venerdì 12 dicembre 2014

RECENSIONE IL CONFESSORE di Jo Nesbo



Titolo: Il Confessore
Autore: Jo Nesbo
Editore: Einaudi 
Pagine: 548
«Il nuovo, annunciato successo di una formidabile macchina sforna-thriller».

«Los Angeles Times»
Trama: Il mondo di Sonny Lofthus è crollato il giorno in cui, tornando a casa, ha trovato il padre, un poliziotto, morto suicida. Ha cominciato a drogarsi. Ora non ha neanche trent'anni ed è in prigione da dodici per duplice omicidio. Eppure c'è qualcosa in lui che ispira fiducia, perché nel carcere di massima sicurezza di Staten i compagni lo considerano una specie di confessore; gli raccontano le loro storie. La sua esistenza è ormai tutta lí, non ha piú sogni né un'idea del futuro. Finché un detenuto gli rivela che in realtà suo padre è stato ucciso. In quel preciso istante Sonny riscopre una ragione per vivere e riacquistare la libertà: ha deciso di punire i colpevoli, uno alla volta.
Recensione:

Se pensate di trovarvi davanti all'ennesima vicenda del ben noto ispettore Harry Hole, vi sbagliate...
Nesbo stupirà i lettori con l'ingresso in scena di un nuovo, controverso protagonista, Sonny Lofthus.
Sonny é detenuto dall'età di diciotto anni per due omicidi che non ha commesso Fin dalle prime pagine si nota la minuziosità con cui l'autore descrive questo ragazzo dalla personalità alquanto problematica: è tossicodipendente e si è accollato ben due omicidi in cambio dell'eroina. Da una parte c'è il lato oscuro, la droga, dall'altra la capacità di ascoltare gli altri e i loro peccati, che gli conferirà il rispetto di tutti i detenuti, è il soprannome "Il Confessore".
Il mondo che ci descrive l'autore è corrotto fino all'osso. Ci mostra una durissima e spietata realtà carceraria, in cui Sonny, seppur dipendente dalla droga, appare come un eroe maledetto, e sfruttato da quegli organi di potere che dovrebbero rispecchiare il bene, ma che così non è.  
La difficile vita condotta dopo la morte del padre, poliziotto corrotto morto suicida, lo ha portato negli abissi dell'eroina, e quindi del carcere. Ma cosa succederà quando verrà a sapere che il padre non era affatto corrotto, ma che è stato ucciso da un noto criminale di nome Nestor? La sua vita, fino ad allora senza più un obiettivo, sembra possedere ora un nuovo scopo: trovare attraverso una ricerca senza sosta, l'assassino del padre. La trama si infittisce sempre di più. Quando si penserà di essere giunti ad una svolta, tutto si capovolgerà, persino i personaggi non sono come  sembrano.
Di notevole spessore l'inserimento all'interno della vicenda e la meticolosità con cui Nesbo descrive gli altri personaggi all'interno del romanzo. Libro avvincente e complesso al tempo stesso, che non sia il primo capitolo di una nuova saga, che non ci farà rimpiangere Harry Hole?

1 commento:

  1. Libro stupendo!!! Vorrei consigliarvene uno anche io:

    http://www.macrolibrarsi.it/autori/_tiziano_motti.php

    Non è narrativa ma l'ho trovato molto interessante.

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...