 1971, di formazione umanistica, percorre i primi passi da giornalista di un quotidiano rionale fino a specializzarsi nella comunicazione pubblicitaria che professa oggi in un’azienda di telecomunicazioni mobili.
Serena Zovic, anno 1974, dalla personalità enigmatica, inizia da adolescente il suo percorso introspettivo con la composizione di poesie d’amore fino ad approdare al teatro con la frequentazione di laboratori sperimentali.

mercoledì 8 dicembre 2010

Intervista allo scrittore MAURIZIO TEMPORIN autore di "IRIS- Fiori di cenere"!

IRIS -Fiori di cenere
di
Maurizio Temporin
 Trama: clikka qui!
L'intervista all'autore:
Benvenuto nel mio blog Maurizio e grazie per la tua disponibilità.
Disponibilità? Slegami ho detto! Slegami!

Sei un personaggio molto interessante. Una vita intensa e una carriera molto promettente, nonostante la tua giovane età. Curiosando nel tuo sito si rimane colpiti dalla tua forte e originale personalità che traspare ovunque. 
Chi è Maurizio Temporin nella vita di tutti i giorni?
Nella vita di tutti i giorni sono un essere umano. Non so cosa risponderti... Allenta i nodi intanto, mi fanno male i polsi. Faccio fatica a seguire bene quello che succede nella mia vita perché sono sempre sparpagliato in giro a fare dieci cose per volta. A volte sparisco per giorni e la gente si chiede che fine abbia fatto. Anche io me lo chiedo. Ho vuoti di memoria, ma fra le mani sempre qualcosa di nuovo. Dormo pochissimo e fumo troppo. Viaggio, scrivo, disegno. Mi piace organizzare cene e cucinare per gli amici. 
   
Chissà perchè ti ho dovuto legare...?!
Hai scritto “IRIS- Fiori di cenere”, che fa parte di una saga che sta coinvolgendo molto i lettori e i possibili lettori.  Ce ne parli? Da dove nasce questa idea? E cos’è il concorso legato al tuo libro?
 Le idee sono nate nel tempo, ho piantato semi senza accorgermene e un giorno, entrando nel mio studio, ho trovato tutta la stanza piena di fiori. I miei libri nascono così, sono un’alchimia di suggestioni, memorie e persone, e quello che diventano sono “ricordi futuri”. Mi piace pensarli così. Nel caso di IRIS, si sono mescolate esperienze avute al lice, vite di ragazze adolescenti, cinema  e il dolore dovuto alla scomparsa di un caro amico.
Il concorso che ho deciso di proporre con il romanzo è semplicemente un modo per rendere il mondo di iris più vero e permettere a tutti di aggiungerci qualcosa. Ho chiesto ai lettori che ne hanno voglia di creare qualcosa di loro, un’immagine, un video, un testo o quello che preferiscono, per condividere l’esperienza che hanno avuto fra loro e con me. Perché è questo un libro: un’esperienza condivisa. Vedere gli effetti che ha prodotto sull’immaginario di altri una mia opera è emozionante e credo che sia una delle cose più belle che possa fare un libro. Ho anche messo in palio dei premi, ma questo non credo sia così importante… ( lo dico perché io non ho mai vinto niente).  



Thara, la protagonista,  è un personaggio quasi reale, per come interagisce con i lettori. Dove hai trovato l’ispirazione per creare questa magnifica ragazza?
Thara, beh, riguarda un scheletro che tengo nell’armadio insieme a molti altri. Quando andavo al liceo, ed ero una presenza corvina che si aggirava per i corridoi, mi ero innamorato di una ragazza che non conoscevo e che appunto si chiamava Thara. 
Ho rintracciato il suo indirizzo e ho cominciato a spedirle lettere anonime e fiori di iris. Le avevo anche lasciato un idirizzo fasullo al quale, se voleva, poteva rispondermi e a cui rispose. Così abbiamo iniziato ad avere una relazione epistolare un po’ scombinata che è andata avanti per quasi un anno. Alla fine mi decisi a farmi avanti e ci conoscemmo. Mi trovò davanti casa sua con in mano un libro “Tutti i colori del buio” in cui compariva come uno dei personaggi.  

Iris, titolo di una saga. Ma cosa si cela dietro la scelta di questo fiore? Simboleggia, forse, qualcosa o c’è qualche riferimento al passato più remoto?
Beh, senz’altro si lega a quello che ho detto qui sopra. Ma l’iris credo sia un fiore misterioso per davvero, una calamita naturale che non attira solo le api ma anche fenomeni “limite”. Ad esempio, forse è una casualità, forse no, ma è stata la Giunti a voler compare la saga. La Giunti è la casa editrice storica di Firenze e il simbolo di Firenze è proprio un Iris. Un iris viola.

Da lettore, quale libro, dopo averlo letto, ha cambiato la tua vita, ha dato una svolta?
Ci sono stati diversi libri che hanno fatto scegliere al mio pensiero una strada piuttosto che un’altra, come “Abbadon” di James Morrow, ma preferisco parlare di autori. Sicuramente Josè Saramago, che ho avuto il piacere di conosce e a cui ho regalato un quadro, poi Oscar Wilde, Borges, Ray Bradbury… Ognuno di loro, come anche molti registi, catautori e artisti hanno contribuito non a cambiare, ma a dare qualche colpo di assestamento alla mia vita.

Io ti ringrazio molto per la tua disponibilità e ti saluto. Vuoi aggiungere qualcosa?
Non esagerare a chiedere il riscatto. Ti pagherebbero con le banconote del Monopoli. Se vuoi tagliami un orecchio, ma quello destro. E’ il mio profilo peggiore. Spero di essere rapito presto di nuovo. 

Ora ti libero, dai... ma certo che ti rapirò di nuovo, al prossimo libro!

ed entri nel mondo di IRIS e di Maurizio Temporin!

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...