mercoledì 6 luglio 2011

Recensione: Sensualità - poesie d'amore d'amare di Michela Zanarella



Delicato petali che si posano si sinuosi corpi... le parole che si mescolano tra loro creando...

Sensualità - poesie d'amore d'amare
di
Michela Zanarella

Titolo: Sensualità. Poesie d'amore d'amare

Autore: Michela Zanarella

Editore: Sangel

Recensione a cura di Patrizia Ferraro

Le poesie di Michela Zanarella hanno la capacità di creare delle immagini utilizzando istantanee tratte dalla natura, dalla campagna, dalle periferie delle città, riuscendo a far vedere i due versanti dell’incrociarsi dei corpi e le emozioni che lo circondano, lo precedono, lo arricchiscono, lo concludono. Invidiabile la capacità dell’autrice di evidenziare la forza dell’essere donna, scivolando in… “…non so in quale sabbia, mescolare le musiche appiccicose della femminilità…”. Altrettanto ricorrenti e indovinati i paragoni degli stati d’animo con le onde del mare, del colore del cielo, tutto perfettamente usato per descrivere i moti dell’anima. Si tratta di una oculata scelta delle parole che escono dalle pagine stampate e ci portano quasi a toccare le sensazioni che due amanti, forse l’autrice, forse noi stessi, forse tutti noi, provano nel momento di massimo trasporto della parte più istintiva e vera del loro essere.

4 commenti:

  1. E' normale che non si legga nulla? Ehehe

    RispondiElimina
  2. io riesco a leggere tutto... non saprei? Forse ora è tutto normale?

    RispondiElimina
  3. riesco a leggere solo il titolo, escono tutti simboli per il resto, anche ora :S

    RispondiElimina
  4. Stefi con il motore di ricerca Google anche a me escono simboli,prova con firefox,con quello si legge tutto :)

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...