lunedì 30 settembre 2013

recensione: L'EREDITIERA AMERICANA - DAISY GOODWIN

Titolo: L'ereditiera americana
Autrice: Daisy Goodwin
Pagine: 462 pag.
Editore: Sonzogno

Trama: Siamo nei mitici anni Novanta del diciannovesimo secolo. Per la sera del ballo in maschera di Cora Cash niente è stato lasciato al caso. Splendida, determinata e scandalosamente ricca, Cora è quanto di più simile a una principessa si possa trovare nell'alta società newyorkese. Sua madre ha architettato per lei un debutto che promette di essere il più svafillante del decennio. Subito dopo il ballo, Cora andrà in Europa, con l'implacabile madre a farle da scorta, per procacciarsi un titolo nobiliare. L'Inghilterra pullula di aristocratici caduti in disgrazia che fanno la fila per corteggiare le ereditiere americane, senza badare all'origine a volte umile del loro patrimonio. Cora appare immediatamente meravigliosa agli occhi della società inglese. Ma l'aristocrazia è un reame pieno di regole arcane e di trappole, dove non è facile trovare chi accolga a braccia aperte una straniera facoltosa. Quando s'innamora perdutamente di un uomo che conosce appena, Cora si rende immediatamente conto di prendere ormai parte a un gioco che non capisce fino in fondo. E dovrà fare in fretta per armare il proprio candore con un pizzico di malizia, che la trasformerà dall'ereditiera ricca e viziata di un tempo in una donna dal carattere forte e risoluto.

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Cora Cash è una giovane ragazza americana in età da marito, la ricchezza della sua famiglia non vanta nobili origini e così sua madre è decisa a trovarle marito oltreoceano, tra i giovani nobili d'Inghilterra.
Caso vuole che durante una battuta di caccia Cora cada da cavallo e venga soccorsa da un duca, lui ha bisogno di ricchezze e lei di un titolo per cui la madre di Cora cerca di combinare l'affaire tra loro.
Cora si innamorerà davvero del duca e lui sembra esserlo di lei in principio, sebbene la freddezza dei nobili inglesi sembra essere un loro tratto distintivo.
Come sarà la vita dei novelli sposi? E cosa c'è tra il duca e Lady Charlotte?

Cora viene catapultata in una vita diversa, cerca di imparare il più possibile per essere all'altezza del titolo che porta ma, le critiche sono sempre dietro l'angolo, la suocera non fa che cercare di sminuirla reclamando il suo vecchio posto e sua madre non brilla certo per amore materno.
La nostra "eroina" cercherà di tenere duro nonostante i suoi sentimenti verranno calpestati più e più volte, non si può non affezionarsi al suo personaggio senza averne poi in odio altri.

Ho patito fino al penultimo capitolo si può dire, attendevo una svolta nella vita di Cora ed invece ho ottenuto una sorpresa che non mi aspettavo, spesso le apparenze ingannano e le parole non dette finiscono con l'essere quelle decisive nella vita.

All'inizio l'ho trovato un pò lento ma quando gli intrighi iniziano a farsi strada la trama si fa più avvincente e non si vede l'ora di scoprire cosa ne sarà di Cora, del suo matrimonio e dei suoi affetti.

Un romanzo che racconta anche la storia e i costumi dell'Inghilterra e dell'America della fine del 19esimo secolo, tra balli e ricevimenti eleganti.

1 commento:

  1. Io l'ho letto questa estate, l'ho finito alle 5 del mattino perché non ce la facevo a staccarmi. Mi è piaciuto tantissimo, era da tanto che un romanzo non mi coinvolgeva così tanto. Ne consiglio caldamente la lettura.

    Mariateresa

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...