martedì 24 dicembre 2013

"Un racconto divertente e romantico, che si legge in un sol fiato. Personaggi azzeccatissimi e dialoghi esilaranti."
 
 
 
di Viviana Giorgi
Tutta colpa del vento
 
 
 
 
Titolo: Tutta colpa del vento
Autore: Viviana Giorgi
Editore: Emma Books collana Love
 

Sì, ci si sono messi in due, il vento e un cowboy, a combinare questo pasticcio. Proprio un cowboy-cowboy, con tanto di cappello e cavallo di ordinanza, uno scassato pick-up rosso e un paio di occhi verdi come due laghi di montagna. Margherita (Maggie) lo incontra appena scende dall’aereo che l’ha portata negli States. Più che incontrarlo, per la verità, si scontra con lui, e nella involontaria colluttazione che segue gli fa pure un occhio nero. Colpa del cowboy, certo, ma anche del vento fortissimo che per lei è molto peggio di una maledizione.
La trentatreenne Maggie Donati scrive romance, è italiana e ha un piano. Un piano scellerato, se per questo. Infatti, nonostante lei sostenga di aver volato per quasi diecimila miglia per passare il Natale con sorella e nipotina, la vera (e segretissima) ragione del suo viaggio nel Wyoming è un’altra, e non di poco peso: vuole un figlio e qualcuno con cui farlo. Perché non un cowboy dagli occhi verdi, allora? Sotto le mille luci colorate di un Natale freddissimo, battuto da un vento incessante e imbiancato da neve e ghiaccio, riuscirà Maggie a portare a compimento la sua missione senza cadere nella trappola dell’amore?
 
 
"Con grande ironia, molto romanticismo e una pennellata di sensualità che non guasta (l'attrazione tra i due protagonisti è al calor bianco), l'autrice ci parla di amore, ma anche di un tema molto delicato, quello della scelta della maternità. [...] Vi sfido a non adorarlo."
 
 
*****

 

 

 

Le Emme - Gli uomini preferiscono le befane


E tu che befana sei????
Una raccolta di racconti divertenti per scoprire la befana che c'è in te...
 
 
 
 
Titolo: Gli uomini preferiscono le befane
Autore: AA.VV. Le Emme
Editore: Emma Books
 
Otto Befane molto speciali raccontate da otto “Emme” decisamente originali. Ecco quindi la Befana disoccupata di Rossella Calabrò, la Befana romantica di Mariangela Camocardi, la Befana detective di Angela Cutrera, la Befana ammaliatrice di Paola Gianinetto, la Befana appassionata di Monica Lombardi, la Befana magica di Laura Randazzo, la Befana innamorata di Mara Roberti e infine la Befana zuccherosa di Adele Vieri Castellano.
Perché se è vero che l’Epifania tutte le feste si porta via, è anche vero che può lasciare un piacevolissimo ricordo.
In occasione dell’Epifania, le Emme si sono unite per celebrare una delle donne più amate da grandi e piccini, nonostante (o forse proprio grazie a) il suo aspetto fisico.
Perché, si sa, in fondo gli uomini preferiscono le befane.
 
 
 
*****

 

 

 

 

 

 

Lisa Marie Rice - L'angelo di Natale

Un romanzo breve che vi farà palpitare il cuore
Una storia d'amore e di passione raccontata dai due punti di vista dei protagonisti
 
 
di Lisa Marie Rice
L'Angelo di Natale
 
 
 
 
Titolo:  L'Angelo di Natale
Autore: Lisa Marie Rice
Editore: Emma books - collana Hot


Nicole lavora per il Foreign Service americano. È una donna coraggiosa, ambiziosa ed è completamente concentrata sulla carriera diplomatica. Non c'è posto per un uomo nella sua vita: troppo rischioso. Fino a quel 17 dicembre ad Amman. Fino a che, a una festa all'Ambasciata italiana, non conosce l'affascinante Alessandro della Torre. Inizia per lei una settimana di fuoco. Dopo anni di astinenza e solitudine, in soli sette giorni, Alessandro risveglia la donna passionale che è in lei. Una settimana soltanto, la settimana più intensa della sua vita. Finché, la Vigilia di Natale, il mondo le crolla addosso: Alessandro sparisce nel nulla e Nicole precipita nella più totale disperazione. E poi, esattamente un anno dopo...


*****
 

 

lunedì 23 dicembre 2013

Ronald H. Balson - Volevo solo averti accanto

Un romanzo sconvolgente, con la stessa potenza de Il profumo delle foglie di limone di Clara Sanchez
RISVEGLIA LE COSCIENZE E CI RICORDA CHE, PERCHÉ L’ORRORE NON SI RIPETA, NON SI DEVE DIMENTICARE. MAI.

 

di RONALD H. BALSON

Volevo solo averti accanto
 
 
 
Titolo: Volevo solo averti accanto
Autore: Ronald H. Balson
Editore: Garzanti
Pagine: 424
 
 
È la sera della prima al grande teatro dell’Opera di Chicago.
Morbide stole e sete fruscianti si scostano per far largo al vecchio Elliot Rosenzweig, il più ricco e importante mecenate della città. All’improvviso tra la folla appare un uomo anziano in uno smoking fuori moda.
Tra le mani stringe convulsamente una pistola che punta alla testa di Rosenzweig. La voce trema per la rabbia, ma lo sguardo è risoluto quando lo accusa di essere in realtà Otto Piatek, il Macellaio di Zamość, feroce criminale nazista. Ma nessuno sparo riecheggia tra i cristalli e gli specchi del sontuoso atrio. E Ben Solomon, un ebreo scampato ai campi di sterminio, viene atterrato dalla sicurezza e trascinato in prigione. Nessuno crede alle sue accuse, nessuno vuole ascoltarlo. Tranne Catherine Lockhart, una giovane avvocatessa alle prese con una scelta difficile della sua vita. Catherine conosce l’Olocausto esclusivamente dai libri di scuola, eppure solo lei riesce a leggere la forza della verità negli occhi velati di Ben, solo lei è disposta ad ascoltare la sua storia. Una storia che la porta a un freddo inverno nella Polonia degli anni Trenta, a un bambino tedesco tremante e con le scarpe di cartone che viene accolto e curato come un figlio nella ricca casa della famiglia ebrea dei Solomon. Ma anche agli occhi ambrati di una ragazza coraggiosa e a una storia di amore, amicizia e gelosia che affonda le radici del suo segreto in un passato tragico. Difendere Ben Solomon sembra un’impresa impossibile, Rosensweig è agli occhi di tutti un sopravvissuto di Auschwitz, un filantropo potente e rispettato. Catherine però non vuole arrendersi, deve trovare la verità. Perché nessuno, in questa storia, è quello che sembra.
 
«Possiamo dirlo: è un caso più unico che raro.»
Booklist
 «Un romanzo sublime che trascina il lettore con forza verso ogni sconcertante scoperta, ogni nuova verità, ogni singola bugia svelata. Perché la strada per la giustizia è sempre in salita.»
Kirkus Reviews
 
«Un debutto che è diventato subito un bestseller. Impossibile non farsi travolgere dall’uragano di emozioni che questo libro porta con sé.
Sullo sfondo della seconda guerra mondiale e degli orrori del nazismo, una storia straordinaria in cui anche l’amicizia più profonda deve fare i conti con una realtà di violenza e crudeltà.»
Library Journal
 
*****
 
 

Teri Brown - La ragazza che leggeva nei cuori

Per chi ama le suggestioni e le ambientazioni del Grande Gatsby e la scintillante New York dell'età del jazz
La storia di una ragazza che deve imparare a diventare padrona del suo destino.
 
In libreria dal 9 gennaio 2014
 
di Teri Brown
 
La ragazza che leggeva nei cuori
 
 
 
Titolo: La ragazza che leggeva nei cuori
Autore: Teri Brown
Editore: Corbaccio
Pagine: 320
 
Non volevi essere speciale.
Ma lui ti ha fatto capire che questa è la tua forza.
E ti aiuterà a prendere il destino nelle tue mani.
Anna  ha 16 anni e fin da bambina aiuta la madre, una famosa medium, negli spettacoli. Ma, contrariamente a sua madre che è un’abile attrice, Anna ha il dono di “sentire” le emozioni altrui e di predire il futuro. E in questo futuro vede sua madre in pericolo: le sue visioni si fanno sempre più intense e spaventose, al punto che Anna decide di esplorare fino in fondo questa parte di sé che aveva sempre negato. Così, quando Cole, un ragazzo misterioso, si trasferisce nell’appartamento di sotto e introduce Anna a una società segreta che studia proprio persone come lei, Anna si trova costretta a confrontarsi con il suo passato e con le certezze della sua vita. Sua madre è realmente in pericolo o le visioni di Anna sono provocate da qualcos’altro?
Il mondo dell’illusionismo e delle società segrete realmente esistite, così come i costumi e le mode di quegli anni, sono raccontati in modo così avvincente  da immergere completamente il lettore nel mondo magico e rutilante della New York di quegli anni. Anna dovrà acquistare fiducia nelle proprie doti per salvare se stessa e la madre dai pericoli che incombono su di loro e finalmente potrà capire di chi si può fidare.

«Teri Brown tuffa il lettore in un mondo incantato, romantico e avventuroso.»
KIRKUS REVIEWS 
 
 
*****
 
 
 
 
 
 
 
 

Kerstin Gier - La Trilogia dei Sogni - Silver

Per tutti i fans di Kerstin Gier, l'autrice di Red, Blue e Green è in arrivo la nuova trilogia:

 La Trilogia dei Sogni.

Il primo libro si intitolerà Silver ed è previsto in uscita il 6 febbraio prossimo.

 
Scoprite il sito ufficiale:  www.latrilogiadeisogni.com



sabato 14 dicembre 2013

RECENSIONE: "L'odore dei soldi. Origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi" - Elio Veltri e Marco Travaglio

 Un'inchiesta profetica...

L'odore dei soldi.

Origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi

di 

Elio Veltri e Marco Travaglio



Titolo: L'odore dei soldi. Origini e misteri delle fortune di Silvio Berlusconi
Autore: Elio Veltri e Marco Travaglio
Editore: Editori Riuniti - 2001
Pagine: 347


Sinossi: 

Questo libro illustra alcuni aspetti cruciali della storia di Silvio Berlusconi attraverso una scelta commentata di documenti. L'intervista che Paolo Borsellino rilasciò, due mesi prima di morire, a una TV francese sulle indagini della sua Procura sui rapporti tra Berlusconi, Marcello Dell'Utri e Vittorio Mangano. I rapporti stilati da un funzionario della Banca d'Italia e da un ufficiale della Dia, per conto della Procura antimafia di Palermo, su centinaia di miliardi di investimento al gruppo Fininvest. Gli interrogatori di Berlusconi e Dell'Utri al processo di Torino per le fatture false di Publitalia. E, per finire, la legge Tremonti, come "prova su strada" del conflitto di interessi. 

Recensione a cura di Marco Castenetto


Il libro sviscera la questione sulle origini (fine anni '70, inizi '80) delle fortune dell'imprenditore Silvio Berlusconi, inquadrate ben prima della sua discesa in campo nella politica nazionale.
Si propongono svariati documenti originali, proposti integralmente, relativi alle indagini effettuate dal Dott. Francesco Giuffrida (ispettore della Banca d'Italia), e da Giuseppe Ciuro della DIA, su incarico del pool antimafia di Palermo, finalizzati a ricostruire la dubbia provenienza (fiduciarie svizzere anonime e schermate) dei movimenti finanziari delle holding di Berlusconi che hanno dato via a Publitalia SpA prima e alla Fininvest SpA poi.
Viene citata l'ultima intervista realizzata dalla televisione pubblica francese al magistrato antimafia Paolo Borsellino (due mesi prima del suo assassinio e due giorni prima dell'assassinio di Giovanni Falcone) in cui vengono citati Berlusconi e Dell'Utri come oggetti d'indagine, e la documentazione di origine giudiziaria (interrogatori e intercettazioni). Nella intervista, all'uscita del libro nel 2001 ancora inedita, si commentano le trascrizioni di tali intercettazioni in cui si tirano in ballo "cavalli" da consegnare in un albergo, nei quali il magistrato riconosce un linguaggio in codice per identificare partite di droga.
Dopodichè, oltre a porsi domande sull'origine dell'impero finanziario dell'imprenditore milanese e a soffermarsi sui presunti rapporti di Berlusconi con la mafia, viene anche trattato il tema del conflitto d'interesse, relativamente ad alcuni risvolti che si sarebbero verificati durante il primo governo Berlusconi (1994-96).
Lettura estremamente interessante! Voto 5/5. La consiglio a chi si vuole disincantare dalla propaganda, televisiva e non. 


Il libro divenne famoso un mese dopo la sua uscita nelle librerie, quando, il 14 marzo 2001, Daniele Luttazzi invitò Marco Travaglio a Satyricon, un programma della RAI che andava in onda in seconda serata. Vi furono forti reazioni da parte degli esponenti politici a sostegno di Berlusconi, che ritenevano che il pubblico avesse assistito ad un'operazione di disinformazione, sentendo le risposte alle domande poste a Travaglio in merito al contenuto del libro. Berlusconi denunciò i due protagonisti della vicenda per diffamazione, in un processo che nell'ottobre 2005 si concluse con un'assoluzione per autori ed editori del libro e l'obbligo di pagamento di 100.000 euro di spese legali da parte del querelante.[1] Infine il 6 febbraio 2006 la domanda di risarcimento per diffamazione a mezzo stampa (10.000.000 €) fatta da Berlusconi nei confronti degli autori del libro e alla casa editrice viene respinta dal Tribunale Civile di Roma, Sezione Prima, con l'obbligo di pagamento di 15.000 € di spese processuali a carico del querelante.
                                                                                                                                          (cit. Wikipedia)

venerdì 6 dicembre 2013

QUANDO ERAVAMO FOGLIE NEL VENTO - ANNE KORKEAKIVI


Titolo: Quando eravamo foglie nel vento
Autrice: Anne Korkeakivi
Pagine: 266 pag.
Editore: Garzanti Libri
Trama: Da sempre Clare Moorhouse ama camminare nella folla di Parigi, fra i boulevard e gli stretti vicoli del quartiere latino. Tra gli sguardi frettolosi dei passanti, passi svelti e mani che si sfiorano per sbaglio, Clare riesce a essere sé stessa completamente. Solo in mezzo a completi sconosciuti si sente al sicuro. Nessuno può riconoscerla, nessuno può scoprire il segreto che da anni custodisce nel cuore, nemmeno il vento di primavera che le scompiglia i capelli biondi.
Ma oggi è un giorno speciale. Clare ha appena saputo di dover organizzare una cena importante per suo marito, un diplomatico in carriera. Forse per lui è arrivato il momento di ottenere la tanto attesa promozione ad ambasciatore. E tutto dipende dalla cena che Clare ha appena dodici ore per definire. Un compito che può svolgere solo lei, abituata a rendere ogni ricevimento impeccabile. Per lei non è mai stato un problema, eppure oggi, mentre sceglie le primule da mettere nel centrotavola o corre al Bon Marché per gli ingredienti più raffinati, un peso le tormenta l'anima. Perché il nuovo incarico per suo marito sarà in Irlanda. E Dublino è la città che nasconde il segreto dal quale Clare ha cercato di fuggire per vent'anni. Tutta la sua vita perfetta, suo marito, i suoi figli e quello che ha di più caro sono in pericolo: oggi, tra la folla che l'ha sempre fatta sentire protetta, sono riapparsi gli occhi azzurri di un uomo che Clare credeva morto. Un uomo che è l'unico al mondo a conoscere il suo passato, e che adesso potrebbe spazzare via la tela di inganni così sapientemente intessuta…


Recensione a cura di Stefania Scarano:
Clare è l'efficiente moglie del numero due dell'ambasciatore inglese a Parigi, suo marito aspira ad elevare la sua carriera, come è ovvio, così chiede alla moglie di organizzare una cena perfetta per auspirarsi il trasferimento a Dublino.
Peccato che al solo pensiero di Dublino, Clare ha iniziato a rivivere il passato e a vedere il viso di Niall, un ragazzo che l'ha truffata sia moralmente che praticamente, trascinandola in un losco affare ed in seguito abbandonandola.
I figli di Clare sono entrambi in collegio, il maggiore è in Scozia mentre il più piccolo si trova a Londra e sembra tremendamente infelice, oltre che nei guai.
Con tutto questo scombussolamento interiore, Clare continua imperterrita ad organizzare la cena perfetta, come si addice alla moglie di un diplomatico.
Clare negli ultimi vent'anni ha rivisto spesso il volto di Niall, si sente in colpa per quanto è stata capace di fare con lui e il rimorso sembra perseguitarla come il fantasma del ragazzo irlandese, dagli occhi tanto profondi da stregarla.
Clare è, suo malgrado, coinvolta in un altro evento di un certo peso politico e morale e così, dopo essersi liberata la coscienza dal passato, cercherà di non ripetere gli errori del passato, solo così potrà davvero andare avanti per qualsiasi sia la sua strada.

La prima metà del romanzo lascia un pò perplessi, presente e passato della vita di Clare si alternano apparentemente senza nessi fino ad un incontro fatidico che svelerà molte cose.

La vicenda fa pensare a come e quanto si possa vivere con un segreto, specie se deplorevole, prima o poi penso la verità venga a galla e, soprattutto, arriva il momento in cui si sente il bisogno fisiologico di liberarsi da certi "pesi", non trovate?

Le vicende, nel presente, sono ambientate completamente a Parigi ma, ho trovato assurdo che certe battute siano rimaste in lingua francese e senza note, non erano troppo lunghe o rilevanti ma ai non francofoni, come me, restano poi dei fastidiosi buchi nella narrazione del contesto.

domenica 1 dicembre 2013

J.R.Ward - La sfida del cuore

Da qualche giorno in libreria, edito da LeggerEditore, è arrivato il nuovo romanzo di J.R.Ward, autrice statunitense di paranormal romance e pubblicata in Italia da Rizzoli e Mondolibri.

di J.R.Ward
La sfida del cuore
 

 
Titolo: La sfida del cuore
Autore: J.R.Ward
Editore:LeggerEditore
Pagine: 352
 
A.J. Sutherland ama le sfide: contro il parere di tutti ha speso una piccola fortuna per comprare Sabbath, uno stallone eccezionale ma indomabile.
Eppure se c’è qualcuno che può cavare qualcosa da quel tizzone d’inferno è proprio lei. Anche se non può farcela da sola. Dovrà rivolgersi a un estraneo, o meglio, a una leggenda: Devlin McCloud. Da quando la sua carriera è stata stroncata da un tragico incidente, Devlin non è più lo stesso. Sa riconoscere, però, chi ha la stoffa per vincere, e Sabbath e la sua affascinante padrona appartengono a quella categoria. Tra i due nasce subito una fortissima attrazione, ma sia Devlin che A.J. decidono di resistere alla passione in nome delle prossime qualificazioni. Non è affatto semplice, ma quando i sogni sono a portata di mano, bisogna saper tener duro, perché ne va del loro precario equilibrio…
 
*****
 
 
LeggerEditore ci segnala l'uscita in libreria del nuovo romanzo di Valentina F., giovane autrice che aveva già appassionato migliaia di teenagers con il suo lavoro precedente TVUKDB.
 
Esce ora il suo primo romanzo dedicato ad un pubblico adulto disponibile sia in formato ebook che cartaceo.
 
LeggerEditore inoltre ha indetto un contest legato all'uscita del romanzo la cui partecipazione è aperta a tutti.
Visitate il sito creato per questa occasione per saperne di più: www.tvukdb.it
 
 
di Valentina F.
 
You and Me
 
 


Titolo: You and Me
Autore: Valentina F.
Editore: LeggerEditore
Pagine: 320

disponibile in formato ebook e cartaceo


Ci sono storie che nascono dal cuore: basta uno sguardo, un impercettibile battito di ciglia, un movimento improvviso che attira l’attenzione o un piccolo sorriso che appare così, senza volerlo. E poi ci sono dei luoghi magici che sempre ritornano, quasi per caso; custodiscono ricordi, emozioni, delusioni, sogni, gioie e a volte anche qualche dolore. E infine ci sono le parole, quelle che riempiono il cuore, ti tormentano o ti rendono felice, ti sorridono o leniscono la tua pena come balsamo della vita.
Tutto questo accade a Clara il giorno in cui conosce Dante; il tempo si ferma, il cuore perde un colpo, il corpo reagisce da solo, e tutto, in un attimo, ha un senso compiuto. Il luogo? Una libreria dove il tempo si è fermato e i sentimenti fanno le capriole fuori dai libri. Ma ogni storia che nasce dal cuore porta con sé qualche sorpresa perché a volte l’amore fa rima con stupore.

“Fenomeno Valentina F., la vita vera di una teenager da 300mila copie. Abita in Prati e scrive sotto anonimato storie di ragazzine come lei”.
Repubblica                                                       

“Mia figlia è una star, ma nessuno lo saprà”
La Stampa                                                                                                  

“Bestseller teenager, Valentina F., la liceale romana da trecentomila copie”                                     Espresso

*****

Elena Novelli - Le imprevedibili conseguenze del consumismo

Vi segnaliamo la prima opera di un'autrice fiorentina che è riuscita a dare vita ad una serie di oggetti che ognuno di noi ha nella propria casa, nella propria vita e che se potessero parlare...

di Elena Novelli
Le imprevedibili conseguenze del consumismo
Microstorie di anime in rottamazione



Titolo: Le imprevedibili conseguenze del consumismo - Microstorie di anime in rottamazione
Autore: Elena Novelli
Editore: Grandi & Associati

Ebook disponibile su Amazon

Uno sguardo apparentemente distaccato ma caldo e partecipe; una voce asciutta e gonfia di poesia; una sensibilità acuta e protettiva. Con questi ferri del mestiere Elena Novelli accompagna il lettore in un viaggio fantastico e insieme iperreale nelle stanze delle case che tutti abitiamo.

Cinquanta fulminanti biografie penetrano l'intimità delle presenze più quotidiane nella vita di ciascuno di noi. La parabola esistenziale di una lavatrice, di una coppia di maniglie, di una macchia d'umidità, di una finestra, di un armadio, di un corrimano, di una vasca da bagno, di una bambola di peluche... Cinquanta storie di oggetti solo apparentemente inanimati che il nostro sguardo accecato dalla routine di ogni giorno attraversa senza vedere. Ma a osservare noi sono loro, gli oggetti che ci circondano, per raccontarci la nostra vita con la dolente esattezza che non avremmo il coraggio di usare.

Se il talento letterario si misura dalla capacità di guardare alle cose della vita da un punto di vista diverso da quello da cui le guardano tutti, Elena Novelli ha talento da vendere. Ciascuna delle sue cinquanta vite offre al lettore una verità nuova, uno svelamento, tanto inevitabile quanto sorprendente, che riscatta con il lampo dell'intelligenza e della pietà il grigiore malinconico dell'umana esistenza.

Per chiunque ami i racconti brevi e brevissimi della grande tradizione italiana delle novelle – da Boccaccio a Buzzati, da Pirandello a Calvino, da Sciascia a Landolfi – le illuminazioni di Elena Novelli rappresenteranno una piacevolissima sorpresa.
*****

martedì 26 novembre 2013

Shayla Black - Passione Inconfessabile

In arrivo nelle librerie il 28 novembre il nuovo episodio della serie erotica Wicked Lovers di Shayla Black, autrice statunitense di romanzi ad alta tensione erotica
 
 
di Shayla Black
Passione Inconfessabile
 
 
 
Titolo: Passione Inconfessabile
Autore: Shayla Black
Editore: LeggerEditore
Pagine: 384
 
Quando il suo collega Eric viene ferito, il detective Tyler Murphy decide di rimanergli vicino. Ma questo significa anche esporsi alla potente attrazione per sua moglie, Delaney. Una sera, sciolto ogni freno nell’alcol, sarà Eric stesso a incoraggiarli a cedere al desiderio che provano l’uno per l’altra. Un’unica notte che tutti pagheranno a caro prezzo e che costringerà Tyler ad andare via da Los Angeles. Ma dopo due anni Delaney si ripresenta sulla soglia di casa sua, divorziata e con un segreto da rivelare. E soprattutto disperatamente bisognosa di protezione da uno stalker che vuole vederla morta. Uniti nella caccia al presunto killer, i due affrontano anche i loro sensi di colpa, ma non possono negare che quello che una volta era una scintilla ora è una fiamma che brucia fuori controllo.
 
 
*****
 

Lisa Kleypas - Un regalo d'amore

Dall' autrice statunitense di historical romance è in arrivo in libreria il suo nuovo romanzo breve che non mancherà di farvi sognare...
 
 
Di Lisa Kleypas
Un regalo d'amore
 
 
 
Titolo: Un regalo d'amore
Autore: Lisa Kleypas
Editore: LeggerEditore
Pagine: 128
 
Nella Boston di fine Ottocento, Jason e Laura sono una coppia di sposini che dopo due mesi di matrimonio ancora non si conoscono veramente. Jason è innamorato di Laura da sempre, ma temendo che lei lo disprezzi per le sue umili origini irlandesi, non le ha mai dichiarato apertamente i suoi sentimenti. E ciò di certo non aiuta Laura, timida e innocente come una ragazzina, senza nessuna esperienza nell’arte della seduzione. Ma i due sapranno imparare molto l’uno dell’altra, affidandosi alla tenerezza e alla passione della loro intimità. Tra feste, gite in slitta, confidenze rubate e confronti sinceri, il legame tra Laura e Jason crescerà e si dimostrerà forte, saldo e... bollente.
 
*****

domenica 24 novembre 2013

recensione: BRIDGET JONES, UN AMORE DI RAGAZZO - HELEN FIELDING


Titolo: Bridget Jones, Un amore di ragazzo
Autrice: Helen Fielding
Pagine: 466 pag.
Editore: Rizzoli Libri

Trama: Che cosa fai se la festa per i sessant'anni della tua migliore amica e il trentesimo compleanno del tuo ragazzo cadono lo stesso giorno? È giusto mentire sull'età quando sei a caccia di appuntamenti on-line? È moralmente accettabile farsi fare la piega quando entrambi i tuoi figli hanno i pidocchi? Ma il Dalai Lama twitta personalmente o delega tutto al suo assistente? La tecnologia è ormai diventata il quinto elemento? O ti stai confondendo col legno? Fare sesso con uno dopo sei settimane di SMS è l'equivalente moderno di sposarsi dopo due incontri e sei mesi di corrispondenza all'epoca di Jane Austen? Con in testa questi ed altri, perfino più gravi dilemmi, Bridget Jones inciampa tra un ostacolo e l'altro della sua nuova vita da mamma single. E intanto twitta, messaggia e butta giù elenchi di cose da fare per risvegliare la sua sessualità assopita, a dispetto di quella che alcuni, con espressione odiosa e sorpassata, si ostinano a chiamare mezza età.

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Avevamo lasciato Bridget finalmente sposata con Mark, non più single e felice. In questo romanzo, come saprete, tutto viene capovolto.

Bridget ormai ha superato i 50 anni ed è una mamma single, dopo essere rimasta prematuramente vedova.
Attualmente ha un toy boy, un ragazzo di soli 30 anni che ad un certo punto sembra sparire per cui Bridget torna all'anno prima, quando ha deciso di riprendere le redini della propria vita. Torniamo allo stile diario con tanto di ora segnata, ricco di tutte le sue psicosi, i suoi buoni propositi e la realtà dei fatti.

Devo dire che ho trovato disgustoso come Bridget consumi il formaggio grattugiato dalla busta ma anche di grande incoraggiamento il modo in cui si è rimessa in piedi, perdendo peso e riacquisendo se stessa, come sappiamo è nelle sue corde.

Il toy boy eleva la donna cougar, vista come la poverina single dopo i quaranta o cinquanta, ma cosa succede se tra una donna matura e un giovane uomo sboccia l'amore? Si può andare oltre la differenza d'età abissale e le convenzioni per un rapporto duraturo?

L'amore non dovrebbe essere rassicurante e maturo arrivato ad un certo punto? E se fosse proprio sotto gli occhi e si camuffasse da antipatia? Sarebbe forse un cliché ma, lascio a voi scoprire come si metteranno le cose per Bridget.

Nonostante sia una mamma apprensiva, la protagonista resta la pazzerella che tutti conosciamo. Vedrei bene un terzo film anche se mi farebbe strano vederla cinquantenne. E poi, chi lo sa, magari la sua storia continuerà ancora su carta.

sabato 23 novembre 2013

Ivan Baio, Angelo Orlando Meloni - Cosa vuoi fare da grande

Un romanzo tragicomico sul futuro dell’istruzione italiana.
Un ritratto grottesco della scuola e dei suoi fallimenti affrontato con un sorriso che ci lascia più di una speranza per le nuove generazioni.
 
Di Ivan Baio e Angelo Orlando Meloni
Cosa vuoi fare da grande

 
Titolo: Cosa vuoi fare da grande
Autore: Ivan Baio e Angelo O.Meloni
Editore: Del Vecchio Editore
Pagine: 184
 
Guido Pennisi e Gianni Serra sono due bambini strani; nessuno sembra accorgersi di loro nella Scuola elementare Attilio Regolo di Milano. Figuriamoci il giorno più atteso dell’anno, il giorno in cui l’anonimo istituto si prepara ad accogliere il più famoso e ricco inventore di sempre, colui che ha dato alla luce il “futurometro”, una macchina destinata a cambiare il futuro dei ragazzi e il sistema dell’istruzione italiana. È tutto pronto nella palestra: festoni appesi, mamme in ghingheri, autorità tirate a lucido. Un’Italia da sempre provinciale è accalcata in quello stanzone, un Paese di adulti mancati pronti a lavarsi le mani del futuro dei loro pargoli con la benedizione della tecnica. La sfida finale alle fantasie infantili è cominciata, ma, forse, gli adulti non hanno fatto i conti con i terribili gemelli Smargotti della III F. Cosa vuoi fare da grande è un romanzo divertente e avventuroso in cui i sentimenti umani sono trattati con delicatezza e verità. Una storia che semina ironia e malinconia e spalanca il cuore degli uomini, lasciandoci alla fine di fronte alla domanda che non dobbiamo smettere di porci: “Cosa vuoi fare da grande?”.
 
«Angelo Orlando Meloni è riuscito a raccontare la vita e perfino le sue miserie attraverso uno strumento molto complesso: la comicità.»
la Repubblica
 
«Con ironia e leggerezza, l’io narrante strappa sorrisi amari e risate, guidando il lettore in un viaggio tra orizzonti di mediocrità.»
Stilos
 
«Frequentare l’ironia così bene da farla diventare comicità, mantenendo fermo l’assillo della parola, non mortificando il tempio della letteratura, per giunta facendone parte a buon diritto.»
La Sicilia
 
*****
 

 

Maria Acciaro - L'ultimo giro di valzer

Uscita in ebook nella nuova collana Indies g&a di Grandi e Associati (in vendita esclusiva su Amazon), vi segnaliamo un'opera che tratta l'argomento attuale e scottante della violenza femminile.
 
La storia di cinque donne con in comune un destino beffardo e doloroso
 
di Maria Acciaro
L'ultimo giro di valzer
 
 
 
 
Titolo: L'ultimo giro di valzer
Autore: Maria Acciaro
Editore: Grandi e Associati
Pagine: 126  - ebook
 
Paura, vergogna, ansia, rassegnazione, imbarazzo, disgusto, disperazione, furia, impotenza, rancore, solitudine. Sono questi alcuni dei sentimenti che provano Giovanna, Franca, Alessia, Roberta e Matilde. Cinque donne completamente diverse tra loro ma accomunate da un solo destino, un destino fatto di maltrattamenti e abusi per mano dei loro uomini, padri o mariti che siano. Questa è la sostanza della loro vita. Il resto è puro contorno. Tutte loro, la sera, quando vanno a letto, chi col pigiama di seta, chi di flanella, tutte si ritrovano col corpo dolorante e l'animo avvilito. Umiliate. Tutte. Consapevoli che nessuno, neppure la legge, può veramente sottrarle a quell'inferno, le cinque donne decidono di stringere un patto, di siglare un CONTRATTO, per trasformarsi da vittime ad artefici del loro stesso destino. Sullo sfondo di una Milano grigia e indifferente, Maria Acciaro mette in scena una vicenda di sopraffazione e violenze, raccontando il difficile e doloroso percorso di cinque donne verso la libertà e il riscatto. Cinque donne vittime di una violenza di matrice patriarcale, con qualcosa di arcaico e fisico e, perciò, anche più brutale, subita per troppo tempo con rassegnazione o fatalismo. Cinque eroine dei nostri giorni troppo vere per non condividerne la sofferenza e lo spirito di vendetta. L'ultimo giro di valzer, nella sua crudezza, tocca un tema di scottante attualità senza volerlo drammatizzare né spettacolarizzare. 
 
 
*****

venerdì 22 novembre 2013

M.Spitzer - Demenza digitale


Immagina di rimanere un giorno senza GPS, smartphone, Internet: Facebook, Twitter, Google, Word…. Ce la faresti a sopravvivere?
Un libro sugli effetti collaterali che l’uso massiccio dei media provoca sul nostro cervello e su come imparare a convivere con le nuove tecnologie facendone un uso ragionato e… moderato.

Titolo: Demenza digitale - come la nuova tecnologia ci rende stupidi
Autore: Manfred Spitzer
Editore: Corbaccio
Pagine: 342
Senza computer, smartphone e Internet oggi ci sentiamo perduti.
Questo vuol dire che l’uso massiccio delle tecnologie di consumo sta mandando il nostro cervello all’ammasso. E intanto la lobby delle società di software promuove e pubblicizza gli esiti straordinari delle ultime ricerche in base alle quali, grazie all’uso della tecnologia, i nostri figli saranno destinati a un radioso futuro ricco di successi. Ma se questo nuovo mondo non fosse poi il migliore dei mondi possibili? Se gli interessi economici in gioco tendessero a sminuire, se non a occultare, i risultati di altre ricerche che vanno in direzione diametralmente opposta? Sulla base di tali studi, che l’autore analizza in questo libro documentatissimo e appassionato, è lecito lanciare un allarme generale: i media digitali in realtà rischiano di indebolire corpo e mente nostri e dei nostri figli. Se ci limitiamo a chattare, twittare, postare, navigare su Google… finiamo per parcheggiare il nostro cervello, ormai incapace di riflettere e concentrarsi.
L’uso sempre più intensivo del computer scoraggia lo studio e l’apprendimento e, viceversa, incoraggia i nostri ragazzi a restare per ore davanti ai giochi elettronici.
Per non parlare dei social che regalano surrogati tossici di amicizie vere, indebolendo la capacità di socializzare nella realtà e favorendo l’insorgere di forme depressive.
Manfred Spitzer mette politici, intellettuali, genitori, cittadini di fronte a questo scenario: è veramente quello che vogliamo per noi e per i nostri figli? 



*****



                         

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...