venerdì 23 dicembre 2011

recensione de Gli ingredienti segreti dell'amore

 Gli ingredienti segreti dell'amore


Titolo: Gli ingredienti segreti dell’amore
Autore: Nicolas Barreau
Editore: Feltrinelli
Pagg. : 239


Trama



 Aurélie Bredin gestisce un piccolo ristorante nel cuore di Parigi, ereditato dai genitori,  dal nome evocativo: Le Temp des Cerises.
Un giorno scopre che il suo fidanzato l’ha lasciata senza spiegazione alcuna e lei precipita in un dolore  senza consolazione. A nulla vale il conforto della sua migliore amica, sagace e sincera, nel suo affetto per lei. Il destino però è spesso dietro l’angolo. Dopo aver vagato disperata senza meta per un giorno intero, Aurélie entra casualmente in una libreria e compra il libro che le cambierà la vita: Il sorriso delle donne, a firma di uno scrittore inglese che ama Parigi, ne descrive i suoi angoli più segreti e caratteristici, soffermandosi su uno dei ristoranti che ha frequentato: proprio Le Temp des Cerises. E  scopre, leggendo il libro, una minuziosa descrizione di se stessa mentre serve ai tavoli indossando un abitino verde.
Lo divora d’un fiato, in una notte, e al mattino dopo si scoprirà più serena. Incuriosita, decide di andare alla ricerca di questo ineffabile scrittore presso la casa editrice, ma le cose non sono come sembrano.


Recensione

All’insegna della leggerezza, uno scritto al femminile destinato ad ognuno di noi. Lo scrittore fa parlare i due protagonisti della narrazione in prima persona in un gioco di alternanze che spostano continuamente l’attenzione del lettore dal mondo sognante e romantico di Aurélie, a quello più pragmatico e disincantato, ma non meno partecipe, di André Chabanais editor di una casa editrice inaspettatamente travolta dal successo da Il sorriso delle donne, un libro che nasconde un piccolo segreto e su cui nessuno avrebbe scommesso, ma che cambierà la vita di entrambi.
Gli ingredienti segreti dell’amore mescola libri e cucina, parole e ricette, amore per lo scrivere, raccontando quanto avviene in una casa editrice e amore per il cibo, nella vita di un piccolo e delizioso ristorante.  A far da sfondo, una Parigi dipinta, magica e suggestiva nel suo inconsapevole giocare a tessere la trama di una storia d’amore avvincente e delicata, spruzzata di un po’ di suspense, che scalda il cuore e che tutti noi vorremo vivere almeno una volta; liberando le nostre emozioni, i batticuore e le aspettative della pienezza di un incontro. Ma anche la voglia di un’avventura, dell’ inebriarsi dei  profumi della cucina o di immergersi nella lettura di un libro, in una perfetta fusione di sensi e desideri.

Maria Irene Cimmino

1 commento:

  1. Mi sembra che abbia qualcosa di magico, mi ha ricordato i caffè di Parigi e mi ha fatto venire voglia di tornarci in un periodo diverso, magari quello natalizio in cui si respira più magia dell'estate suppongo. Davvero carino, lo leggerei volentieri :)

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...