giovedì 24 ottobre 2013

recensione: L'UOMO CHE VORREI - KERSTIN GIER

Titolo: L'uomo che vorrei
Autrice: Kerstin Gier
Pagine: 246 pag.
Editore: Corbaccio
Trama: Kati è serena con Felix, ma dopo cinque anni di matrimonio incomincia a subentrare quel trantran che ti fa chiedere: "Sarà veramente una bella idea, quella di invecchiare insieme?" E quando conosce Mathias e se ne invaghisce, al punto di pensare a una relazione extraconiugale, la sua vita diventa parecchio più complicata. In particolare, quando scivola in stazione e cade sui binari, finendo in ospedale in coma e risvegliandosi... cinque anni prima, esattamente il giorno in cui avrebbe dovuto conoscere il suo futuro marito. Kati a questo punto pensa di avere una seconda chance e decide di giocare il tutto per tutto per dare una nuova impronta alla sua vita. Questa volta farà la scelta giusta...

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Kati ha incontrato suo marito Felix cinque anni prima investendo sbadatamente la sua bici con l'auto, da allora non si sono mai separati. Lui è un primario di medicina interna mentre lei si occupa di formazione, a causa degli impegni reciproci riescono a star poco insieme e quel poco tempo non sembra di qualità. La temperatura della loro relazione è pari a quella esterna di Colonia e questo preoccupa non poco Kati, per Felix, invece, tutto sembra sia normale.
Durante un impegno di lavoro, Kati conosce a Berlino Mathias, dapprima non lo considera ma poi, per un sms mandato per sbaglio i due iniziano a flirtare. Lui le chiede di vedersi per un caffè, lei rifiuta ma, insaspettatamente, si ritrovano alla festa di un comune conoscente.
Quando Kati si arrende ed incontra Mathias, il caso vuole che abbia un incidente... cosa le sarà successo? Al suo risveglio pensa di essere in coma o morta ma, via via riesce a capacitarsi di essere tornata indietro nel tempo a cinque anni prima. Potrebbe quindi cambiare il suo destino, non sposare Felix e cercare Mathias senza sensi di colpa. Riuscirà a sentire di nuovo le farfalle nello stomaco?
Credete nel destino? Secondo voi quale sarà quello di Kati?

Onestamente ero scettica riguardo a questo romanzo, quello precedente della stessa autrice mi aveva delusa, questa volta l'effetto è stato l'opposto. Mi è piaciuto sebbene avessi dei preconcetti iniziali, odio i tradimenti e per fortuna non ce ne sono, si tratta solo di dubbi che possono capitare in tutte le storie.

E voi, se tornaste indietro cosa fareste? Ripetereste le vostre scelte passate o cerchereste di cambiare le vostre vite? Io, onestamente, ci penso spesso!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...