martedì 23 ottobre 2012

Rosaria Russo e il suo thriller "L'abbandono nel cuore"



Non è facile per un aspirante scrittore emergere dalla massa e farsi conoscere. C'è chi rinuncia in partenza e chi non demorde e si inventa la sua strada. Come l'autrice che vi presentiamo oggi.

Si chiama Rosaria Russo, ha 26 anni, sposata, è nata a Napoli ma vive da sempre a Portici. Maturità scientifica, è anche giornalista pubblicista. Adora scrivere e si diletta soprattutto nella stesura di romanzi thriller. Il suo primo romanzo si intitola Amore Fraterno (Boopen 2009). Altri suoi lavori possono essere letti on-line. Ha scelto di pubblicare a puntate il suo thriller inedito L’abbandono nel cuore che potete leggere iscrivendovi al gruppo dedicato su facebook (clikka QUI). 

Benvenuta sul nostro sito, presentati ai lettori di Tuttosuilibri.com
Ciao a tutti mi chiamo Rosaria Russo e sono di Portici, una cittadina in provincia di Napoli, sono da poco diventata giornalista pubblicista, sono sposata ed adoro scrivere; lo faccio da quando sono piccola, prima scrivevo storie del terrore sui quaderni delle elementari e poi ho cominciato ad allungarle fino a farle diventare dei romanzi.
Perché la scelta di pubblicare a puntate in rete?
Ho scelto di pubblicare il mio libri capitolo dopo capitolo su Facebook perché lo reputo un modo innovativo ed utile per far conoscere il proprio modo di scrivere. Oggi non è semplice per noi signor nessuno diventare scrittori famosi così mi sono attrezzata e mi sto promuovendo da sola ed attraverso il passaparola di persone che credono in me.
Come mai hai scelto di scrivere un thriller e di ambientarlo a Portici?
Adoro i thriller, ne leggerei uno al giorno. Mi piace entrare nel mistero, ed anche perché no, nelle menti contorte degli assassini. I miei libri hanno sempre una venatura thriller, è intrinseco al mio modo di scrivere. Inoltre ho deciso di ambientarlo a Portici perché è la città che conosco meglio, la adoro, ci sono cresciuta e credo che anche chi non la conosce potrebbe imparare ad amarla, attraverso queste pagine, omicidi a parte.
Il booktrailer

Ci fai un breve accenno alla trama?
 Il libro comincia con il ritorno a Portici, dopo sei anni trascorsi a Londra di Stella, traduttrice letteraria ed ex poliziotta; nel frattempo in città, nel porto, vengono ritrovati i corpi senza vita di tre bambini, soffocati e legati da una piccola corda l’uno all’altro. In una città dove raramente succede qualcosa di brutto è scioccante una notizia del genere. Da qui cominciano una serie di eventi misteriosi che avvinceranno i lettori fino al colpo di scena finale, immancabile.
Raccontaci, chi è la protagonista e come è nato questo personaggio?
Stella è una donna di 35 anni che ha avuto una vita molto complessa, una infanzia diversa da tutte le altre ma nonostante questo è forte e determinata; nasce come nascono tutti i protagonisti dei miei libri, che devo dire, sono sempre donne, dopotutto le capisco meglio, per la voglia di raccontare l’universo femminile, la forza di affrontare i problemi e di non abbattersi, nonostante talvolta non sia facile. 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...