martedì 21 giugno 2011

Le uscite FANUCCI di luglio!

L'estate finalmente è arrivata! E spesso questo periodo di vacanze e relax è dedicato alla lettura di un buon libro. Vediamo cosa ci propone Fanucci!


Richard Kadrey
Sandman Slim. La stanza delle tredici porte

 
“Il miglior B-movie che mi sia capitato tra le mani negli ultimi vent’anni. Profondamente divertente e irriverente, Sandman Slim devia dai percorsi prestabiliti dei generi letterari contemporanei…
è come guardare un film di Sergio Leone e Clive Barker ispirato
a una sceneggiatura di Jim Thompson e S. Clay Wilson.”
William Gibson

“Se Simon R. Green avesse scritto un episodio di Dog the Bounty Hunter, sarebbe molto simile al romanzo di Sandman Slim: violento, vivido e pieno di azione. Impossibile smettere di leggerlo.”
Charlaine Harris

“Una miscela di noir e azione, condita da un romanticismo alla Neil Gaiman e da un sentimentalismo alla Dean Koontz.”
Booklist

“Nicotina e benzina in parti uguali potrebbero eguagliare l’energia prodotta da Sandman Slim. Costruzione efficace, personaggi riconoscibili e uno stile narrativo fresco e unico fanno di Sandman Slim il mio modello di eroe.”
Kim Harrison

Dopo undici anni passati all’inferno a uccidere mostri per conto di Azazel, uno dei generali di Lucifero, James Stark fugge e torna sulla Terra, a Los Angeles, per vendicare l’uccisione dell’amata Alice da parte dei suoi ex compagni del circolo di magia, il cui capo è Mason Faim, un uomo dai poteri magici straordinari. Stark è deciso a trovare Mason e i compagni e a eliminarli tutti, e per fortuna ha degli amici ad aiutarlo: Allegra, una ragazza che lavora al videonoleggio di proprietà di Kasabia; Vidocq, un alchimista ultracentenario che veste i panni del saggio; e Kinski, un medico in grado di curare attraverso la magia. Grazie al possesso di una chiave che ha rubato ad Azazel e che porta nel petto, Stark ha accesso alla Stanza delle tredici porte, dalla quale è possibile andare in qualunque luogo dell’universo. Stark ha già aperto tutte le porte tranne la tredicesima. Alla fine, con l’aiuto del Golden Vigil – un antico ordine dedito a proteggere il mondo –, della Sicurezza nazionale e di Candy, l’infermiera vampira di Kinski, riesce a uccidere numerosi amici di Mason Faim, e infine trova anche lui e il suo braccio destro, e riserva loro una vendetta lucida e spietata.

RICHARD KADREY è uno scrittore freelance che vive a San Francisco. Nel corso della sua carriera ha scritto numerosi racconti e cinque romanzi. Si è occupato di arte, cultura e tecnologia per numerosi siti e riviste, tra cui Wired, The San Francisco Chronicle e Discovery Online. Ama la fotografia e si definisce un artista digitale.



Richard Matheson
Ghost


“Richard Matheson non è uno scrittore che scopriamo oggi.
In futuro sarà considerato uno dei grandi protagonisti della scena letteraria mondiale di questi anni.”
Antonio D’Orrico, Corriere della Sera

“Uno degli scrittori più importanti del XX secolo.”
Ray Bradbury

“Matheson è uno dei maestri indiscussi del genere.”
La Repubblica

“Matheson è iscritto tra i più grandi autori del Novecento,
da cui ha distillato parole secche come mitraglia.”
AliasIl manifesto

A due passi da New York esiste una località chiamata Logan Beach. D’estate è una frequentata stazione di villeggiatura, ma d’inverno ha un’atmosfera un po’ da vecchia America vittoriana, angosciosa e rarefatta: un litorale battuto dal vento e dalla pioggia, una grande casa in cima a una scogliera, una villetta sulla sabbia e il resto del mondo lontano come non mai. Proprio qui, e proprio in un inverno più inclemente del solito, si rifugiano David ed Ellen, una matura coppia di coniugi, con la speranza di ricucire in qualche modo il loro rapporto in crisi da tempo, lontani dall’assolata California e da una storia di infedeltà che Ellen non riesce a perdonare. Ma l’insidia è dietro l’angolo, nella persona di una enigmatica e bellissima ragazza che compare all’improvviso dal nulla e che pian piano si insinua nella vita di David fino a sconvolgerla, facendo leva sulle sue debolezze. Chi è Marianna? Da dove viene? E, soprattutto, cosa vuole? David dovrà affrontare e sconfiggere i propri demoni, anche quelli più inconfessati: in ballo non c’è più soltanto il suo matrimonio, ma la sua sanità mentale e la sua stessa vita. Un romanzo che terrà inchiodato il lettore in un crescendo di tensione e di mistero. Una vera e propria caduta all’inferno.

RICHARD MATHESON, nato nel New Jersey nel 1926, ha forgiato il gusto e le caratteristiche del ‘fantastico’ contemporaneo, influenzando profondamente altri linguaggi, dal cinema ai fumetti ai videogiochi. Ha scritto alcuni degli episodi più memorabili di Ai confini della realtà, e diverse sue opere sono state adattate per il grande schermo, tra cui Tre millimetri al giorno e Io sono leggenda, che ha ispirato tre film, di cui l’ultima versione (del 2008), dal titolo omonimo, è stata diretta da Francis Lawrence, con protagonista Will Smith. Richard Matheson ha vinto numerosissimi premi, tra cui l’Edgar Allan Poe e un Bram Stoker alla carriera. Fanucci Editore ha pubblicato anche Incubo a seimila metri, Duel e altri racconti, Ricatto mortale, Io sono Helen Driscoll, La casa d’inferno, Tre ore di pura follia, The Box e altri racconti, che ha ispirato la pellicola del regista Richard Kelly, e Altri regni.



Simon Green
Omicidio a Nightside



“Un fantasy accattivante che trasforma un
piccolo villaggio inglese in un mondo da
incubo.” Library Journal

John Taylor ha appena risolto il mistero della morte di due amici, quando viene chiamato per risolvere un nuovo caso. Charles Taylor Chabron non riesce a mettersi in contatto con la figlia Rossignol, una giovane cantante caduta sotto la pericolosa influenza di una spietata coppia di assassini. Taylor va a trovarla durante un’esibizione al club in cui si esibisce ogni notte, e dal comportamento della ragazza capisce subito che qualcosa non torna; ma per salvarla sarà costretto a giocare tutte le sue carte e rivolgersi a un vecchio nemico...

Simon Richard Green è nato nel 1955 nell’Inghilterra del sud, ed è autore di numerosissimi romanzi fantasy e di fantascienza. Ha conseguito la laurea in Lingua inglese moderna e Letteratura americana presso l’Università di Leicester. Ha iniziato la sua carriera di scrittore nel 1973, e da allora ha pubblicato oltre cinquanta tra romanzi e racconti. Nel 1989 ha ricevuto l’incarico di scrivere il romanzo tratto dal film di Kevin Costner Robin Hood: principe dei ladri, vendendo oltre 370.000 copie.






Patrick Rothfuss
Il nome del vento



“Il romanzo, il primo di una trilogia, che ha consacrato Patrick Rothfuss
ra i maestri della fantasy contemporanea.”
Publishers Weekly

“Ho chiuso questa lettura come se avessi fatto un viaggio divertente con un nuovo amico, piuttosto che seduto da solo a caccia di parole sulla pagina. È una lettura che vale il vostro prezioso tempo.
Scommetto che la stessa cosa varrà anche per libri successivi.”
Robin Hobb

La Pietra Miliare, una locanda come tante, nasconde un incredibile segreto. L’uomo che la gestisce, Kote, non è davvero il mite individuo che i suoi avventori conoscono. Sotto le sue umili spoglie si cela Kvothe, l’eroe che ha fatto nascere centinaia di leggende. Il locandiere ha attirato su di sé l’attenzione di uno storico, che dopo un lungo viaggio non privo di pericoli e avventure riesce a raggiungerlo e convincerlo a narrare la sua vera storia. Il nostro eroe muove i suoi primi passi a bordo dei carri degli Edema Ruh, un popolo di attori, musicisti e saltimbanchi itineranti che, nonostante le malevole credenze popolari, si rifanno a ideali nobili e tengono in gran conto arte e cultura. Kvothe riceve i primi insegnamenti dall’arcanista Abenthy, e viene poi ammesso all’Accademia, culla del sapere e della conoscenza. Qui egli apprenderà diverse discipline, stringerà salde amicizie e sentirà i primi palpiti dell’amore, ma dovrà anche fare i conti con l’ostilità di alcuni maestri, l’invidia di altri studenti e l'assoluta povertà; vivrà esperienze rischiose e incredibili che lo aiuteranno a maturare e lo porteranno a diventare il potentissimo mago, l’abile ladro, il maestro di musica e lo spietato assassino di cui parlano le leggende.

PATRICK ROTHFUSS, nato nel Wisconsin nel 1973, ha studiato ingegneria chimica per poi decidere di dedicarsi agli studi di psicologia clinica. Nel 2002 ha vinto il concorso Writers of the Future con il racconto The Road to Levinshir, estratto dal romanzo The Song of Flame and Thunder, fino ad allora rifiutato da diversi editori. Dall’opera è stato poi estratto il romanzo Il nome del vento, accolto da un enorme successo di pubblico e critica. Di prossima pubblicazione The Wise Man’s Fear, secondo episodio della serie Le cronache del re assassino.




Jonathan kellerman
L’inganno


“Jonathan Kellerman non si limita a scrivere thriller psicologici,
ha saldamente in mano le redini del genere.”
Detroit Free Press

“Jonathan Kellerman sa come tenere i lettori sul filo del rasoio.”
The New York Times Book Review

Un nuovo episodio della serie Alex Delawere... Destreggiandosi in un labirinto d’indizi costruito a regola d’arte, il tenente Sturgis insegue come sempre una scomoda verità, accompagnando il lettore in un thriller psicologico pieno di intuizioni e svolte improvvise.

Il suo nome è Elisa Freeman, e il suo grido agghiacciante di aiuto arriva troppo tardi per salvarla. Su un DVD trovato vicino al suo corpo senza vita, è rinchiusa la cronaca del lungo calvario emotivo e fisico della donna, costretta a subire ogni sorta di violenza nelle mani di tre aguzzini sadici. Ma ancor più scioccante è la rivelazione che i colpevoli, come la loro vittima, hanno insegnato in una delle scuole più prestigiose di Los Angeles. Al detective Milo Sturgis viene assegnato il caso, e tocca a lui avviare le ricerche nelle aule della scuola, e se mai c’è stata un’occasione migliore per mettere alla prova le abilità psicologiche del dottor Alex Delaware, è esattamente questa. Toccherà ad Alex e Milo portare alla luce i segreti sporchi e inconfessabili che si nascondono dietro la facciata pulita e ordinata dell’istituzione. Ma durante la ricerca Alex e Milo potrebbero essere trascinati in una trappola mortale e ben costruita.

JONATHAN KELLERMAN è uno degli autori di maggior successo al mondo. Esperto di psicologia clinica, ha utilizzato le proprie conoscenze in molti dei suoi romanzi, come nella serie dedicata ad Alex Delaware, di cui Fanucci Editore ha già pubblicato Ossessione, Ossa e Una prova schiacciante. Nella sua carriera è stato insignito dei premi Goldwyn, Edgar e Anthony, e ha concorso per lo Shamus. Vive in California con sua moglie, anche lei scrittrice, e i loro quattro figli.




RAGAZZI


Melissa Stiefvater
Destiny

Destiny è vertiginoso, inebriante, e improvvisamente diventa anche pericoloso... 
 una lettura estremamente accattivante.”
Tamora Pierce

“Un romanzo che, con la sua autentica rappresentazione della tradizione delle fate celtiche e di un amore proibito e pericoloso ambientato nell’America contemporanea,
risulterà attraente ai lettori della serie Twilight di Stephenie Meyer.”
Booklist

“Una letture vibrante e potente.”
Publishers Weekly

Nuala è in parte una musa, in parte un vampiro con capacità psichiche. Se la libertà di cantare, scrivere o creare le è negata, il suo marchio è inconfondibile: ha alle spalle una scia di brillanti poeti, musicisti e artisti morti tragicamente giovani. Ogni tredici ad Halloween brucia in un falò e rinasce dalle sue ceneri senza alcun ricordo, tranne quello che riguarda il momento della sua morte. James è il migliore suonatore di cornamusa nello Stato della Virginia, e probabilmente il più giovane e bello: è questo ciò che pensa di lui Nuala. Ma James, estremamente convinto delle sue capacità e innamorato di un’altra ragazza, rifiuta le attenzioni di Nuala. Lui è occupato con problemi più grandi: una figura enigmatica gli appare al tramonto mentre avvolge in una spirale Dee, la sua ragazza. Dee è al centro di un gioco mortale, e mentre James fatica a districare i fili aggrovigliati della storia, Nuala lo segue, convinta che lui le faccia da specchio e nella speranza che prima o poi il suo affetto venga ricambiato. Ma mentre James comincia a realizzare i suoi sentimenti per entrambe, Dee e Nuala stanno mutando, Halloween si avvicina, con i suoi fuochi e riti per i defunti, mortali sia per Nuala che per Dee… E James può salvare solo una delle due.

Maggie Stiefvater vive in Virginia con suo marito, due bambini piccoli, due cani e un gatto e una Chevrolet Camaro del 1973. È una lettrice accanita, ama dipingere e suonare diversi strumenti, tra cui l’arpa celtica, il pianoforte e le cornamuse. È autrice dei due romanzi di successo, Shiver e Deeper, entrambi pubblicati da Rizzoli nel 2010. Fanucci Editore ha pubblicato il primo romanzo di questa serie, Whisper, a gennaio 2011.






Didier Van Cauwelaert
La fine del mondo viene di giovedì


“Chi dice che i libri devono far piangere?
Questo romanzo è un vero spasso. Riderete dalla prima all’ultima pagina.”
Le Monde

“Un umorismo feroce, una fantasia irresistibile.”
Le Figaro

Un adolescente con qualche chilo in più e con qualche difficoltà di apprendimento e di attenzione si ritrova coinvolto nell’omicidio di uno scienziato responsabile dell’invenzione di un chip in grado di controllare ogni gesto e ogni pensiero degli individui, che il governo inserisce direttamente nel cervello degli adolescenti per sorvegliarli e limitarne la libertà. Ha inizio così un’avventura che lo condurrà a riflettere sui valori perduti della società in cui vive e sulle possibilità di conservare identità e memoria nonostante l’utilitarismo dilagante che tende a cancellare ogni cosa. Un romanzo che attraversa con leggerezza tematiche profonde e interrogativi irrisolti della società contemporanea: il limite della scienza, il suo utilizzo da parte del potere, l’uso improprio e liberticida delle conoscenze scientifiche. Il coraggio di un ragazzino può essere così grande da superare i limiti di una società sempre più oppressiva?

Didier Van Cauwelaert è nato in Francia nel 1960. Dedicarsi alla scrittura ha sempre rappresentato il suo sogno fin da quando era bambino. Dopo essersi dedicato al teatro e aver lavorato come critico letterario per un canale televisivo, nel 1981 un editore francese ha pubblicato il suo primo libro. Nel corso della sua carriera, Didier Van Cauwelaert ha scritto venti romanzi, vendendo ben 5 milioni di copie solo in Francia e diventando in poco tempo un caso unico. Nel 1994 il suo romanzo Un Aller simple ha vinto il premio Goncourt.




Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...