giovedì 17 novembre 2011

Recensione+ intervista: ALI IN GIOCO di Annalisa Marino


Recensione + intervista: Ali in gioco di Annalisa Marino


ALI IN GIOCO
Annalisa Marino



Titolo: Ali in gioco
Autore: Annalisa Marino
Pagine: 240 pag
Editore: Gruppo Editoriale Esselibri - Simone

Estratto:
"Noi siamo le stelle che cantano.
Noi cantiamo con la nostra luce.
Noi siamo gli uccelli di fuoco.
Noi voliamo in cielo.
La nostra luce è una voce.
Noi abbiamo fatto costruire una strada affinchè lo spirito la usi."

Canto tradizionale indiano

Trama:

Angel è una giovane Top Gun della marina americana che ha fatto di tutto per realizzare il suo sogno: volare fino ad infrangere la barriera del suono.
In volo è imbattibile e spericolata.
Un giorno, durante un’esercitazione, il suo aereo si spegne inspiegabilmente e, da quel preciso istante, qualcosa di misterioso si accende in lei: capacità paranormali, difficili da accettare che, suo malgrado, le cambieranno la vita trascinandola in un’avventura dai risvolti inaspettati.


Recensione a cura di Stefania Scarano:

Angel è una top gun della Marina Militare Statunitense, formidabile in volo quanto negata al combattimento secondo i suoi superiori nonchè indisciplinata. Dopo l'ennesima esercitazione di imbatte in un misterioso velivolo che cerca di individuare quando, misteriosamente, i comandi del suo tomcat si spengono e così è costretta ad eiettarsi col suo secondo pilota finendo in acqua.
Da questo banale quanto insolito incidente la vita di Angel cambia, non è più la stessa, non riesce a dormire, sente e vede cose inspiegabili e inizia a dubitare della sua sanità mentale.
Altri sono interessati a quel velivolo misterioso e così Angel, nonostante la sua iniziale resistenza, viene ingaggiata per una missione top secret...
Un romanzo a metà tra il fantasy e la spy story, un'avventura con delle piccole note rosate, adatto anche al pubblico maschile vista l'azione ed i termini tecnici che arricchiscono il romanzo, per gli appassionati di spionaggio, complotti e vicissitudini militari ma anche per i più intimisti vista l'analisi del personaggio principale, che è appunto una donna in un mondo di uomini.
Una lettura davvero piacevole ed intrigante, si divora letteralmente per scoprire, tra colpi di scena vari, come si svolgerà la missione suddetta.
La copertina permette di visualizzare i protagonisti ed Angel in particolare che, giustamente, è l'unica a colori.


Incontro con l'autrice Annalisa Marino:

Annalisa Marino nasce a Napoli nel 1973. I suoi interessi sono molteplici e distanti dal diplomatecnico commerciale conseguito. Ama soprattutto leggere, viaggiare, dipingere, scrivere. Terapista reiki, di primo e secondo livello, presta molta attenzione alle percezioni sensoriali ed extrasensoriali che vengono descritte anche nei suoi romanzi.
Con “Ali in gioco” debutta come scrittrice, ma lavora già al seguito e ad altri racconti, improntati a descrivere soprattutto dilemmi umani e quotidiani.

Intervista all'autrice a cura di Stefania Scarano:


  • Chi o cosa l'ha ispirata per la stesura di questo romanzo?



  • Credo che l'ispirazione sia nata il giorno in cui, da ragazzina, vidi TOP GUN al cinema. Ricordo che pensai che mi sarebbe piaciuto scrivere di una donna pilota. Di certo non intendevo scrivere il remake di TOP GUN al femminile, anzi! Volevo qualcosa di diverso che esprimesse la "coscienza" di un pilota costretto a dover affrontare un nemico e ad abbatterlo per il solo motivo che, proprio come ogni soldato, combatte per ordini superiori contro persone che neanche conosce e di cui deve decidere la vita o la morte. Mi interessava descrivere la persona che riveste la divisa e il perché arriva a simili scelte di vita.


  • Ha una vera passione per la Marina Militare Statunitense o si è informata ai fini della trama?



  • Ho un interesse per la vita militare in genere, ma la Marina Statunitense offre molto materiale per effettuare ricerche utili per la stesura di un racconto.


  • Ha qualcosa in comune con Angel, la protagonista?



  • Il carattere anticonformista e testardo senza ombra di dubbio. Come Angel, la protagonista del romanzo, anche io credo fortemente nell'amicizia. E anche le percezioni extrasensoriali ci accomunano. Ma non son mai salita su un caccia militare. Tuttavia per poter descrivere le scene di volo in modo "attendibile" sono salita sul simulatore di volo BLU TORNADO di Gardaland che fa provare le sensazioni del volo supersonico. Una sola volta basta e avanza. Non ci salirò mai più.



  • In che genere letterario inquadrerebbe il suo romanzo e perchè?



  • Questa è la domanda più difficile. Credo che lo catalogherei nel genere romanzo e basta, perché dentro c'è di tutto: amicizia, psiche, paranormale, avventura, amore. Non è facile neanche per me che l'ho scritto stabilire un genere per ALI IN GIOCO.



  • Progetti letterari futuri?



  • Il seguito , CUORE SOTTOZERO (titolo provvisorio) è praticamente in revisione per essere sottoposto al vaglio di case editrici. E ho anche iniziato un terzo episodio, forse l'ultimo delle avventure di Angel che di volta in volta evolverà spiritualmente e nelle sue capacità. La terza avventura poi si collegherà molto alla prima.
    Inoltre ho terminato un altro romanzo che vuole affrontare il difficile tema del perdono e dell'equivoco, ma in modo leggero e con uno sfondo poliziesco.
    E infine sto provando a cimentarmi in un genere più vicino al mondo in cui vivo, cercando di offrire una visuale reale, ma anche diversa dalle solite proposte su Napoli. Perchè Napoli non è solo scugnizzi, mandolino e camorra come i media trasmettono. E' molto di più. Un mondo a sé in cui vivono, convivono e sopravvivono tante tipologie di persone. Spero di riuscirci.


    6 commenti:

    1. Sembra molto interessante questo libro!

      RispondiElimina
    2. Grazie per la bella recensione e per l'intervista.
      Annalisa Marino

      RispondiElimina
    3. Bella idea associare il paranormale al militare. Da leggere.

      RispondiElimina
    4. Dalla trama sembra un bel romanzo tipo americano.

      RispondiElimina
    5. Trovo molto originale l'idea della recensione, seguita dall'intervista all'autrice.
      Complimenti ad entrambe :) Fenix

      RispondiElimina
    6. Ho letto questo libro e mi è piaciuto nonostante non fosse il mio genere. Cattura la storia ma sopratutto il personaggio e non vedo l'ora di leggere il seguito.
      Complimenti all'autrice.
      Bella recensione!
      Stefylù!

      RispondiElimina

    Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
    NO SPAM!
    Lo staff di Tuttosuilibri.com

    LinkWithin

    Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...