lunedì 26 agosto 2013

Recensione: Il prezzo della bellezza di Rosa Teruzzi - Rusconi Libri

IL PREZZO DELLA BELLEZZA
di 
ROSA TERUZZI


Titolo: Il prezzo della bellezza
Autore: Rosa Teruzzi
Editore: Rusconi Libri
Pagine: 160


Recensione a cura di Margherita Sgorbissa 
 

Alle quattro del mattino, via Oriani è nel caos. Nei dintorni, Milano è già sveglia e anche Irene, giornalista del piccolo quotidiano locale "La Città", viene buttata giù dal letto da una telefonata improvvisa. È Angelo, il fotografo, suo collega ma soprattutto amico fidato e complice.
Arrivati sul posto per immortalare le prove dell'accaduto, scattare le foto per la prima pagina e strappare qualche intervista qua e là, i due giornalisti si ritrovano davanti a una Porsche saltata in aria e una scritta in vernice rossa sul muro, dai toni inquietanti. Il proprietario della Porsche ha tutti connotati per rendere il caso fuori dal comune: un chirurgo plastico.
Irene e Angelo iniziano la loro ricerca su chi e cosa abbiano potuto far sì che un chirurgo plastico diventi la mira di attacchi simili, improvvisamente Irene si ricorda di alcune strane lettere arrivatele in redazione firmate: Brigate Antisilicone. No, non si tratta solo di un gioco, ma c'è un vero e proprio collegamento fra loro e l'attacco alla Porsche del dottor Pincio. Con l'aiuto di Beppe, commissario e segreto amante di Irene, iniziano le ricerche e gli ostacoli: nessuna delle pazienti sembra essere direttamente coinvolta con l'accaduto, nonostante alcune denunce cadute nella rinuncia. Irene lo sa bene perché in lei scorre un sesto senso molto particolare, che la riesce a mettere in forte empatia con chiunque abbia di fronte. Quante volte è riuscita ad arrivare a capo della verità grazie al suo dono?
Sentendo i sentimenti di chi semplicemente la sfiora, riesce a comprenderne la natura e le inclinazioni. La colpa o l'innocenza. Tuttavia questo caso la metterà a dura prova: una donna affascinante, quanto misteriosa, farà dubitare Irene dell'efficacia del suo senso speciale, ma non solo: chi è davvero Beatrice dell'Oca? Solo una donna colma di rancori per una giovinezza perduta oppure la custode di un grande segreto?
Intanto altri due chirurghi plastici vengono colpiti dagli attacchi delle Brigate Antisilicone, ancora senza un nome e senza una reale connotazione. Chi è che ha voluto vendicarsi così spietatamente contro questi dottori? E perché mettendo in scena questo teatro delle Brigate?
Questi e altri problemi si porranno nella vita professionale di Irene, una donna in bilico fra la paura del suo passato, pieno di demoni, e la sicurezza di sé, data da un potere speciale. E la vita privata non sarà da meno: amare un uomo come Beppe, altrettanto pieno di mistero, non la renderà la vita più facile. Irene deve fare i conti con Perla, la figlia mai conosciuta e che lui non accenna a presentarle, e con la madre della bambina, ombra enigmatica nella loro storia. Ma anche con una relazione che, per motivi professionali, deve restare all'oscuro.
Fra colpi di scena e riflessioni molto sottili su temi importanti, questo romanzo riesce a stupire e insieme colpire nel profondo. L'intreccio fra la vita privata e la vita professionale della protagonista tiene il lettore attaccato alle pagine, colpendolo nel profondo con una storia che non ha nulla di banale, bensì offre l'occasione di pensare ai problemi che fanno,parte della nostra quotidianità: l'amore, la bellezza, la fisicità, il pregiudizio.
 Un libro che parla molto al di là della narrazione, con un finale a punti di sospensione che si oresterebbe benissimo a una continuazione.

domenica 25 agosto 2013

Recensione: OBSIDIAN di JENNIFER L. ARMENTROUT - Giunti Editore


TITOLO: Obsidian
AUTORE: Jennifer L. Armentrout
PAGINE: 336 p.
EDITORE: Giunti Editore

TRAMA: Kathy è una blogger diciassettenne con un grande sense of humour, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia, noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa. Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma mentre subiscono un'inspiegabile aggressione, Daemon difende Kathy bloccando il tempo con un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Kathy, senza volerlo, c'è dentro fino al collo. Salvandola, l'ha marchiata con un'aura di energia riconoscibile dai nemici che li hanno aggrediti per rubare i poteri di Daemon. L'unico modo per attenuare questo pericoloso marchio è che Kathy stia più vicina possibile a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...

Recensione a cura di Kristina G. Vasileva

Ho aspettato a lungo questo libro ma, pochi giorni dopo la pubblicazione, ho letto una recensione davvero negativa che mi ha fatto dubitare se iniziarlo o meno, ma ho sempre amato gli urban fantasy ed è stato davvero molto difficile lasciarlo in disparte. Prima di partire per le vacanze ho finalmente deciso che è arrivata l'ora e senza perdere tempo ho messo il libro in una delle valigie.



Devo confessarvi però che la storia è quella che ci si aspetta da un urban fantasy: sempre lo stesso ragazzo arrogante e odioso che già da subito riesce a conquistare la nuova arrivata un po' sfigata e assolutamente normale. È una storia che ormai conosciamo a memoria ma il libro è caratterizzato da così tante piccole novità che hanno reso la storia unica e originale. 

Sono rimasta colpita soprattutto dallo stile della scrittrice: uno stile né troppo adolescenziale né troppo adulto che è riuscito a conquistarmi già dalle prime pagine. Ogni capitolo, infatti, mi spingeva a leggere il prossimo e così via fino a quando non mi sono resa conto di essere finalmente arrivata all'ultima pagina. Certo, ci sono state alcuni aspetti della storia in generale e dei personaggi che non mi sono piaciuti molto. Ho trovato, infatti, esagerati tutti quei continui litigi tra Daemon e Kathy che si sono protratti per l'intero libro. Certo, ci sono state scene romantiche davvero carine ma subito dopo Daemon ritornava ad essere odioso e irritante. È un elemento questo che ritorna in quasi tutti i urban fantasy tanto che a volte mi chiedo come fanno queste eroine a sentirsi attratte da questi ragazzi che sembrano dei super modelli e che non fanno altro che trattarle male. 

Sorprendentemente però i personaggi mi hanno letteralmente conquistata, soprattutto Kathy che ama leggere e scrivere recensioni. È una eroina insolita, non è ossessionata dai vestiti e non è circondata da una folla di ragazzi. Inoltre, ho apprezzato la scelta della scrittrice di non andare sul sicuro: non ci sono sempre i soliti vampiri, licantropi o angeli. Amo tutte queste "creature sopranaturali", ma qualche volte ho bisogno di una boccata d'aria fresca. Ho trovato originalissimi i personaggi che sono in realtà degli alieni che vivono in mezzo a noi controllati dal governo. Per un'amante di X Files che crede fermamente che qualche suo vicino sia stato rapito dagli extraterrestri ho trovato il libro divertente ed emozionante.  

" Sai che cos'ho sempre pensato?" mi disse lui dolcemente.
 Eravamo ancora sul sentiero, intorno a noi solo il cinguettio degli uccelli. "No." La mia voce fu portata via dal vento leggero.
"Che le persone più belle, quelle veramente belle, sia dentro che fuori, sono proprio quelle meno consapevoli dell'effetto che hanno sugli altri." I suoi occhi cercarono i miei e per un attimo restammo a guardarci. "Chi ca in giro a vantarsi in realtà non fa che svilirsi. La bellezza è passeggera, questo corpo è solo un guscio."
Certo, alcune scene mi hanno ricordato un po' Twilight (soprattutto quelle scene che si svolgono a scuola tanto che mi viene già subito in mente la famiglia Cullen, tutti bellissimi e socialmente isolati, che entrano in mensa come un gruppo di creature irraggiungibili) e qua e là c'è anche qualche accenno alla serie tv Roswell ma la storia è completamente diversa. 

È un libro che vi consiglio di leggere; una storia dolce e piena da continui colpi di scena che vi terranno con il fiato sospeso durante l'intera lettura. 

sabato 24 agosto 2013

recensione: L'AMORE IMPERFETTO di JOAN CLARK - Frassinelli Editore



Titolo: L'amore imperfetto
Autrice: Joan Clark
Pagine: 372

Editore: Frassinelli

Trama: E’ un pomeriggio di giugno: una coppia esce dalla chiesa di St. Matthew, ad Halifax, in Canada. La sposa stringe un bouquet di fiori di campo e così pure una delle damigelle. In disparte, una donna di mezza età osserva la scena con contenuta emozione: è stata lei a inviare quei fiori e le due ignare giovani sono le sue figlie, Bonnie e Brianna, sottrattele più di trent'anni prima... Per Moranna questo momento cancella tutte le nubi del passato: sono lontani i giorni in cui, stanca e divorata da un'ansia insopprimibile, non riusciva a occuparsi delle piccole. Lontanissimo quel giorno terribile in cui, ghermita dal demone della depressione, se le dimenticò su un'isola durante una gita...

Recensione a cura di Federica 

L’amore imperfetto è un titolo che non rende assolutamente giustizia a questo bel romanzo: non lasciatevi ingannare e venite con noi in un angolino tranquillo del Canada, ma soprattutto dentro la testa e la vita di Moranna!

Moranna è una donna che non ha avuto una vita facile, fin da quando era bambina. Da donna ha continuato a farsi male con le sue stesse mani: a volte chi le era accanto non sapeva come aiutarla ed altre era lei che si rifiutava di interloquire con chiunque.
Moranna ama più di tutti le sue due bambine, ma nonostante questo non è riuscita a tenerle con sé e gliele hanno portate via dopo un fatto grave quando erano molto piccole.
Ora Moranna dovrà riconquistare le sue figlie ormai divenute donne e dimostrare prima di tutti a se stessa di essere davvero guarita.

L’amore imperfetto vi terrà incollati alle vicende di questa donna per tutta la durata del libro, peccato solo per il finale un po’ affrettato.




giovedì 22 agosto 2013

recensione: IL POSTO DELLE DONNE - ROSSANA CAMPO

 IL POSTO DELLE DONNE 
di 
ROSSANA CAMPO



  
Titolo: Il posto delle donne
Autrice: Rossana Campo
Pagine: 176 pp.
Editore: Ponte alle grazie
Trama: Parigi. Emma è una donna di trentacinque anni. Incontra una giovane ballerina di lapdance, Maxine, e se ne innamora. Quando Maxine viene ritrovata uccisa in un parco della città, Emma decide di indagare sull'accaduto. Incontra un'altra amante di Maxine e la sua compagna, entrambe raffinate e torbide intellettuali, e l'ambiente omofobo e maschilista della lapdance; nel frattempo comincia a frequentare Christelle, quarantenne eterosessuale, che inizia ai piaceri dell'amore saffico. La ricerca del colpevole prosegue sino a farle sfiorare un tragico omicidio di vendetta, che avrebbe colpito la persona sbagliata, ma fortunatamente approda a uno scioglimento felice. L'assassino si costituisce, e dichiara che di notte il parco dove Maxine aveva trovato la morte non era certo "un posto per donne".


Recensione a cura di Stefania Scarano:


Si tratta di una storia di donne che amano altre donne ovvero di amori e relazioni di tipo saffico. Il linguaggio è sempre diretto e fluido così che la narrazione scorre veloce ed il romanzo si fa leggere tutto d’un fiato.
Emma è stata lasciata dalla sua compagna Carmen per un’altra donna e non sa darsene pace seppure frequentando i locali gay si distrae con Punketta, una venticinquenne esplosiva a sua volta innamorata di una donna, Catherine, più matura ma già impegnata.
Maxine, alias Punketta, sparisce e così, per caso, Emma scopre che è stata uccisa e vista la poca importanza data alla cosa da polizia e media, si mette in testa di cercare l’assassino. E’ così che viene in contatto con locali di striptease come il Pigalle, Catherine e la sua compagna.
Emma fa la cameriera in una libreria e lì incontra Christelle con la quale inizierà una bizzarra storia sebbene questa non fosse mai stata prima con una donna e si vedesse proprio in libreria col suo amante fedifrago.

Curiosità e pulsioni fisiche caratterizzano Emma che ci porta nel mondo lesbo oltre che sulla scia di un delitto, cercando si risolvere un mistero.

Il titolo si riallaccia ad una frase dell’assassino… qual è il posto delle donne? E’ possibile, al giorno d’oggi, non poter essere libere di disporre di sé e degli spazi che ci circondano senza incappare in rimproveri o guai?

lunedì 19 agosto 2013

Anteprima: La Bambinaia di Marco Tiano - E-Book


Oggi vi voglio segnalare l’anteprima di un e-book reperibile su Amazon che vi terrà con il fiato sospeso…
Si tratta di un thriller-horror vincitore del challenge letterario "Il giocattolaio" indetto da Fazi e Horror channel.


 La Bambinaia
di 
Marco Tiano


Titolo: La Bambinaia
Autore: Marco Tiano 
Editore: Fazi 
Dimensione file: 198 Kb (106 pag.)
Quando Giorgia e Simone, giovane coppia di avvocati romani, arrivano in provincia di Siracusa insieme al figlioletto Mattia per un’opportunità di lavoro, è la fine dell’estate. Le giornate sono ancora lunghe e calde e la casa che hanno comprato – una villa in stile ottocentesco – è un gioiello isolato nelle campagne assolate del siracusano, tra i campi di grano dorati e gli agrumeti. Ma tra gli anziani dei paesi vicini girano strane voci, vecchie storie – storie di sangue di un passato sepolto – a proposito di quella casa, e Giorgia e Simone non tarderanno a scoprire sulla loro pelle che Villa Teresa non è un luogo come tutti gli altri…
"Se credete che nulla possa più sorprendervi, allora non avete ancora letto "la Bambinaia". Vi terrà con il fiato sospeso dalla prima all'ultima pagina."
Stefano Pastor
"Prima cattura, poi affascina e alla fine spiazza"
Carlo A. Martigli

"Assolutamente da leggere"
Viviana Picchiarelli
 *****

recensione: THE LOOK - SOPHIA BENNETT

Scheda tecnica:

Titolo: The look
Autrice: Sophia Bennett
Pagine: 368 pp.
Editore: Piemme
Trama: Ted è altissima e strana, con sopracciglia assurde che sembrano un bruco piazzato in mezzo alla fronte. La bella di famiglia è sempre stata sua sorella Ava, affascinante come una star del cinema Anni Quaranta.Per questo, quando lo scout di un’agenzia di modelle la nota, Ted non riesce a crederci. Nello stesso tempo, non riesce nemmeno a credere che Ava sia gravemente malata. All’improvviso, il suo mondo non ha più alcuna certezza da offrire e Ted si trova a dover scegliere tra fama e famiglia, sballottata fra le passerelle della London Fashion Week e le lezioni al liceo, fra casting in modernissimi loft e servizi fotografici a Manhattan. Ted scoprirà in fretta e a sue spese che niente è bianco o nero nel mondo della moda, ma esiste un’infinita varietà di sfumature e personalità. Alcune davvero molto affascinanti e che di nome fanno Nick.

Recensione a cura di Stefania Scarano:

Ted è una spilungona ostracizzata a scuola per il suo aspetto, per questo, quando viene notata da un talent scout per modelle in strada, sua sorella Ava pensa subito ad una truffa.
La verità, invece, è che Ted ha tutti i numeri per diventare una top model anche se non è un suo sogno quanto piuttosto un mondo che affascina sua sorella maggiore.

Nel frattempo, però, viene fuori che Ava non sta bene e le cure iniziano a scombussolare sia lei che tutta la sua famiglia.

Sarà Ted davvero tagliata per fare la modella? Riuscirà a stare comunque dietro a sua sorella e le sue esigenze?

L'amore non può mancare per entrambe, Ted non ha mai avuto nessuno ma conosce Nick, un tipo stravagante con cui sembra esserci da subito una certa alchimia anche se il loro è un rapporto piuttosto travagliato. Ava, invece, ha una storia con Jesse ma pensa di non essere più adatta a lui per la malattia, riuscirà a superare il suo senso di inadeguatezza e godersi l'amore? Lascio a voi scoprire l'evolversi degli eventi.

Una teen novel adatta a tutti visto che oltre alle cotte e i battibecchi tra ragazzi, risaltano argomenti come la salute e valori quali la famiglia.

Piacevole nonostante l'importanza e la drammaticità di certi eventi trattati nel romanzo.

sabato 17 agosto 2013

recensione: UN BACIO ALLA VANIGLIA - DONNA KAUFFMAN

Lʼamore può avere molti profumi e molti sapori, per gustarli tutti
basta lasciarsi andare alla sua dolce seduzione


Scheda tecnica:
Titolo: Un bacio alla vaniglia
Autrice: Donna Kauffman
Pagine: 320 pp.
Editore: Tre60
Trama: Sono passati due anni da quando Riley Brown, col cuore ridotto in mille pezzi, si è trasferita sullʼisola di Sugarberry per dimenticare il suo ex e cominciare una nuova vita. Adesso vive col fedele cagnone Brutus e lavora per unʼagenzia immobiliare, unʼattività che le permette di avere tempo libero da dedicare alla sua vera passione: la fotografia, in particolare di cibo e dolci. Ed è grazie a questo hobby che Riley ha conosciuto Leilani, la proprietaria della pasticceria di Sugarberry, ed è entrata a far parte del «cupcake club», un gruppo di persone simpatiche e disponibili che tra una ricetta e lʼaltra è diventata come una grande famiglia.
Tutto bene, dunque, se non fosse che, a essere sincera, Riley sente che alla sua vita manca qualcosa, come un tocco di soffice glassa alla vaniglia su un cupcake. E lʼingrediente magico che aspettava potrebbe essere il famoso – e terribilmente sexy – scrittore Quinn Brannigan: in cerca di un luogo tranquillo dove scrivere il suo nuovo romanzo, Quinn si è ricordato dellʼincantevole Sugarberry, lʼisola dove ha trascorso le più belle estati della sua infanzia, e ha preso in affitto una casa sulla spiaggia grazie allʼaiuto di Riley. Lei lo ha subito colpito, e non solo per la sua bellezza solare: per quanto provi a concentrarsi sul lavoro, non riesce a togliersela dalla testa.
Ma sebbene Riley e Quinn si sforzino di resistere alla crescente attrazione che li lega, il destino – con lo zampino dei membri del «cupcake club» – ha in serbo un programma molto speciale per loro...

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Dopo Un amore di cupcake l'autrice ci riporta sulla piccola isola di Sugarberry dove ritroviamo personaggi del primo romanzo come Leilani, Alva, Baxter diciamo in qualità di comparse, visto che i protagonisti questa volta sono Riley e Quinn, due new entry dell'isola si può dire.

Dopo una brutta delusione d'amore Riley si è trasferita sull'isola il cui molo è abbordabile per le sue tasche, visto che vive sulla barca prestatale da amici. A Chicago era una food stylist mentre sull'isola e dintorni si è riciclata come home stager, appassionata di fotografia, infatti, adora rendere più belle le cose che la circondano, che siano piatti o case. E' sbadata, incorre sempre in disavventure varie per cui non può uscire senza cerotti ed il suo solo compagno di vita da due anni è Brutus, un enorme cane che ha preso tempo prima al canile.

In concomitanza con l'ennesima figuraccia-disavventura, Riley conosce Quinn, un famoso scrittore di gialli arrivato sull'isola in cerca di un po' di tranquillità per scegliere come impostare il suo ultimo romanzo. Quinn è in piena crisi con i suoi personaggi, cerca di capire che strada far prendere alle loro vite e al tempo stesso alla sua, specie dopo l'incontro con Riley che riesce a travolgerlo.

Tra i due sono subito scintille ma le rispettive perplessità, unite al loro passato e modo di fare esercitano una certa repulsione sebbene le loro intenzioni siano alla base opposte, riusciranno ad invertire i loro poli d'attrazione?

Riley, ad un certo punto, riuscirà finalmente ad aprirsi con i membri del cupcake club e raccontare la sua storia, riuscirà a fare altrettanto con il suo cuore e Quinn? Lascio a voi scoprirlo.

Per continuare la tradizione del primo libro e il tema dei cupcake, che ricorre nelle copertine dei due romanzi, anche alla fine di questo romanzo c'è almeno una delle ricette citate.

Un libro rosa e dolce proprio come la sua copertina ma anche con delle sfumature hot come le temperature di questa pazza stagione, sicuramente una piacevole compagnia sotto l'ombrellone.

recensione: OMBRE SU NEW YORK - BRENDA JOYCE

Dopo aver letto Vittime del peccato della stessa autrice eccomi con il secondo volume delle avventure dell'investigatrice Francesca Cahill.




Scheda tecnica:
Titolo: Ombre su New York
Autrice: Brenda Joyce
Editore: Harlequin Mondadori
Trama: Un nuovo historical crime della serie dedicata alle indagini di Francesca Cahill, dama dell'Alta Società con la passione per il mistero. Caso dopo caso, questa "Sherlock Holmes" bella e raffinata cattura le lettrici per gli intrecci gialli e il setting storico

Recensione a cura di Stefania Scarano:
In questo caso il delitto su cui Francesca viene chiamata ad investigare è solo uno soltanto che si tratta di Daisy, l'ex amante del suo fidanzato Calder Hart che ovviamente finirà presto tra i sospettati.

Tra gli altri sospettati vi sono Rose, l'ex amata di Daisy, magari ex clienti visto che erano entrambe prostitute ma anche qualcuno del passato di Daisy fino ad allora avvolto nel mistero.

Francesca e il commissario Bragg riusciranno a mantenersi onesti per la giustizia senza perseguire i loro scopi personali al fine di difendere quanti loro amano? Dibattiti interiori si scateneranno in entrambi.

Francesca, da sempre convinta dell'innocenza del suo fidanzato riuscirà a provare che sia stato incastrato ancor prima di trovare il vero colpevole ma, riusciranno Francesca e Calder a ricucire il loro rapporto nonostante lo scandalo e le complicanze che esso ha portato nella loro relazione?

Chi sarà l'omicida e qual'è la storia di Daisy? La verità verrà a galla e con retroscena insospettabili ed inquietanti, scopriteli leggendolo.

Alcuni misteri e faccende restano irrisolti dal primo romanzo e questo mi fa pensare che ne seguirà un terzo sempre intriso di mistero e sentimenti.

Un mix di noir e passione sebbene quest'ultima non sia preponderante ma resti nei limiti delle normali relazioni umane, avvincente in definitiva.

martedì 13 agosto 2013

Recensione: Cuccette per Signora di Anita Nair


Recensione : Cuccette per Signora di Anita Nair – ed. Le Fenici
"Akhila è quel tipo di donna. Fa quello che ci si aspetta da lei. Tutto il resto lo sogna. Perciò colleziona brandelli di speranza, come i bambini collezionano biglietti usati. La speranza, per lei, è intrappolata all'interno di desideri irrealizzati."





Titolo: Cuccette per Signora
Autore: Anita Nair
Editore: Le Fenici
Pagine: 333

Trama: Stazione ferroviaria di Bangalore, India. Akhila, single quarantacinquenne da sempre confinata nel ruolo di figlia, sorella, zia, è a un passo da realizzare il suo grande sogno: salire su un treno gloriosamente da sola, sistemarsi in una delle cuccette riservate alle signore e partire alla volta di una meta lontana, il paesino in riva al mare di Kanyakumari. Con le cinque donne del suo scompartimento – Janaki, moglie viziata e madre confusa; Margaret Shanti, insegnante di chimica sposata con un insensibile tiranno; Prabha Devi, la perfetta donna di casa; Sheela, quattordici anni e la capacità di capire ciò che le altre non possono; Marikolanthu, la cui innocenza è stata distrutta da una notte di lussuria – si crea subito una profonda intimità. Nelle confidenze sussurrate durante la lunga notte Akhila cerca una risposta alle domande che la turbano da quando era bambina, gli stessi dilemmi che caratterizzano il viaggio intrapreso da ogni donna nella vita.


Recensione a cura di Caterina Falchi


Cuccette per signora mi è stato regalato da una cara amica.
Da donna a donna una storia di sole donne…
La prima cosa assoluta di questo romanzo che mi ha colpito è la capacità descrittiva dell’autrice delicata ed efficace che porta il lettore dentro le scene e a contatto con i personaggi stessi.
Storia di sole donne - per l’esattezza sei: Akhila, Janaki, Sheela, Margaret, Prabha Devi, Marikilanthu - Cuccette per signora ci porta nell’India più genuina e vera, in epoche differenti fra loro grazie ai flashback che le protagoniste vivono durante il viaggio in treno di una notte.
La protagonista assoluta è Akhila, donna che ha dedicato tutta la sua vita agli altri dimenticando la cosa più importante: sé stessa.
È in un momento speciale della sua vita, il momento della rivalsa e della riscossa, quando decide di intraprendere un viaggio in treno da sola per trascorrere un periodo in un paesino in riva al mare, cosa inconcepibile in una società dove il giudizio degli altri condiziona il vivere quotidiano, dove la parità fra uomo e donna non esiste e dove una donna nubile e sola di quarantacinque anni non ha ormai più valore.
Ed è in questo suo viaggio verso la libertà che incontrerà altre donne con vissuti diversi ma accumunati dal dolore.
Akhila chiederà loro se una donna può farcela da sola.
Ogni donna presente in quello scompartimento racconterà la sua storia e darà il suo contributo all’evoluzione della vita della protagonista.

La prima, Janaki, narrerà della sua vita, in compagnia del marito, tranquilla, serenamente rassegnata.

La seconda, Sheela, giovane adolescente pura, narrerà della sua capacità di sapere ogni cosa - una sensibilità diversa dalle sue coetanee -  e del suo rapporto stretto e speciale con la nonna materna, donna in grado di individuare ogni manifestazione della femminilità e nemica di ogni cosa imperfetta.
Prima di morire la nonna le dirà: Non devi diventare una di quelle che si prendono cura di sé per compiacere gli altri. La sola persona che devi compiacere sei te stessa. Quando ti guardi allo specchio, l’immagine riflessa ti deve far sentire contenta. Ho provato ad insegnarlo a tua madre, a tua zia. Ma sono donne sciocche. Non capiscono quello che ho tentato di dir loro.”

La terza, Margaret, insegnante e donna colta, dopo l’illusione di una vita felice al fianco del marito scoprirà che questo è in realtà un essere spregevole e si vendicherà su di lui fingendosi una moglie adorabile e facendolo ingrassare per imprigionarlo nelle sue stesse passioni.
Ribaltando così i ruoli e diventando da vittima a carnefice.
“Lentamente Ebe diventò un uomo grasso. Un uomo tranquillo. Un uomo bonario. Un uomo che non aveva più bisogno della sua combriccola e che non deturpava più i libri. Un uomo al quale l’amore per il cibo aveva spuntato la lama. Dal momento che ero io a soddisfare il suo appetito, mi cercava sempre di più. Stimolavo la sua fame di cibo e ogni tanto di sesso, in tutti i modi che conoscevo. Aveva bisogno di me come mai prima.”

La quarta, Prabha Devi, vivrà una vita soffocando la sua femminilità a causa di un tentativo di violenza per il quale la fanno sentire colpevole (“…ricordati che hai cominciato tu a stuzzicarmi. Mi hai irretito con i tuoi sorrisi e le tue occhiatine. E adesso mi stai accusando di farti delle proposte indecenti…”).
Diventerà quello che non è, metterà sotto chiave il suo vero io e si riprometterà di accontentarsi di quello che le viene offerto. Si ritirerà dalla vita e cesserà di volere quel qualcosa in più. Solo una cosa la farà risentire viva.
Imparare a nuotare. Da sola.
“Prabha Devi si raddrizzò e seppe che la vita non sarebbe mai più stata la stessa. Che nulla di quello che sarebbe successo avrebbe mai potuto eguagliare quel momento di supremo appagamento, quando si era resa conto che riusciva a stare a galla”.

Infine Marikolanthu, giovane inserviente in un centro missionario.
In seguito ad una violenza rimarrà incinta, nessuno vorrà credere al suo racconto, si rifugierà da una zia materna che la illuderà di voler procurarle un aborto e invece faerà sì che la giovane porti avanti la gravidanza per avere un bambino che l’aiuterà nella vecchiaia.
La giovane partorirà ma non riconoscerà il bambino che verrà allevato dalla famiglia mentre Marikolanthu diventerà sempre più insensibile alle emozioni a causa dei torti subiti.
Ma ad un certo punto la giovane donna resterà sola e deciderà di lottare per il proprio destino. Chiederà solo felicità e si renderà conto che felicità è suo figlio:
“Ormai da troppo tempo mi ero accontentata di essere una copia dell’originale. Un surrogato di padrona di casa. Un surrogato di madre. Un surrogato di amante. Ma adesso volevo di più. Volevo essere l’originale.”

Tra le storie di queste cinque donne si svolge naturalmente anche la storia della protagonista che rinuncia a tutto, anche all’amore, per prendersi cura della famiglia.
Ma la vera Akhila si affaccia sempre più, vuole vivere, vuole godere di quello che ha, vuole essere pienamente sé stessa e uscire dal guscio come un pulcino anche a costo di rompere e stravolgere gli equilibri famigliari e rimanere da sola.
E così fa.
Si scrolla di dosso anni ed anni di sofferenze e prende quel treno che la porterà… al finale della storia!

Cuccette per signora è indubbiamente un bel libro di riflessione che tratta temi molto più profondi di quanto si possa pensare.
Incentrato sulla condizione della donna in India (ma rapportabile anche a tanti altri paesi) sviscera fino in fondo le aspettative, i desideri, i dolori e le gioie dei personaggi che rappresentano tipi di donne diverse ma accumunate dalla voglia di venir riconosciute per quello che sono.

Non è una lettura facilissima e scorrevole in quanto la struttura a flashback ci porta avanti ed indietro da quel treno, ci riporta nel passato e ci fa passare attraverso storie completamente diverse fra loro forse a volte creando un po’ di confusione. Ma è solo un’opinione personale.
Ho avuto qualche problema nel ricordare i vari nomi indiani (che sono difficilmente associabili a uomini o donne) e quindi in certi momenti la lettura ha subito dei rallentamenti, ma la voglia di vedere come andava a finire mi ha fatto resistere e superare queste piccole difficoltà.
Consiglierei la lettura a tutti gli appassionati dell’universo emotivo femminile e della cultura indiana.
Leggendolo mi sono sorte spontanee delle riflessioni.
È ancora così?
Qual è la situazione attuale della donna in paesi diversi dal nostro?
Quanto è giusto seguire i propri desideri e quanto è giusto scendere a compromessi?
Esiste la felicità?
Una donna può farcela da sola?

Apro infine una piccola parentesi "godereccia".
In appendice l’autrice riporta delle ricette originali indiane di cibi trovati lungo la lettura e realizzabili anche da noi.
Cosa un po’ anomala per un libro così serio ma che ci fa entrare ancora di più nell’atmosfera narrata.

Anteprime di fine agosto: LeggerEditore

Anche LeggerEditore ci regala tre anteprime previste in uscita il prossimo 29 Agosto.
 La prima anteprima che vi propongo è di Melissa de la Cruz, scrittrice filippina residente ora negli Stati Uniti.
Ha al suo attivo diversi lavori apprezzati dalla critica e quello che vi presento oggi è il secondo libro di una saga dedicato alle Streghe di East End.

Il Bacio della Strega
di
 Melissa de la Cruz


Titolo: Il Bacio della Strega
Autore: Melissa de la Cruz
Editore: LeggerEditore
Pagine: 384

Non ci sarà bisogno di un incantesimo per tenere le lettrici incollate alle pagine di questo nuovo capitolo della saga delle Streghe di East End.
C’erano una volta, a North Hampton, tre donne straordinarie che conducevano una vita molto ordinaria. Joanna Beauchamp, capelli grigi e pollice verde, viveva in un’imponente casa coloniale con le sue due figlie, la timida, bionda bibliotecaria Ingrid e la rossa, scatenata barista Freya. Peccato che la loro vita sia solo apparentemente normale, visto che sono in realtà tre dee dell’Asgard: nel nostro mondo, tre streghe. E fra una torta al rabarbaro, un consiglio di lettura e un cocktail ben dosato fanno piovere piccole, generose magie su tutti gli abitanti dell’inconsapevole cittadina. Ma tre streghe non possono restare fuori dai guai a lungo, soprattutto se c’è di mezzo l’amore, umano o divino che sia, reso ancor più complicato da veleni, vendette e maledizioni millenarie.
“Romanticismo e mistero mescolati in un borbottante calderone da strega.” People
“De la Cruz è una maga, ora lo sappiamo.”
New York Times
“Intrigo, mystery e romance.”
MTV.com



In libreria dal 29 agosto


*****
La seconda anteprima di oggi è invece di Susan Elizabeth Phillips, nota autrice statunitense di romance. Il suo nuovo lavoro uscirà nelle librerie italiane a fine mese.
 Un Piccolo Sogno
di 
Susan Elizabeth Phillips


Titolo: Un Piccolo Sogno
Autore: Susan Elizabeth Phillips
Editore: LeggerEditore
Pagine: 464

Un nuovo emozionante romanzo di amore e speranza da una delle maestre della narrativa femminile internazionale.
Rachel Stone è appena arrivata a Salvation, una città che non ama e da cui è ricambiata con altrettanta cordiale ostilità. Ha la macchina in panne, il portafoglio vuoto e suo figlio di cinque anni che dorme sul sedile tra gli scatoloni del trasloco. Ma Rachel è una giovane vedova molto determinata, pronta a fare qualsiasi cosa pur di lasciarsi alle spalle un passato scandaloso. Qualsiasi cosa, tranne innamorarsi di nuovo. Eppure quando la sua vitalità invade i confini dello schivo Gabe Bonner, un uomo ostaggio dei suoi ricordi, la passione tra i due si accende contro ogni previsione, attirando le critiche dei soliti benpensanti. Benvenuti a Salvation, in Carolina del Nord, dove un uomo che ha smarrito la propria tenerezza incontra una donna con niente da perdere. Un luogo in cui i sogni potrebbero anche avverarsi.
“Susan Elizabeth Phillips scava in profondità per mostrare i punti deboli e la forza interiore dei suoi personaggi. Il risultato è un libro emozionante, divertente e sensuale.”
Publishers Weekly
“Un piccolo sogno è una lettura che commuove, coinvolge e diverte.”
Los Angeles Times
In libreria dal 29 agosto


*****
Chiudiamo le anteprime di oggi con un romanzo ad alta temperatura...
 Dalla newyorkese Lora Leigh, in arrivo un nuovo romanzo erotico che non mancherà di coinvolgere il lettore.
Un Solo Piacere
di 
Lora Leigh 
  
Titolo: Un Solo Piacere
Autore: Lora Leigh
Editore: LeggerEditore
Pagine: 416
Un nuovo appassionante incontro con l’erotismo dall’autrice di Ménage proibito e Sottomessa.
Da quando Chase Falladay è accorso in suo aiuto due anni prima, Kia Stanton non è mai riuscita a dimenticarlo. Due anni dopo il doloroso divorzio dal marito, Kia è ancora più vulnerabile e non ha più l’energia per resistergli. Sa che Chase appartiene allo stesso club segreto da cui è stato cacciato il suo ex marito, ma questo non la spaventa: ora lei ha il coraggio e la sensualità necessari per dedicarsi insieme a lui alla ricerca del piacere, del solo piacere, senza nessun’altra implicazione sentimentale. Ma anche Chase, con il suo cuore solitario e ferito, si troverà a combattere contro un’emozione che va oltre il desiderio, e Kia saprà come farlo cedere alla parte di sé stesso che ancora non conosce, per avere da lui non solo piacere.
“Un solo piacere è una corsa sfrenata nell’erotismo bilanciata da puro romanticismo. Impossibile lasciarlo a metà!”
Wild on Books
“Una stuzzicante sorpresa.”
Publishers Weekly
In libreria dal 29 agosto

lunedì 12 agosto 2013

Recensione: PECCATO ORIGINALE - L'innocenza di Tiffany Riesz

"... Se ho una migliore disposizione verso di lei è solo perché ho una migliore disposizione verso il libro. Ma lei è pazza da legare. Su questo non mi sono sbagliato".
"È una scrittrice. Deve essere matta".



Titolo: Peccato originale - L’Innocenza - regola numero 1: non ci sono limiti
Autore: Tiffany Riesz
Pagine: 416
Editore: Newton & Compton editore

Trama:
Nora Sutherlin, famosa scrittrice di romanzi erotici, è una donna bellissima e un’esperta dominatrice. Il suo ultimo libro, però, è diverso dagli altri: è più serio, più intimo e lei è sicura che diventerà un vero e proprio caso; per questo pretende che a seguirlo sia Zachary Easton, il più esigente ed esperto editor della casa editrice. Zach, abituato a lavorare su ben altro genere di letteratura, accetta solo a una condizione: Nora dovrà riscrivere l’intero romanzo entro un mese e mezzo seguendo alla lettera le sue indicazioni oppure il libro non uscirà. Quelle estenuanti sedute di editing a stretto contatto si rivelano ben presto sfiancanti, ma anche molto eccitanti. E proprio Nora, che pensava di conoscere alla perfezione i propri limiti e la propria soglia massima di sopportazione, dovrà ben presto ricredersi: in un mondo in cui il piacere e il dolore convivono in una voluttuosa unione, è difficile non perdersi…

Recensione a cura di Margherita Sgorbissa

Peccato Originale, l’Innocenza è la prima uscita di una saga a cinque puntate. In libreria dal 20 giugno per Newton & Compton editore, questo titolo non ha lasciato a bocca asciutta gli amanti del genere erotico. Nora Sutherlin è una scrittrice di romanzi erotici, non esce di casa senza un abito rosso e degli stivali neri addosso e non incontra lo sguardo di nessun uomo senza riuscire a sconvolgerlo con la sua sensualità. Ha tutta l’apparenza di essere una donna forte, sicura di sé ed estremamente bella. Tutti sembrano provare un certo timore davanti a una così eccessiva sfrontatezza, disarmati dalla sua totale assenza di limiti e tabù. Ma dietro tanto eccesso cosa si nasconde? Chi è davvero Nora Sutherlin? E cosa l’ha spinta a scrivere romanzi erotici così spinti? Questo è ciò che si chiede Zachary Easton, famoso editori londinese, costretto dal direttore della casa editrice, a impegnarsi al fianco della donna per riuscire, in sole sei settimane, a rivisitare completamente il libro.Le parole chiave della storia sono: dolore e peccato. Ciò che le lega è un’inquietante intreccio di storie, perversioni, demoni del passato e paure, e nessuno lo sa meglio di Nora, che di peccato e dolore ne sa davvero molto. Frustini, manette, collari e sesso sono il suo mondo, fatto di stranezze, eccessi, assenza di limiti, ma talvolta, nella maniera più controversa, anche di grande amore. Questo libro non è per i “deboli di cuore”, nè per chi si lascia impressionare facilmente. Le scene forti non mancano e Tiffany Riesz ci manda a sbattere contro una realtà che non ci saremmo mai potuti immaginare. Quello a cui assistiamo è un turbinio di sentimenti contraddittori, un profondo romanticismo si alterna ai colpi atroci del frustino su una schiena nuda. L’amore e il dolore fisico sembrano trovare un punto di incontro al limite della perversione, e in fondo portare con sé un messaggio più viscerale: tutti abbiamo peccato, tutti dobbiamo scontare una pena, tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo trovato conforto al dolore spirituale attraverso il dolore fisico. Mescolato tutto ciò con un mondo apparentemente alieno e parallelo, quello del sesso sadomaso, il racconto diventa un’altalena di commozione e paura, dove il lettore rimane in bilico fra la voglia di gettare via il libro e procedere avidamente con la lettura. Una cosa è certa: che ci piaccia o no, è impossibile staccarsi dalla storia. Scandalizzati, divertiti o perplessi, in qualsiasi caso la voglia è una: sapere come andrà a finire. Riuscirà Nora a pubblicare il suo libro? E Zach, riuscirà a uscire vincitore dall’impresa di editarlo in sole sei settimane? Ma soprattutto... riuscira Zach a non cadere nel mondo oscuro e magnetico di Nora, a non farsi coinvolgere dalle emozioni? Queste sono solo alcune delle tante domande che si pone chi inizia a leggere “Peccato Originale - l’Innocenza”, e che gli impediranno di separarsi dalle pagine di Tiffany Reisz. Da non trascurare l’abilità con cui la Reisz riesce a delineare fino in fondo i personaggi principali della storia, lasciando ombre studiate di mistero nei punti strategici della narrazione, tenendo sempre in sospeso il lettore. Non è un libro dall’erotismo gratuito, anzi. Anche chi si approccia per la prima volta a una lettura di questo tipo, non potrà negare l’accuratezza con cui vengono disegnati i profili dei personaggi, anche dal punto di vista psicologico. L’intensità della storia, l’alternarsi di dolcezza e amarezza sono gli ingredienti vincenti per questo libro che ha davvero tante sorprese da regalarci!

domenica 11 agosto 2013

Anteprime di fine estate: Fanucci Editore


Care lettrici e cari lettori,
è già arrivato agosto che purtroppo si porterà via i ricordi di questa torrida estate. Ma abbiamo in serbo per voi numerose anteprime che vi terranno compagnia nel prossimo autunno.
Fanucci Editore ci propone ben sei nuovi titoli in uscita nelle librerie il prossimo 29 agosto.

Iniziamo con un libro per gli appassionati di paranormal romance. Dall’autrice della saga dei Vanir è in arrivo il secondo titolo...

IL LIBRO DI RUTH 

di

Lena Valenti

 




Titolo: Il Libro di Ruth
Autore: Lena Valenti 
Editore: Fanucci 
Pagine: 672



 Finalmente in libreria il secondo titolo della saga dei Vanir, scritta dalla più famosa autrice di paranormal di Spagna: Lena Valenti.

 Arrivata a Londra per fare visita alla sua migliore amica Aileen, Ruth non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi coinvolta in una guerra fra esseri immortali creati dagli dèi vani e asi. I traumi e le voci del passato tornano a tormentarla, ma Ruth non sa che il suo più grande timore può trasformarsi in un’opportunità per ritrovare sé stessa e scoprire chi è veramente: la Cacciatrice, la più potente fra le sacerdotesse della dea Nerthus, colei che può condurre le anime perdute al riposo eterno. Ma il destino la mette nelle mani di Adam, un Berserker moro e taciturno che non crede a quanto lei rappresenta e, anzi, ossessionato da visioni oscure e sanguinarie, la ritiene pericolosa per il suo clan. In un gioco di volontà, resistenza e desiderio, Ruth e Adam dovranno cedere all’attrazione l’una per l’altro e superare rancori e pregiudizi per affrontare uniti, come la Cacciatrice e il Signore degli Animali, la minaccia del Ragnarök, la fine dei tempi che si sta avvicinando.


In libreria dal 29 agosto
*****
Passiamo ora a un urban fantasy scritto da un'autrice e blogger americana che proprio con questo romanzo ci introduce alle avventure di Jane Yellowrock, killer sexy e spietata...

SKINWALKER
di

Faith Hunter


Titolo: Skinwalker 
Autore: Faith Hunter 
Editore: Fanucci 
Pagine: 448
Con Skinwalker cominciano le avventure di Jane Yellowrock una killer sexy, spietata, cinica e maledettamente in gamba. Una gustosa miscela di fantasy, mystery e romanticismo che coinvolgerà i fan di tutti e tre i generi.
È passato solo un anno da quando Jane ha quasi perso la vita lottando contro una pericolosa famiglia di vampiri che infestava un’indifesa cittadina. Ora, dopo una lunga convalescenza, è pronta a saltare di nuovo sulla sua moto per dedicarsi a una nuova missione: Jane viaggia leggera, solo qualche vestito e i suoi attrezzi da ammazzavampiri professionista. Questa volta a pagare per i suoi servigi sarà proprio una vampira, una tra le più anziane e potenti di New Orleans, alle prese con un collega fuori controllo che mette a rischio l’intera comunità. Ma se i non-morti hanno poteri oscuri e insondabili, anche Jane ha le sue armi non convenzionali. Lei è una skinwalker, una mutaforma di sangue cherokee: può trasformarsi in qualsiasi creatura e contare sugli istinti primordiali, affinati e selvaggi che fanno parte della sua natura ferina. Istinti che dovrebbero tenerla lontana da un affascinante biker cajun con misteriosi tatuaggi sul braccio...
In libreria dal 29 agosto
*****
Sempre per gli amanti del genere urban fantasy è in arrivo il primo libro di un'altra saga scritta dall'americano Kevin Hearne arrivata - per ora - al suo settimo libro.
IN FUGA
 di 
Kevin Hearne



Titolo: In Fuga
Autore: Kevin Hearne
Editore: Fanucci
Pagine: 320
 Un affabulatore scoppiettante rende questo inizio di saga un urban fantasy di prima qualità, che piacerà ai fan della mitologia celtica e non solo.
Atticus O’Sullivan, l’ultimo dei druidi, risponde ‘ventuno’ quando gli chiedono l’età, ma non sono anni, sono secoli. A Tempe, in Arizona, nessuno ha motivo di approfondire: tutti credono al giovanotto irlandese con il braccio tatuato che gestisce tranquillamente la sua libreria dell’occulto. Nessuno sospetta che sia una copertura per un fuggitivo che ha rubato la leggendaria Fragarach, la spada in grado di trapassare qualunque armatura, a un dio celtico che non l’ha presa per niente bene e che gli dà la caccia, sempre più irritato e vendicativo ogni secolo che passa. Ma non si può rimanere nascosti a lungo nell’era di internet, e la divinità furiosa sta per piombare su di lui. Atticus avrà bisogno di tutti i suoi poteri e dell’aiuto della sua eterogenea schiera di amici: dalla seducente dea della morte al premuroso levriero irlandese con cui ha un dialogo costante, fino alla consulenza di uno studio legale di licantropi e vampiri islandesi, sbarcati in America ai tempi di Eric il Rosso... La mitologia celtica non è mai stata così a suo agio in Arizona, con un eroe geniale, audace e irriverente come Atticus.
In libreria dal 29 agosto
  *****
E dagli urban fantasy passiamo ad un romanzo di una giovane scrittrice americana che di sicuro appassionerà i lettori di fantascienza.
 MINDSPACE
Un killer senza regole

di

Alex Hughes


Titolo: Mindspace - Un Killer Senza Regole
Autore: Alex Hughes
Editore: Fanucci
Pagine: 336

Appassionata di fantascienza sin da piccola, la giovane Alex Hughes ha scritto un libro molto particolare, una divertente combinazione di Chinatown e Blade Runner.

Lavoravo per l’Ordine dei telepati, prima che mi buttassero fuori a calci per una questione di droga di cui io ero solo in parte responsabile. Adesso lavoro per la polizia, sono consulente della detective Isabella  herabino, la aiuto a mandare criminali e assassini dietro le sbarre. Nessuno sa entrare come me nelle loro menti contorte, e questo fa di me il migliore negli interrogatori, ma non il più amato nel dipartimento. I poliziotti non si fidano dei telepati, e l’Ordine dei telepati non si fida di me. Ma io sono l’unico di cui tutti dovranno fidarsi, se vogliono trovare il colpevole della scia di morte che sta insanguinando Atlanta. Anche perché bisogna trovarlo in fretta: ho appena avuto una visione del futuro in cui il prossimo a morire sarò io.
In libreria dal 29 agosto
*****


E da un'autrice americana passiamo ad un autore inglese al suo esordio nelle librerie. Un fantasy ricco che non mancherà di regalare qualche risata anche ai lettori più seri.


IL LIBRO SEGRETO DEL SIGNORE OSCURO
 di 
Paul Dale






Titolo: Il Libro Segreto del Signore Oscuro
Autore: Paul Dale
Editore: Fanucci
Pagine: 480
Un fantasy provocatorio, esilarante, epico e sovversivo insieme.
Diventare un Signore Oscuro non è facile. Ci sono eroi da sconfiggere e battaglie da combattere. La semplice ambizione di dominare il mondo e piegare tutti alla propria volontà non basta. Dopo molti fallimenti il Male decise di puntare su una maggior ispirazione da infondere negli aspiranti tiranni e scrisse un manuale per i signori oscuri. Purtroppo per secoli se ne è persa traccia, fino a quando non è finito nelle mani di Morden, un giovane che dall’umile paese natale si è trasferito a Bindelburg per frequentare la Scuola per Giovani Mastri e Potenziali Birrai. Morden è diverso dai coetanei: pur essendo solo un ragazzo, ha un fiuto per gli affari da far invidia ai potenti del pianeta; e soprattutto è in possesso di oscuri poteri mentali con cui riesce a ottenere tutto ciò che desidera. Al collo ha un inquietante pendaglio a forma di drago che sembra racchiudere in sé il mistero delle sue origini. Ma forse sarebbe meglio lasciarlo irrisolto, visto che sarà un’orda ripugnante di orchi a svelargli il compito a cui è destinato dalla nascita: diffondere il Male nel mondo!
In libreria dal 29 agosto
*****
Infine vi segnaliamo in arrivo nelle librerie un thriller appassionante ambientato nel particolare mondo delle comunità Amish.


In Un Vicolo Cieco 
di 
Linda Castillo


Titolo: In Un Vicolo Cieco 
Autore: Linda Castillo
Editore: Fanucci
Pagine: 336

Un thriller appassionante, in cui il pericolo e l’azione sono resi ancora più intensi dalle atmosfere rarefatte che circondano i protagonisti.
Gli Slabaugh sono una famiglia prospera e laboriosa della comunità amish. Ma un orribile incidente porta alla morte i genitori e lo zio, lasciando orfani i quattro ragazzi. Il capo della polizia Kate Burkholder, nata e cresciuta Amish, sa che per loro sarà ancora più duro perdere l’innocenza e affrontare il dolore. E quando scopre che una delle vittime ha subìto una ferita alla testa prima del decesso, si immerge con determinazione in un’indagine di omicidio, forse legato ai recenti casi di persecuzione della minoranza amish. I superiori le affiancano John Tomasetti, collega, amante e amico, e davanti a una nuova missione insieme, Kate sarà costretta a rendersi conto di quanta profondità ci sia nel loro rapporto e dove potrebbe portarli. Ma non è la sola superficie oltre la quale dovrà andare. Kate dovrà scavare anche nel suo passato di Amish per trovare la forza di spezzare il silenzio di una comunità chiusa, protettiva, ostile a ogni intervento esterno, che nasconde molte verità insidiose.

In libreria dal 29 agosto


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...