giovedì 29 gennaio 2015

RECENSIONE "Che fine ha fatto Mr Y" di Scarlett Thomas


Titolo: Che fne ha fatto Mr Y
Autore: Scarlett Thomas
Pagine: 379
Editore: Newton Compton

TRAMA
Strani eventi accadono intorno ad Ariel Manto, lettrice della British University. Prima scompare il suo supervisore, poi a un mercatino dell'usato si imbatte in una copia di un libro rarissimo e maledetto, The End of Mr. Y Il libro è stato scritto da Thomas Lumas, uno scienziato del XIX secolo che compiva esperimenti sui poteri della mente umana, ed è, guarda caso, connesso all'argomento della tesi di Ariel. È un libro maledetto, perché chi lo legge viene trasportato nella "Troposfera", dove è possibile, sulla scia degli esperimenti di Lumas, viaggiare nel tempo e nello spazio attraverso le menti di altri uomini. È una porta dimensionale che schiude un mondo di conoscenze, ma anche molti pericoli da cui Ariel dovrà fuggire... o è soltanto un'affascinante allucinazione? Un romanzo che intreccia la suspence di un thriller con le visioni della fantascienza, ma che realizza anche un appassionante cocktail di filosofia, fisica, scienza e letteratura..
RECENSIONE a cura di Mariangela Garofano
Ho letto Che fine ha fatto Mr Y appena uscito, anni fa, e l’ho ripreso in mano da poco, trovandolo ancora più coinvolgente della prima volta. Non avendo trovato molte opinioni su questo romanzo, e trattando tematiche davvero originali e sempre attuali, ho pensato: "perché non dargli più visibilità anche in Italia?". La Thomas, a mio avviso, una delle autrici più brillanti ed erudite dei nostri giorni, ci narra in prima persona la storia di Ariel Manto, dottoranda in letteratura inglese. Ragazza introversa, amante dei libri e degli esperimenti mentali, più che delle persone, che vive in un appartamento senza riscaldamento, perennemente al verde, ma talmente affamata di conoscenza, da spendere i pochi soldi che possiede per un misterioso e “maledetto” libro. Quando trova in una piccola libreria, proprio il tanto agognato testo, ovvero Che fine ha fatto Mr Y, ci si butta a capofitto, leggendo giorno e notte, dimenticandosi perfino di dormire. Il libro contiene una formula per accedere a quella che la Thomas definisce “Troposfera”, ovvero una dimensione in cui si può viaggiare da una mente all'altra. Ariel si procurerà il necessario per poter intraprendere questi, chiamiamoli,viaggi mentali, e cercare il suo professore, scomparso misteriosamente. Da qui si dipana un sottile thriller ambientato in parte nella fittizia Troposfera, e in parte nelle realtà. Che fine ha fatto Mr y è un romanzo dai contenuti non semplici, anche se estremamente interessanti. L’autrice spazia dalla fisica quantistica alla fantascienza, introducendo concetti che potrebbero risultare oscuri ai non addetti lavori, ma costruisce la sua storia così sapientemente, da far appassionare anche chi non ha frequentato fisica all'università. Un giusto mix di fantascienza, thriller e logica, danno la possibilità al romanzo di venir letto secondo varie chiavi di lettura: dalla più semplice, ovvero come un appassionante giallo, alla più complessa: un piccolo tesoro che racchiude filosofia e scienza, mescolati fino a realizzare un moderno Alice nel Paese delle Meraviglie.

1 commento:

  1. Io purtroppo non sono riuscita ad arrivare in fondo a questo libro D: Ne ho apprezzato l'originalità, ma non sono riuscita a mandare giù le pagine e pagine di discorsi filosofici e scientifici, ad un certo punto ho perso il filo e la noia ha avuto il sopravvento ç_ç

    RispondiElimina

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...