domenica 25 agosto 2013

Recensione: OBSIDIAN di JENNIFER L. ARMENTROUT - Giunti Editore


TITOLO: Obsidian
AUTORE: Jennifer L. Armentrout
PAGINE: 336 p.
EDITORE: Giunti Editore

TRAMA: Kathy è una blogger diciassettenne con un grande sense of humour, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia, noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa. Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma mentre subiscono un'inspiegabile aggressione, Daemon difende Kathy bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Kathy, senza volerlo, c'è dentro fino al collo. Salvandola, l'ha marchiata con un'aura di energia riconoscibile dai nemici che li hanno aggrediti per rubare i poteri di Daemon. L'unico modo per attenuare questo pericoloso marchio è che Kathy stia più vicina possibile a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...

Recensione a cura di Kristina G. Vasileva

Ho aspettato a lungo questo libro ma, pochi giorni dopo la pubblicazione, ho letto una recensione davvero negativa che mi ha fatto dubitare se iniziarlo o meno, ma ho sempre amato gli urban fantasy ed è stato davvero molto difficile lasciarlo in disparte. Prima di partire per le vacanze ho finalmente deciso che è arrivata l'ora e senza perdere tempo ho messo il libro in una delle valigie.



Devo confessarvi però che la storia è quella che ci si aspetta da un urban fantasy: sempre lo stesso ragazzo arrogante e odioso che già da subito riesce a conquistare la nuova arrivata un po' sfigata e assolutamente normale. È una storia che ormai conosciamo a memoria ma il libro è caratterizzato da così tante piccole novità che hanno reso la storia unica e originale. 

Sono rimasta colpita soprattutto dallo stile della scrittrice: uno stile né troppo adolescenziale né troppo adulto che è riuscito a conquistarmi già dalle prime pagine. Ogni capitolo, infatti, mi spingeva a leggere il prossimo e così via fino a quando non mi sono resa conto di essere finalmente arrivata all'ultima pagina. Certo, ci sono state alcuni aspetti della storia in generale e dei personaggi che non mi sono piaciuti molto. Ho trovato, infatti, esagerati tutti quei continui litigi tra Daemon e Kathy che si sono protratti per l'intero libro. Certo, ci sono state scene romantiche davvero carine ma subito dopo Daemon ritornava ad essere odioso e irritante. È un elemento questo che ritorna in quasi tutti i urban fantasy tanto che a volte mi chiedo come fanno queste eroine a sentirsi attratte da questi ragazzi che sembrano dei super modelli e che non fanno altro che trattarle male. 

Sorprendentemente però i personaggi mi hanno letteralmente conquistata, soprattutto Kathy che ama leggere e scrivere recensioni. È una eroina insolita, non è ossessionata dai vestiti e non è circondata da una folla di ragazzi. Inoltre, ho apprezzato la scelta della scrittrice di non andare sul sicuro: non ci sono sempre i soliti vampiri, licantropi o angeli. Amo tutte queste "creature sopranaturali", ma qualche volte ho bisogno di una boccata d'aria fresca. Ho trovato originalissimi i personaggi che sono in realtà degli alieni che vivono in mezzo a noi controllati dal governo. Per un'amante di X Files che crede fermamente che qualche suo vicino sia stato rapito dagli extraterrestri ho trovato il libro divertente ed emozionante.  

" Sai che cos'ho sempre pensato?" mi disse lui dolcemente.
 Eravamo ancora sul sentiero, intorno a noi solo il cinguettio degli uccelli. "No." La mia voce fu portata via dal vento leggero.
"Che le persone più belle, quelle veramente belle, sia dentro che fuori, sono proprio quelle meno consapevoli dell'effetto che hanno sugli altri." I suoi occhi cercarono i miei e per un attimo restammo a guardarci. "Chi ca in giro a vantarsi in realtà non fa che svilirsi. La bellezza è passeggera, questo corpo è solo un guscio."
Certo, alcune scene mi hanno ricordato un po' Twilight (soprattutto quelle scene che si svolgono a scuola tanto che mi viene già subito in mente la famiglia Cullen, tutti bellissimi e socialmente isolati, che entrano in mensa come un gruppo di creature irraggiungibili) e qua e là c'è anche qualche accenno alla serie tv Roswell ma la storia è completamente diversa. 

È un libro che vi consiglio di leggere; una storia dolce e piena da continui colpi di scena che vi terranno con il fiato sospeso durante l'intera lettura. 

1 commento:

  1. Nonostante le somiglianze con Twilight che purtroppo non mancano, questo libro mi è piaciuto davvero tanto! Ha un'energia tutta sua e lo stile della Armentrout è scorrevole e piacevole da leggere! Thumbs up!

    Ps. Nuova follower! :)

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...