martedì 23 ottobre 2012

"Tre donne, una domanda" di Giuliana Kantzà



Dall’autrice di Come uccidono le donne arriva il nuovo libro
di 
Giuliana Kantzà

TRE DONNE, UNA DOMANDA
Hannah Arendt
Simone Weil
Edith Stein



Autore: Kantzà Giuliana
Titolo: Tre donne, una domanda
Sottotitolo: Hannah Arendt, Simone Weil, Edith Stein
Editore: Ares Edizioni
Pagine: 328
Codice ISBN: 978-88-8155-559-8

  Tre donne straordinarie, tre filosofe eversive e in anticipo sui tempi, e una singolare simmetria che attraversa i loro percorsi con una domanda: cosa vuole una donna?

Hannah Arendt, Simone Weil ed Edith Stein tornano a vivere le loro passioni per la politica, la società, la giustizia, la lotta sindacale, l’inquieta ricerca di una trascendenza e la mistica nel nuovo libro della psicoanalista lacaniana Giuliana Kantzà edito da Edizioni Ares e presente in tutte le librerie: una riflessione appassionata e profonda che, attraverso la viva voce e la vita di queste tre grandi donne, indaga l’animo femminile, l’angoscia della devastazione amorosa, l’opposizione alla guerra e al male, la ricerca di una trascendenza e il ruolo unico e specifico della donna nella società.

Allieve di illustri maestri, Heidegger per Annah Arendt, Alain per Simone Weil e Husserl per Edith Stein, tutte e tre le filosofe trovarono una via autonomia di pensiero, indagando e snidando le contraddizioni dei loro antichi maestri. Preziosa la loro testimonianza per la donna contemporanea, troppo spesso irretita dal “fare come un uomo” negandosi la specificità che la individua, il suo essere “non tutta” nella legge, che la pone più vicina all’essere, all’amore, al godimento e che la rende testimone che dunque “una via altra” è possibile.

La loro diversità di donne si raddoppia nella diversità della loro appartenenza: ebree in un momento storico in cui essere ebrea era vietato. Per Hannah Arendt l’appartenenza ebraica è il filo conduttore del suo lavoro, elaborato nella filosofia e nella politica; Simone Weil negò talora con violenza l’appartenenza al popolo ebraico, denominato il popolo della Grossa Bestia e colpevole, insieme a Roma, di esser stato l’anticipatore di Hitler, ma forse proprio in questa condanna feroce è possibile leggere la peculiarità della sua appartenenza; per Edith Stein il “noi ebraico” si trasforma in un legame mistico di continuità tra giudaismo e cattolicesimo.


BREVE PROFILO DELLE TRE FILOSOFE
Hannah Arendt  nasce a Linden nel 1906 in una famiglia ebrea appartenente all’elite colta e borghese. Dopo il diploma di maturità, si iscrive all'Università di Marburg dove fu allieva del giovane filosofo Martin Heidegger con cui intratterrà un rapporto intenso (anche sentimentale) per l'intero arco della vita. Si laurea in filosofia ad Heidelberg sotto la guida di Karl Jaspers con una dissertazione su "Il concetto di amore in Agostino". Dopo l'avvento al potere del nazionalsocialismo e l'inizio delle persecuzioni nei confronti delle comunità ebraiche, Hannah Arendt abbandona la Germania e si trasferisce a Parigi. Nel 1940 sposa il poeta e filosofo tedesco Heinrich Blücher, con cui emigra, dopo l'invasione tedesca della Francia, insieme alla madre, negli Stati Uniti. Tra i suoi scritti principali, Le origini del totalitarismo (1951) in cui analizza le specificità e la dinamica dei sistemi totalitari, testo imprescindibile a ogni analisi politica moderna.

Simone Weil nasce a Parigi nel 1909 in una famiglia ebraica borghese e colta. Fu studentessa di Alain all'Ecole Normale Supérieure e insegnante di filosofia in vari licei. Militante comunista, nel 1934, spinta dall'esigenza di conoscere direttamente le condizioni di vita dei lavoratori, troncò la professione per lavorare come operaia alla Renault di Parigi. Fiaccata dalla salute malferma, abbandona l'officina e parte per la guerra civile in Spagna dove si unisce alla colonna anarchica guidata dal leggendario Durruti, accettando anche i servizi della cucina, ma in seguito a una grave ustione a un piede, rientra in Francia. In seguito all’occupazione della Francia e alla persecuzione contro gli ebrei diventata più feroce, si rifugia con la famiglia negli Stati Uniti. Poco dopo, però, torna in Inghilterra, dove nel 1943 muore a soli 34 anni. Tra i suoi scritti: Cahiers, pagine e pagine in cui scrive le sue riflessioni; La condition ouvrière in cui pone la questione esistenziale dell’uomo in fabbrica, schiacciato e schiavo; L’enracinement: prélude à une déclaration des devoirs envers l'être humain in cui fissa la necessità di ancorare il fondamento dei principi morali nella sfera religiosa.

Edith Stein nasce a Breslavia nel 1891 da una famiglia ebrea, fu docente universitaria a Friburgo come assistente di Husserl. Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale, prestò servizio volontario nella Croce Rossa e rimase profondamente colpita dal dolore e dalla sofferenza dei soldati. La lettura dell’autobiografia di Santa Teresa D’Avila la condusse al cristianesimo e alla clausura nel convento carmelitano di Colonia dove prese il nome di Teresa Benedetta della Croce. Per sottrarla alle persecuzioni naziste fu mandata da Colonia in Olanda dove venne arrestata. Morì ad Auschwitz nel 1942. Tra i suoi scritti: Dalla vita di una famiglia ebra, autobiografia che testimonia l’inquietudine che l’accompagna e il forte sentimento di appartenenza al mondo ebraico.


A PROPOSITO DI GIULIANA KANTZÀ
Psicoanalista e membro A.M.E. della Scuola Lacaniana di Psicoanalisi e dell’Associazione Mondiale di Psicoanalisi, Giuliana Kantzà ha insegnato Psicologia Clinica all’Università Statale di Milano. Docente all’Istituto Freudiano di Milano, è autrice di diversi testi, tra cui “Althusser, il filosofo uxoricida”, “Passione dell’amore e passione dell’odio”, “Come uccidono le donne”, “Il nome del Padre nella psicoanalisi. Freud, Jung, Lacan”. Giuliana Kantzà vive e lavora a Milano.

Rosaria Russo e il suo thriller "L'abbandono nel cuore"



Non è facile per un aspirante scrittore emergere dalla massa e farsi conoscere. C'è chi rinuncia in partenza e chi non demorde e si inventa la sua strada. Come l'autrice che vi presentiamo oggi.

Si chiama Rosaria Russo, ha 26 anni, sposata, è nata a Napoli ma vive da sempre a Portici. Maturità scientifica, è anche giornalista pubblicista. Adora scrivere e si diletta soprattutto nella stesura di romanzi thriller. Il suo primo romanzo si intitola Amore Fraterno (Boopen 2009). Altri suoi lavori possono essere letti on-line. Ha scelto di pubblicare a puntate il suo thriller inedito L’abbandono nel cuore che potete leggere iscrivendovi al gruppo dedicato su facebook (clikka QUI). 

Benvenuta sul nostro sito, presentati ai lettori di Tuttosuilibri.com
Ciao a tutti mi chiamo Rosaria Russo e sono di Portici, una cittadina in provincia di Napoli, sono da poco diventata giornalista pubblicista, sono sposata ed adoro scrivere; lo faccio da quando sono piccola, prima scrivevo storie del terrore sui quaderni delle elementari e poi ho cominciato ad allungarle fino a farle diventare dei romanzi.
Perché la scelta di pubblicare a puntate in rete?
Ho scelto di pubblicare il mio libri capitolo dopo capitolo su Facebook perché lo reputo un modo innovativo ed utile per far conoscere il proprio modo di scrivere. Oggi non è semplice per noi signor nessuno diventare scrittori famosi così mi sono attrezzata e mi sto promuovendo da sola ed attraverso il passaparola di persone che credono in me.
Come mai hai scelto di scrivere un thriller e di ambientarlo a Portici?
Adoro i thriller, ne leggerei uno al giorno. Mi piace entrare nel mistero, ed anche perché no, nelle menti contorte degli assassini. I miei libri hanno sempre una venatura thriller, è intrinseco al mio modo di scrivere. Inoltre ho deciso di ambientarlo a Portici perché è la città che conosco meglio, la adoro, ci sono cresciuta e credo che anche chi non la conosce potrebbe imparare ad amarla, attraverso queste pagine, omicidi a parte.
Il booktrailer

Ci fai un breve accenno alla trama?
 Il libro comincia con il ritorno a Portici, dopo sei anni trascorsi a Londra di Stella, traduttrice letteraria ed ex poliziotta; nel frattempo in città, nel porto, vengono ritrovati i corpi senza vita di tre bambini, soffocati e legati da una piccola corda l’uno all’altro. In una città dove raramente succede qualcosa di brutto è scioccante una notizia del genere. Da qui cominciano una serie di eventi misteriosi che avvinceranno i lettori fino al colpo di scena finale, immancabile.
Raccontaci, chi è la protagonista e come è nato questo personaggio?
Stella è una donna di 35 anni che ha avuto una vita molto complessa, una infanzia diversa da tutte le altre ma nonostante questo è forte e determinata; nasce come nascono tutti i protagonisti dei miei libri, che devo dire, sono sempre donne, dopotutto le capisco meglio, per la voglia di raccontare l’universo femminile, la forza di affrontare i problemi e di non abbattersi, nonostante talvolta non sia facile. 

ebookandmorebychichili: Halloween in ebook

ebookandmorebychichili: Halloween in ebook: A pochi giorni dalla festività più "spaventosa" dell'anno, vi ricordiamo i nostri ebook da brivido. "Happy Halloween" a tutti voi e...

venerdì 12 ottobre 2012

recensione MISS SWEETY - VALERIE SAUBADE


Titolo: Miss Sweety
Autrice: Valerie Saubade
Pagine: 288 pp.
Editore: Piemme
Collana: Glam

Trama: Tutto comincia con una lettera, una lettera minatoria. Fino a quel mattino d’autunno, Samantha non aveva mai pensato che tenere la posta del cuore su una rivista potesse essere pericoloso. Dare consigli da lontano, al riparo della sua casa e sotto le mentite spoglie di Miss Sweety, è l’ideale per una ansiosa come lei. Poco importa che la sua esperienza in fatto di amore, sesso e affini sia quasi nulla; per tenere a bada mogli insoddisfatte e adolescenti inquiete basta la laurea in psicologia. Non ha testa per l’amore, è già abbastanza indaffarata a sopravvivere alle proprie fobie: per i fiori, per i viaggi in auto e per gli autobus a due piani, cosa questa che rende bizzarri i suoi spostamenti a Londra, la sua città, dove i bus a due piani sono numerosi quasi quanto gli ombrelli. Senza contare l’invincibile timidezza che, ancora a 36 anni, la fa arrossire davanti a un uomo. Maniaca delle liste, ha stabilito una scala di quattro stadi di rossore, dal primo, innocuo, al quarto, fase incendio. Ce n’è anche un quinto, riservato alle situazioni più imbarazzanti, da cui però la monotonia della sua vita la tiene al sicuro.Ma quella lettera manda tutto all’aria. Snobbata dalla polizia, a Samantha non resta che cavarsela da sola, con l’aiuto di un vicino di casa timido quanto lei e di una nonna e una prozia piene di spirito. Per fortuna, in questo caso i guai non vengono da soli, ma accompagnati da una serie di incontri avventurosi e piccanti che la travolgono e le fanno scoprire cose nuove di sé. Presto perderà il conto degli stadi quattro e cinque totalizzati…
Recensione a cura di Stefania Scarano:
Miss Sweety è il nome di una rubrica che tratta la posta del cuore su una rivista femminile. Samantha è subentrata all'anziana signora che se ne occupava anche se, per i suoi lettori, Miss Sweety è una bonaria sessantenne in grado di dispensare consigli sui vari problemi di donne e ragazzine che le scrivono.
Samantha, invece, è una trentaseienne laureata in psicologia, single e molto timida che ha difficoltà con gli uomini e a relazionarsi con gli altri, anche a causa della sua avversione per alcuni mezzi di trasporto legata a traumi infantili.
Sam vive con la sua ferrea nonna Agatha e la svampita prozia Margaret più un affituatario nel palazzetto della nonna e con loro, nel bene e nel male, divide la quotidianità, le gioie e i dolori.
Tra presente e passato scopriremo chi sono le protagoniste di questo romanzo, le loro storie e come si sono ritrovate ad essere quelle che sono.
Un giorno, assieme alla posta del giornale, Sam riceve una lettera anonima che le dice che pagherà per aver consigliato ad una moglie delusa di lasciare il marito, dapprima non gli da peso ma le lettere continueranno ad arrivare creandole una certa apprensione.
Chi si nasconde dietro quello che oggi potremmo definire stalker? Samantha è seriamente in pericolo? Lascio a voi scoprirlo.
Si tratta, quindi,  di un rosa con tratti noir che spinge il lettore a voler arrivare presto alla fine per scoprire il mistero delle lettere anonime.
Colpi di scena ci sono fino alla fine, le apparenze spesso ingannano e i rapporti veri si vedono solo al bisogno. Un romanzo scorrevole ed adatto a tutte le età che vede le donne protagoniste, con i loro problemi e le loro storie, nel presente e nel passato, sia giovani che meno giovani tra amori, amicizie, lavoro e famiglia.

giovedì 11 ottobre 2012

TimeCrime: Novità in uscita in ottobre!



L'INNOCENTE
di
David Baldacci




Traduzione di Elena De Giorgi
Pagg. 544 - €16.90
in libreria dal 25 ottobre 2012


“Con L’innocente, David Baldacci si conferma un autore all’apice
della carriera. Preciso, meticoloso, gestisce una trama dai mille sviluppi
per tirarne perfettamente le fila prima che l’ultima pagina sia terminata.
Impressionante.” The Huffington Post


David Baldacci è uno scrittore di fama internazionale, con il suo libro d'esordio Il potere assoluto (1996), da cui è stato tratto l’omonimo film diretto ed interpretato da Clint Eastwood, ha venduto milioni di copie arrivando a competere con autori come Jeffery Deaver e James Patterson. Ha pubblicato 24 romanzi, tradotti in 45 lingue e venduti in più di 80 paesi, ad oggi sono più di 110 milioni le copie dei suoi libri in circolazione nel mondo. L’innocente ha debuttato al primo posto della classifica bestseller del New York Times ed è rimasto ai primi posti della classifica per quindici settimane consecutive.

L’ultimo incarico che gli è stato commissionato non è andato liscio come al solito: la donna che avrebbe dovuto ammazzare aveva accanto a sé un bambino, un imprevisto che Will Robie di certo non si aspettava. Ma si può uccidere una madre davanti agli occhi del figlio? E cosa accade quando nella propria onorata carriera di killer si apre una crepa, e la sola punizione possibile è la morte? Robie non ha il tempo di chiederselo, la sola cosa che conta è far perdere le sue tracce. Potrebbe farcela, è scaltro, rapido, invisibile: ma quando la più impensabile delle compagne di fuga, una quattordicenne
fragile e geniale, gli si mette alle costole, il suo percorso prenderà direzioni cui non aveva mai pensato prima...


David Baldacci è nato a Richmond, in Virginia, nel 1960. Ha esercitato per nove anni la professione di avvocato a Washington prima di dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Autore di 24 romanzi tradotti in 90 Paesi, che hanno venduto circa 110 milioni di copie, Baldacci è ai primissimi posti nella classifica degli scrittori di maggior successo della storia. Fa inoltre parte del Kindle Million club con un milione di copie vendute in e-book: solo altri nove autori nel mondo hanno raggiunto un risultato simile. David Baldacci vive a Vienna, in Virginia, con la moglie Michelle e i due figli. 

***


IL TESTIMONE
di
Nora Roberts



Traduzione di Sara Brambilla
Pagg. 576 – € 16.90
in libreria dal 25 ottobre

“I libri di Nora Roberts creano dipendenza.” The New York Times

Nora Roberts è universalmente considerata la regina del rosacrime. Ha al suo attivo oltre trecento romanzi e 400 milioni di copie vendute ed è da sempre presente ai vertici delle classifiche di tutto il mondo. Con questo thriller perfettamente riuscito esordisce in TimeCrime.


Chicago, 2000. La sedicenne Elizabeth Fitch è dotata di un’intelligenza superiore alla media e si attiene scrupolosamente alla rigida tabella di marcia ideata per lei dalla madre. Finché un giorno decide di trasgredire le regole: si ubriaca in un locale notturno e si lascia trascinare in una villa sulla Lake Shore da un seducente uomo dall’accento russo. Ma lì assiste a qualcosa che non doveva vedere e che cambierà radicalmente la sua vita. Arkansas, 2012. Abigail Lowery vive in una piccola città abbarbicata tra le montagne della regione degli Ozark. Nella sua casa tra i boschi, progetta sofisticati sistemi di sicurezza, e i suoi unici compagni sono un cane feroce e un vasto assortimento di armi da fuoco. Conduce un’esistenza appartata, parla poco e non racconta mai nulla di sé. La sola presenza che tollera è quella del commissario di polizia Brooks Gleason, affascinato dalla sua natura solitaria. Gleason è il solo che abbia intuito il bisogno di protezione di Abigail, anche se non immagina che le sue difese servano a nascondere una storia che un giorno, fatalmente, dovrà essere rivelata...

Nora Roberts è nata nel 1950 a Silver Spring, nel Maryland, ed è universalmente considerata ‘la regina del rosacrime’. La sua carriera è disseminata di numerosi premi letterari e riconoscimenti ufficiali. Per Fanucci Editore sono già usciti Luci d’inverno, Due vite in gioco, Il mistero del lago e Un dono prezioso. Per Leggereditore L’amore ritrovato, Un’ombra dal passato e i quattro volumi della serie Il quartetto della sposa.

Poesia: "Inverno - Haiku" novità editoriale di Edizioni della Sera!


Novità editoriale della casa editrice 
Edizioni della Sera 
per la collana di Poesia Hanami 
 disponibile da lunedì 15 ottobre su www.edizionidellasera.com


Il volume sarà presentato a 
Milano sabato 20 ottobre ore 17.30
presso il Bistrò del tempo ritrovato (via Vincenzo Foppa 4)

Autore: AA. VV.
Curatore: Fabrizio Corselli
Titolo: Inverno - Haiku
Traduzione: Francesca Nanni
Collana: Poesia - Hanami
Pubblicazione: 15 ottobre 2012
Pagine: 222
Prezzo: € 14,00
Formato: 12 x 18
ISBN: 978-88-97139-24-9


  
Inverno – Haiku è il primo libro della collana antologica Hanami è il primo della serie Le Stagioni dell’Essere
Un volume che mette a confronto non solo diversi stili di comporre haiku riguardo a un tema specifico, l’Inverno,ma una vera e propria panoramica dei differenti modi di vedere la realtà, filtrati attraverso l’occhio poetico di ogni singolo autore.
L’antologia raccoglie le vivide testimonianze letterarie di validi haijin (poeti) moderni, volti all’attenta e acuta osservazione della natura che li circonda, trasfigurandola in piccole gemme che hanno la forma di soli tre versi (un intero universo contenuto in 17 sillabe).

In uscita a ottobre per Mondadori ritorna Claudia Gray

BALTHAZAR
di 
CLAUDIA GRAY




Collana  Chrysalide 
Pagine   336 
Prezzo 17,00 euro
Editore: MONDADORI


"Se mi abbandoni, non mi salverai da niente. Capito? Se te ne vai, è perché lo vuoi. Se resti con me, è perché ne hai bisogno. — La voce le tremava appena, quando concluse: — Spero che tu ne abbia bisogno."

Suspence, passioni proibite e oscuri misteri: uno dei personaggi della serie Evernight torna da protagonista d’eccezione in una storia che stregherà i lettori.

Contenuto del libro: Quando viene assunto come professore di storia in un liceo, il vampiro Balthazar ignora il pericolo in agguato, sa solo che vicino alla bella Skye, per la prima volta dopo quattrocento anni di solitudine, riesce a sentirsi vivo. Il sangue di Skye, infatti, è una vera e propria droga per i vampiri, li fa tornare indietro nel tempo, a quando erano ancora esseri umani, e per questo anche Redgrave, il vampiro che sterminò la famiglia di Balthazar e lo condannò all’infelicità eterna, è sulle sue tracce.
Balthazar è disposto a tutto per vendicarsi del suo nemico, e mentre tenta di proteggere Skye, finisce per innamorarsene.




                         
     
                    

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...