lunedì 17 novembre 2014

RECENSIONE: "Il peso della farfalla" di Erri De Luca


Titolo: Il peso della farfalla
Autore: Erri De Luca
Editore: Feltrinelli
Pagine: 70

SINOSSI:
Una farfalla bianca sta sul corno del re dei camosci, un fucile sta a tracolla del vecchio cacciatore di montagna. Li attende un duello differito negli anni. Più che la loro sorte qui si decide la verità di due esistenze opposte.

RECENSIONE A CURA DI SABRINA AMADORI
La storia di un incontro, l’incontro tra il re dei camosci e un vecchio bracconiere, entrambi alla fine della propria “carriera”. Il camoscio è l’animale di montagna per eccellenza, “un acrobata”, “un atleta” delle vette, come afferma l’autore. Il cacciatore prova un’ammirazione profonda nei confronti della preda che ha sempre bramato, e contemporaneamente desidera abbatterla, farla sua, “conquistarne” la perfezione.
La farfalla, che si posa sul corno del camoscio, diviene simbolo di leggerezza ed eleganza, della corona che porta in testa il re della montagna; il re di un ambiente in cui gli uomini sono ancora in minoranza assoluta.
Erri De Luca ritrae dunque l’imminenza del duello, dell’abbraccio mortale tra queste due entità, del conflitto tra uomo e animale. Un racconto sospeso, dai toni di una favola; da leggere assolutamente.


Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...