giovedì 31 luglio 2014

NOVITA': RCS e QUIBEE portano la lettura in spiaggia!

Vai in vacanza? Nessun problema!
Nasce la prima libreria digitale consultabile dagli stabilimenti balneari
Enjoy Reading!



Un interessante iniziativa per chi non è legato al cartaceo, anzi pare proprio il momento di fare il salto verso il mondo digitale.
RCS innova il modo di fruire dei contenuti editoriali e, grazie alla collaborazione con QUIBEE, presenta la prima libreria digitale consultabile gratuitamente e in modo integrale direttamente dalla spiaggia. L’iniziativa parte con un network sperimentale di 10 stabilimenti balneari in cui gli ospiti, a partire dal 1° agosto fino alla fine di settembre, avranno accesso ai più apprezzati best-seller dell’estate di RCS Libri, oltre che a Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport e a tutti i periodici del Gruppo RCS.
Scaricando l’app QUIBEE, gratuita e sviluppata per tablet e smartphone iOS e Android, gli utenti avranno a disposizione, durante la permanenza in spiaggia, il ricco catalogo della libreria digitale, che comprende un’ampia selezioni di libri, i quotidiani del giorno e i periodici del Gruppo. Con il download dell’app, ogni lettore riceverà in regalo un e-book tra quelli pubblicati da YouCrime, il contest sperimentale di co-publishing digitale di racconti noir, promosso da Rizzoli e Corriere della Sera, e YouFeel, la nuova collana digitale di Rizzoli di romance al femminile, pensati per essere letti dallo smartphone e suddivisi in quattro generi (mood) da poter scegliere in base al proprio stato d’animo.
Tra i titoli a disposizione, i lettori avranno accesso a 30 libri integrali selezionati tra tutti i brand di RCS Libri (Rizzoli, Bompiani, Fabbri Editori, Bur, Sonzogno), oltre a 50 anteprime dei best-seller dell’estate. I contenuti potranno essere scelti dal lettore attraverso la classifica dei libri più letti o con la ricerca By Mood, che li seleziona a seconda del proprio stato d’animo.
Direttamente dall’app sarà anche facile acquistare gli e-book, sia da App Store che da Google Play, e continuare la lettura al di fuori dello stabilimento balneare.
La piattaforma QUIBEE usa la tecnologia iBeacon per condividere contenuti aderenti alle passioni degli utenti in un determinato raggio d’azione come per esempio aeroporti, metropolitane, musei, stadi, cinema e teatri. Insieme a RCS sperimenta per la prima volta la potenzialità dello strumento sul territorio,  declinando la tecnologia QUIBEE su un’esperienza di lettura libera.
 
Lista stabilimenti balneari:
Puglia:
Ponticello Lido – San Cataldo (LE)
Lido Venere – Ugento (LE)
Lido Albatros – Margherita di Savoia (BT)

Sardegna:
Oasi Beach Marana – Marinella (OT)
Blue Beach – Porto Rotondo (OT)
I Giardini di Cala Brandinchi – Capo Coda Cavallo (OT)

Emilia Romagna
Mojito Beach – Riccione (RN)
Marano Beach – Riccione (RN)

Liguria
Bagni La Giara – Varigotti (SV)

Bagni Miramare – Albenga (SV)

mercoledì 30 luglio 2014

Intervista: Simona Liubicich e il suo "Intrigo e Passione" - Harlequin Mondadori



SINOSSI: È trascorso più di un anno da quando la sensuale Rosario Delgado ha abbandonato Rafat, l'uomo a cui ha donato il proprio corpo e il proprio cuore, senza riuscire a dimenticarlo. Adesso, impegnata in un'operazione di spionaggio, non sa che le loro strade sono destinate a incrociarsi nuovamente. Fatta prigioniera dopo essere stata tradita dal suo compagno di missione, viene venduta a un mercante di schiavi e deportata ad Algeri. Qui un uomo misterioso la acquista e la conduce al palazzo del suo padrone. Credendo ormai di essere costretta a una vita da prigioniera sessuale, chiusa in un harem come una concubina, una sconcertata Rosario riconosce nel ricco possidente proprio lui, Rafat Al Suh, e la passione tra loro riesplode selvaggia.
Ma lei ha una vendetta da compiere e un oggetto misterioso e pericoloso da recuperare. Oscuri complotti trameranno alle loro spalle, segreti inconfessabili e una missione che si rivelerà mortalmente pericolosa, per le loro vite ma soprattutto per il loro amore. Sapranno questa volta, Rosario e Rafat, combattere per una seconda possibilità o rischieranno di separarsi nuovamente?
Intervista a cura di Irene Pecikar

Ben ritrovata, Simona! È sempre una grande piacere averti con noi!
Ciao Irene e grazie per avermi ospitata nel tuo blog!

È in uscita domani 31 luglio in tutte le edicole, “Intrigo e Passione”, il terzo romanzo che chiude la tua prima trilogia storica erotica per Harlequin Mondadori. Ce ne parli un po’? E ci racconti, ora che è conclusa, quali sono stati i personaggi che più hai amato e perché?
La trilogia è conclusa e un poco mi dispiace, mi ero affezionata ai miei personaggi come se li conoscessi nella realtà. Mi chiedi quali siano stati i miei preferiti: domanda difficile ma posso rispondere. Pur avendoli amati tutti, i miei prediletti rimarranno Simone Aldobrandini e Lucilla Altieri. Per me Simone è il maschio perfetto, anche se qualcuno lo ha definito in modo totalmente contrario. Ribelle, cattivo e a tratti perverso, sa però amare in modo passionale e proteggere la propria donna a costo della vita stessa. È dannatamente bello e sa di esserlo, esercita un potere forte sulle donne ma Costanza saprà domarlo e renderlo suo per sempre. Lucilla è una donna a metà: educata a essere un’arma spietata, è convinta che l’amore non farà mai parte della sua vita. È fredda, calcolatrice e subdola, come da addestramento, ma non riuscirà a uccidere un uomo che le entrerà nel cuore e le farà capire che esiste qualcosa di meraviglioso oltre essere una spia dall’anima di pietra che Lucilla scoprirà, meravigliata, di non possedere. E l’amore trionferà, come sempre.

Quali sono le caratteristiche delle tue eroine? Che, per inciso, io apprezzo moltissimo.
Le mie donne escono sempre un poco fuori dagli schemi storici, sono un po’ al di sopra delle righe, nel senso che non si comportano esattamente come avrebbe fatto una nobildonna nella prima metà dell’800. Sono testarde, tengono testa agli uomini e nel caso dei due ultimi libri, svolgono un lavoro prettamente maschile, sono spie. Detto questo, credo in tutta sincerità che non tutte le signore del periodo Regency fossero delle relegate in casa, dedite solamente a sfornare figli e ricamare pizzi e merletti. Sono certa che qualcuna fosse più forte come d’altronde è sempre successo nella storia dell’emancipazione femminile, sino ai giorni nostri. Costanza, Lucilla e Rosario sono le mie “donne d’azione”.

E per quanto riguarda i personaggi maschili: maschio alpha sì o no?
Alpha sì, alpha no: per me è no e l’ho sempre ribadito.  Trovo quasi irritante leggere di maschi ultra perfetti che non sbagliano un colpo. Poiché non ne ho mai incontrato uno nella vita reale, ritengo che si possa sognare anche con un maschio che umanamente commette degli errori ma ritrova la retta via, assicurando il lieto fine alla storia.
           
Raccontaci di Rafat e Rosario, i coprotagonisti di “Intrigo e Passione”… 
La storia di Rafat e Rosario in effetti, è nata per caso. Tutto doveva concludersi con Guglielmo e Lucilla ma, quando Rosario è salita a bordo della Kamila, qualcosa in me è cambiato. Era come se mi trovassi lì insieme a loro, vedevo lo sguardo di Rafat su di lei, li immaginavo a letto insieme e così ho costruito quel cameo di storia che poi è diventato il libro che domani sarà in edizione. Sono due personaggi molto simili: entrambi feriti, innamorati l’uno dell’altra ma cocciuti e orgogliosi. L’avventura pericolosa nella quale saranno coinvolti li porterà a prendere decisioni gravose ma non voglio fare spoiler. Sappiate che il finale rosa è assicurato! J

Un’autrice sempre attiva come te ha già di certo dei interessanti progetti futuri. Ci sveli qualcosa?
Progetti futuri? Un vittoriano ambientato a Londra in revisione finale che non farà parte di nessuna saga e un altro in fase di elaborazione, ma su questo c’è ancora tempo!

Perché scrivi erotico e non un altro genere?
Se devo dirti la verità, ho sempre amato gli erotici, mi piacciono le trame dove la sessualità viene espressa in modo esplicito, ma…c’è un ma: mi è stato detto che le mie scene di sesso sono spesso corte e poco coinvolgenti. Niente di più vero! Non nascondo che i romanzi pseudo-porno che girano nell’editoria mi fanno orrore. Va bene descrivere l’atto senza veli, cosa che mi sembra di fare senza problemi, ma dedicare sei, sette pagine a un rapporto carnale lo trovo esagerato, specialmente quando in un libro in ogni capitolo ti ritrovi una scena di sesso che io finisco per saltare a causa della noia. Non contiamo poi la miriade di dettagli su posizioni, misure e vocabolario pesante che non gradisco, specialmente nei contemporanei. Io dedico cinque, massimo sei scene in trecento pagine e mi sembrano sufficienti a dare pepe alla storia. Quindi, sì all’erotismo, ma con classe perché ripeto, non amo la volgarità. De gustibus…

Grazie per la chiacchierata, Simona, corro subito a leggere il libro, finalmente! E anche voi, Lettrici, non perdetevelo! Ehi avete visto che copertina intrigante? ;)



lunedì 28 luglio 2014

Recensione: IL CIELO ERA PIENO DI STELLE - GIULA BEYMAN

Titolo: Il cielo era pieno di stelle
Autrice: Giulia Beyman
Formato: ePub
Editore: Rizzoli
Collana: You Feel
Trama: Beth a Londra e Meg a New York ricevono un telegramma da un notaio italiano che le avvisa della morte del padre. Entrambe partono subito per Lecce, luogo della loro infanzia dove scoprono di avere una terza sorella, Jo, e un’eredità da dividere. O meglio una montagna di debiti da sanare. Decidono allora di sistemare la masseria di famiglia per rivenderla e di prendersi una pausa da tutto, amori e lavoro. Ma l’amore non va in vacanza e Beth incontra Andrea, un affascinante e misterioso uomo che non la lascia indifferente. E tra problemi, imprevisti e preoccupazioni, quando tutto sembra precipitare il cielo si riempie di stelle e per le sorelle De Feo arriva il momento di ricominciare da capo. Giulia Beyman firma questa intensa storia di tre sorelle divise tra un’infanzia perduta e un rapporto ritrovato, le cui protagoniste richiamano alla mente il classico di Louisa May Alcott, Piccole donne.

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Beth vive da anni a Londra, è una psicoterapeuta eppure ha difficoltà a relazionarsi con gli uomini, ha infatti appena lasciato un partito invidiabile perchè non le sembra quello giusto.
Meg, invece, vive a New York ed è sposata con Alan, un uomo che non riesce ad essere monogamo e la tradisce di continuo.
Entrambe sono in crisi ed è in questo momento che vengono convocate per il funerale del defunto padre, non lo vedevano da oltre 30 anni ma comunque sentono di dovergli un ultimo saluto. Lì, vengono avvisate che c'è un testamento e così decidono di rimanere a Castro per espletare le formalità.
Alla lettura del testamento, oltre ad una masseria Beth e Meg si ritrovano un'altra sorella, giovane e simile al padre, il suo nome è Joanna, per tutti Jo. I nomi delle sorelle, non vi sarà sfuggito, si rifanno al libro Piccole Donne, il preferito della madre di Meg e Beth.
In Salento Beth incontra Andrea, un aitante e galante uomo che la colpisce subito, peccato abbia un figlio e probabilmente una moglie, possibile che proprio lei si invischi con un uomo sposato?
Meg, invece, inizierà a pensare alla vita reale e che non esiste solo lo shopping per sentirsi meglio. Magari la sua vita è anche meglio senza Alan.
Non vi dico altro della trama per non togliervi il gusto di leggerlo.
Il lieto fine, tanto auspicato, arriva ma con una svolta in parte inaspettata a conferma che le apparenze ingannano.
Una lettura breve ma piacevole, la prima di queste nuove uscite Rizzoli ma, di certo non l'ultima.

domenica 27 luglio 2014

Recensione : TUTTA COLPA DEL MARE (E ANCHE UN PO' DI MOJITO) - CHIARA PARENTI #Youfeel


Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)
Autore: Chiara Parenti
Editore: Rizzoli
#YouFeel : Ironico

Trama:
Maia Marini vive una vita apparentemente perfetta. Ha un lavoro presso uno degli studi di comunicazione più prestigiosi di Milano, un fidanzato proveniente da una famiglia prestigiosa, erede di una grande fortuna e sta per festeggiare in Versilia, con le sue migliori amiche, l’addio al nubilato della futura cognata.
Peccato però che il posto prescelto sia per Maia pieno di ricordi indelebili del suo primo ed intenso amore. Il ritorno in quei luoghi e l’incontro casuale proprio con il suo Lui manda la nostra protagonista in crisi che si consola con qualche mojito di troppo.
Il mattino dopo Maia non ricorda nulla della serata appena trascorsa.
Lei no, ma i suoi 768 amici di Facebook sì…

Recensione a cura di Caterina Falchi:
Un romanzo simpaticissimo e frizzante, che gioca fra presente e flash back dal passato dando vita ad una storia rumorosa, dolce e coinvolgente.
Personaggi degni di un film commedia americano sullo stile di Harry ti presento Sally oppure L’amore non va in vacanza.
La dolce Maia si ritrova a rivivere involontariamente il suo passato e il suo primo amore grazie ad un addio al nubilato alquanto movimentato e dal quale non ne uscirà indenne.
L’ironia la fa da padrona  fra personaggi molto ben caratterizzati.
E’ facile amare dal primo momento la protagonista Maia e il suo primo amore Marco, chitarrista dolce e romantico. 
E’ facile invece odiare il fidanzato di Maia, tale Lapo, rampollo di una famiglia ricca attento soltanto all’esteriorità e poco al cuore. 
Ci si affeziona facilmente a Gaia, l’amica velina un po’ svampita che però starà vicino a Maia fino alla fine e a Diana, la futura cognata che nonostante il legame famigliare capisce subito cosa sia meglio per la ragazza e il suo cuore.
Non voglio svelare di più, il romanzo merita di essere letto e assaporato, io l’ho letto in un solo pomeriggio tutto d’un fiato e la lettura  mi ha lasciata con un sorriso sulle labbra e un ricordo struggente del mio primo batticuore.
E’ un connubio perfetto tra ironia e romanticismo.
Lettura consigliata per un pomeriggio d'estate.

mercoledì 23 luglio 2014

Recensione: SENZA REGOLE - IRENE P.DE COLLE #YouFeel Rizzoli






Titolo: Senza regole
Autore: Irene P.De Colle
Editore: Rizzoli
#YouFeel: Erotico
Pronti a trasgredire?

Esce oggi il romanzo erotico Senza regole  di Irene P. De Colle e potevamo noi non leggerlo e recensirlo per primi??? Certo che no!


Trama:

È proprio mentre sente che la vita di coppia sta entrando in una pericolosa routine e il matrimonio con Emanuele è ormai finito che Federica riceve una scatola con un cellulare. Lo scambio di messaggi dal contenuto sempre più erotico con uno sconosciuto le fanno scoprire una parte di sé sopita e pronta a esplodere senza controllo. Così decide di dare libero sfogo a quella sensualità repressa per anni… Una nuova Federica, non più moglie e madre, ma donna priva di legami diventa protagonista appuntamento dopo appuntamento di un gioco proibito e sempre più eccitante, fatto di travestimenti, incontri segreti e regali proibiti. 

Tutto è concesso, non ci sono regole se non il buio e il silenzio. 

Chi è quell’uomo che conosce così a fondo il suo corpo al punto da riuscire a farle sperimentare un piacere mai provato? Appassionato, seducente e un po’ morboso. Chi non vorrebbe incontrarlo? 

Un mix di erotismo e dolcezza, con un finale inaspettato. 


Recensione a cura di Caterina Falchi:

La storia di Federica si discosta un po’ dalle solite storie che troviamo negli erotici. Federica è una donna, una moglie ferita e la mamma di una bambina che adora. Ha alle spalle un periodo difficile e forse suo marito non le è stato vicino come avrebbe dovuto… E fin qua potrebbe ricalcare la storia di tante altre donne; ed è proprio la sensibilità dell’autrice a trasparire dalle prime pagine e in tutto il romanzo, a sedurre la lettrice che si immedesima facilmente in Federica.  
Quando Federica si impone una svolta, arriva un pacco contente un cellulare e la possibilità di riscattarsi, di perdersi per poi ritrovarsi… donna, con la sua femminilità, la voglia di vivere più intensa che mai.

Ma, perché c’è sempre un ma, in certi momenti? Dicevo, ma… accettare la proposta non è prudente… chi si nasconde dietro quei messaggi?

Le scene hot ci sono, eccome, calienti calienti! Ma c’è anche una costruzione attenta del personaggio principale, soprattutto psicologica. E poi c’è anche da divertirsi. Situazioni interessanti, location invidiabili, e la musica… a partire da Le vie en rose…  che romanticismo, anche se…

E poi c’è una cara amica, avvocato divorzista, personaggio invidiabile!

E ci sono uomini molto interessanti che ruotano intorno a Federica! Dall’ex marito, che non sembra affatto male, al vecchio amico del liceo pieno di soldi e attenzioni per lei, al giovane ragazzo con cui si scopre flirtare diventendosi moltissimo, ma non solo… qualcuno, celato dall’oscurità e dal silenzio, che assapora il suo corpo centimetro per centimetro…

Insomma, per l’entusiasmo sto rischiando di fare spoiler, povera me… Ora aspetta a voi scoprire chi sceglierà Federica!

Lettura consigliatissima!


martedì 22 luglio 2014

Recensione : PRIME CATASTROFICHE IMPRESSIONI - CINZIA GIORGIO #Youfeel




Titolo: Prime catastrofiche impressioni
Autore: Cinzia Giorgio
Editore: Rizzoli 
#YouFeel: Romantico



Trama:

Isabella è posseduta da uno spirito che non le da tregua, che la perseguita. Dopo aver letto Orgoglio e Pregiudizio la sua vita non è più la stessa. I personaggi del romanzo, infatti, le appaiono come simpatiche visioni nelle sue giornate di una vita piuttosto piatta che subisce una svolta inaspettata quando Isabella viene ingaggiata come house sitter per una ricca neo divorziata italo-inglese, momentaneamente fuori casa per lavoro.
L’arrivo improvviso ed inaspettato di Fabio, fratello della padrona di casa, bello ricco e un po’ snob darà il via a una serie di simpatici equivoci e prime impressioni sbagliate che ci accompagneranno fino alla fine del romanzo dall’epilogo romantico e scoppiettante.

Recensione a cura di Caterina Falchi:
Il romanzo di Cinzia Giorgio, primo dei quattro libri della serie “Le ragazze di Jane Austen”, si legge tutto d’un fiato con ironia e passione.
L’autrice infatti ha saputo coniugare gli elementi di un romanzo romantico con momenti di sana ironia che riescono a far sorridere il lettore e lo fanno innamorare dei personaggi di questa storia.
Gli elementi per una storia d’amore ci sono tutti. Una lei sola, un lui solo, occhi che si incontrano, mani che si sfiorano. Peccato che i due provengano però da estrazioni sociali completamente diverse che invece di unirli creeranno delle rotture...
Sarà il destino dalla parte dei due innamorati? E cosa succederà loro, prima di arrivare al finale che non vi svelerò, intenti ad affrontare peripezie divertenti e malelingue velenose?
I personaggi sono descritti con caratteri ben precisi. Isabella, ragazza di buona ma povera famiglia, appartiene al mondo della Garbatella, quartiere popolare e genuino di Roma e incarna una Cenerentola dei giorni nostri (forse anche un po’ Bridget Jones visto che ogni tanto parla da sola con le sue visioni e vede per la prima volta Fabio in pigiama e ciabatte di pelouche); mentre Fabio, ragazzo italo-inglese di famiglia benestante e un po’ snob incarna la figura del principe azzurro inarrivabile.
Cinzia Giorgio riprende la trama di Orgoglio e Pregiudizio e incarna Darcy in Fabio e Lizzy in Isabella fino all’epilogo finale.
Amore innanzitutto, condito con ironia e sarcasmo per riportare ai giorni nostri una favola senza tempo dal finale degno del romanzo più romantico.
La lettura del romanzo è piacevole e molto scorrevole. Le pagine volano via in un lampo e grazie a un linguaggio estremamente “visivo” il lettore riesce a entrare nella storia e stare accanto ai personaggi tinteggiati in modo molto vivo e reale.
Personalmente l’ho letto in due pomeriggi e mi sono molto divertita.
La lunghezza della storia è giusta per non far annoiare il lettore che arriva all’ultima pagina con la voglia di leggere ancora qualcosa della stessa autrice.
Consigliatissimo!

L'autrice:

Cinzia Giorgio è dottore di ricerca in letterature comparate, è specializzata in Women's Studies e in Storia dell'Arte. Scrive recensioni, saggi e romanzi; organizza i salotti letterari dell'Associazione Leusso di Roma e insegna storia delle donne all'Uni.Spe.D.

"Prime Catastrofiche impressioni" - ispirato a Orgoglio e Pregiudizio - è il primo romanzo della serie "Le Ragazze di Jane Austen".







LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...