lunedì 24 gennaio 2011

IN ANTEPRIMA! La recensione a LA SPIA DEL DOGE di Loredan edito da Newton Compton

LA SPIA DEL DOGE 
di 
Loredan

Titolo: La spia del Doge
Autore: Loredan
Editore: Newton Compton
Collana: Nuova narrativa

Intrighi, amore e morte: un grande giallo ambientato nella Venezia del Settecento
Recensione a cura di Samanta Catastini 

Venezia, 1762. Nell’arco di una giornata, la giovane Leonora Pucci, si ritrova trascinata fuori dal convento delle Orsoline, dove è stata allevata sin dalla sua nascita (18 anni prima), a Venezia nel sontuoso Palazzo dei Della Frascada. Cesare è il nobiluomo che l’ha riconosciuta come figlia per darla subito in sposa al figlio minore del potete senatore, e in parte nemico, Alvise Mocenigo. La giovane ragazza, famosa già tra le suore per la sua spiccata intelligenza, capisce subito di fungere da merce di scambio. Inizialmente decisa a non accettare un matrimonio di comodo, il giorno in cui si appresta a conoscere il fidanzato, suo padre viene arrestato e condotto in prigione nelle segrete del Palazzo Ducale. Testarda e curiosa per natura si prefigge di liberare l’uomo dal suo triste destino finendo così per scoprire che anche lei è in serio pericolo di morte. Nel giro di pochi giorni incontrerà più persone che asseriscono di essere suoi genitori, sarà costretta a dormire in una pensione e cambiare spesso identità per riuscire a far luce su complotti e trame tanto sporchi quanto l’acqua che bagna Venezia. Tra balli, feste e continue fughe non avrà certo il tempo di annoiarsi. Incalzante la narrazione e accurata all’inverosimile la ricerca storica. Questo romanzo non si legge ma lo si “vede” scorrere davanti ai nostri occhi. Corredato di una cartina dei luoghi della città in cui si svolgono i fatti e di un’appendice che descrive in modo semplice le usanze e i costumi del periodo, l’opera si rivela adatta ad ogni tipo di pubblico. Si nota sin dalla prima riga quanto l’autore abbia vissuto Venezia alla ricerca del suo passato che rivive con maestria nelle sue avvincenti pagine. La scelta di un nom de plume è la classica ciliegina sulla torta!

2 commenti:

  1. accidenti non pensavo che mi sarei cosi affascinata di lettura.

    RispondiElimina
  2. simo...di cuore, te lo consiglio davvero...

    Samanta

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...