sabato 22 gennaio 2011

L'intervista! ALICE MORTALI


 INTERVISTA: 
ALICE MORTALI autrice 
di 
LA PARIGI DI MARIA ANTONIETTA

Ciao Alice e benvenuta in questo blog. Ci parleresti un po’
di te?
Salve a tutti. Mi chiamo Alice, ho 30 anni e da circa 10 vivo a Bologna. Sono nata nelle Marche, precisamente a Castelfidardo un paese in provincia di Ancona: è li che vive la mia famiglia ed è li che scappo ogni qualvolta il lavoro me lo permette. Studio Relazioni Internazionali e sono una grandissima appassionata di Arte e di Storia.
Adoro gli animali, il cinema, viaggiare e soprattutto leggere.

Come ti è venuta l’idea di scrivere una guida-biografia di Maria Antonietta?
L’idea di scrivere questo libro, o meglio l’idea di scrivere, è nata per puro caso.
Come già accennato, sono sempre stata una grande appassionata di Storia ma non della semplice Storia  fatta di date e battaglie.  La vita quotidiana, gli usi e costumi, le piccole curiosità: questi aspetti meno noti rappresentano da sempre il mio interesse principale.
Da questo punto di vista, la lettura di biografie storiche è l’ideale: analizzando un singolo personaggio e il suo tempo, si ha la possibilità di scavare più a fondo e di andare al di là  dell’aspetto pubblico e nozionistico dei vari eventi.
Si arriva a comprendere la vera essenza del protagonista e dell’epoca in cui è vissuto, attraverso gli aspetti più privati e intimi. A mio avviso questo è il miglior modo per capire davvero la grande Storia.
Ho iniziato quindi a leggere biografie storiche di molti personaggi di epoche e nazionalità differenti e, quasi per caso, mi sono imbattuta in Maria Antonietta di Francia.
Lessi la biografia di Antonia Fraser circa 4 anni fa e da subito rimasi letteralmente ammaliata da questo straordinario personaggio così noto, ma anche così poco conosciuto.
Il passo successivo è stato il primo di una lunga serie di viaggi nella Ville Lumiére : volevo vedere e toccare con mano tutti i luoghi dove era vissuta, dove aveva sofferto, dove era stata prima acclamata e poi imprigionata ed uccisa.
Volevo conoscere la “Sua” Parigi.
In quasi 3 anni di ricerche ho accumulato una montagna di informazioni e mi sono ritrovata tra le mani un manoscritto di circa 250 pagine. L’idea di pubblicarlo è arrivata solo in un secondo momento: era un lavoro che avevo fatto esclusivamente per me.

Quanto tempo hai impiegato nelle ricerche storiche sui libri a lei dedicate? Parlaci dei tuoi viaggi a Parigi, Versailles e dintorni, per farci sognare ad occhi aperti...
Come dicevo ho iniziato a raccogliere materiale su di Lei nel 2007 e da lì non mi sono più fermata: mi sono procurata tutti i libri disponibili (e non) sul mercato riguardanti Maria Antonietta, il periodo storico in cui visse, i suoi amici, i suoi nemici, i suoi familiari, la moda dell’epoca ecc.
Ho scovato film, documentari, speciali tv francesi e soprattutto ho scoperto un fantastico sito internet  italiano il cui forum è una vera miniera di preziosissime informazioni sulla regina e la sua epoca www.ladyreading.net. Le amministratrici e tutti i preparatissimi utenti del forum sono stati un sostegno insostituibile senza il quale il mio libro non avrebbe mai visto la luce; per questo colgo l’occasione per ringraziarli di nuovo con tutto il cuore.
In questa fase di ricerca  svolta “da casa” la difficoltà maggiore è stata proprio quella di riuscire a reperire documenti e volumi fuori catalogo o disponibili solo in Francia che erano però una fonte insostituibile per le mie ricerche.
Dopo aver accumulato per mesi notizie e informazioni sui più disparati luoghi dell’Ile de France legati alla figura di Maria Antonietta sono partita per il primo “tour de force” parigino. A questo primo soggiorno ne sono seguiti altri 5 in meno di 3 anni.
I viaggi sono stati molto faticosi ma allo stesso tempo meravigliosi e indimenticabili. Ogni luogo visitato mi ha letteralmente colpita al cuore anche se credo che l’emozione più forte sia stata la visita agli Appartamenti Privati della regina alla reggia di Versailles. Qui per la prima volta ho avuto l’impressione di entrare in contatto con la sua quotidianità più intima: non mi trovavo più in un museo… ero a casa sua, chez Elle.
Molto toccante è stata poi la visita al carcere della Conciergerie dove si può ancora oggi vedere la cella dove l’ultima sovrana francese attese la morte nel lontano Ottobre del 1793.

I tuoi progetti per il futuro sono sempre legati a questa figura storica o hai altro in mente?
Per ora ho in  testa un paio di progetti ma sono ancora in una fase embrionale.
Probabilmente mi concentrerò su altri periodi storici visto che ho già svolto parecchie ricerche sulla storia inglese del 500 e su quella di altri stati europei del 800. Non è comunque escluso un secondo libro, magari di altro genere, su questo incredibile personaggio che non smette di affascinarmi.


Io ti saluto e ti ringrazio per la tua disponibilità. 
E ti dico infine: incoraggia i lettori ad acquistare il tuo libro…
Il mio libro ha il vantaggio di essere un libro per tutti: anche chi non ha mai sentito parlare di Maria Antonietta può leggerlo e farsi una chiara idea del personaggio e del suo tempo. Gli ammiratori della Reine troveranno invece moltissime curiosità e indicazioni pratiche, al fine di intraprendere un insolito e sorprendente Marie Antoinette’s Tour.
E’ un libro unico nel suo genere, una guida tematica diversa che trasporterà il lettore alla scoperta di una Parigi inedita, affascinante e indimenticabile.
Un libro sicuramente da portare con voi durante il prossimo viaggio a Paris. 
Vi ringrazio e un saluto a tutti!

Intervista a cura di Samanta Catastini

Potete leggere la recensione a 
LA PARIGI DI MARIA ANTONIETTA

1 commento:

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...