sabato 25 aprile 2015

Runny Magma - Mascarado




Una popstar mascherata. 
Un sexy shop. 
E la cotta di una vita…
  
Uscito da qualche giorno e disponibile su Amazon il nuovo lavoro di Runny Magma, per gli amanti del genere gay fiction o male/male romance.



Runny Magma
Mascarado


 
Titolo: Mascarado
Autore: Runny Magma
Editore: Self-publishing (digitale)
Pagine: 186



Il sexy shop di Matteo è sommerso dai debiti. 
Gli spogliarelli dello stravagante coinquilino e commesso, il brasileiro Nuno, non sono più sufficienti ad arginare la crisi. In crisi, ma matrimoniale, è anche Iacopo, ex compagno di scuola di Matteo. Fra i due in passato c’è stato qualcosa di particolare ma irrisolto e, ora che lo ha ritrovato, Matteo è intenzionato a non farsi scappare la fantasia di una vita. 
Nuno è ancora più ottimista, dato che si è convinto di accaparrarsi la taglia sul misterioso cantante mascherato del momento per risollevare le sorti del negozio. 
Le resistenze di Iacopo, avvocato di buona famiglia e ligio alle apparenze, appaiano però insormontabili. Per non parlare della popstar, la cui identità è nascosta a scopo di marketing da un intero staff. 
Ma le maschere alla lunga risultano soffocanti e in un giorno può succedere quanto non succede in una vita.


L'autore

RUNNY MAGMA mantiene segreta la sua reale identità affinché i suoi scritti vengano valutati al di là di qualsiasi pregiudizio, ma permette si sappia che alle giarrettiere preferisce le bretelle e adora azzannare liquirizia, il suo gatto e altre cose che magari immaginate senza starlo a spiegare. Odia Gloria Gaynor, i Village People e pure Lady Gaga, però è in grado di tollerare Madonna, Kylie Minogue e gli Abba. Ritiene che i gay romance siano parità d’intrattenimento e che un giorno li leggerà persino Giovanardi. Il suo racconto “Porcahontas” è online su RFS. Attualmente cura la rubrica “Drag Stories - Storie di strascichi” sul blog “Refusi Etc.”, dove dà voce alle drag queen italiane” – dalla biografia autografa del suo gatto, che parimenti non si fa vedere perché su Internet i mici sono anche più inflazionati degli scribacchini. 

Il suo sito: runnymagma.blogspot.it




sabato 18 aprile 2015

Seb Kirby - La verità celata

Da Seb Kirby, autore britannico della serie thriller di James Blake, arriva ora in Italia il primo libro della serie disponibile sia in versione cartacea che digitale.

Una storia affascinante di crimine, corruzione e complotti. 
È un libro imperdibile per tutti i fans di Dan Brown, Harlan Coben, Daniel Silva e per tutti coloro che amano i thriller stimolanti ed emozionanti.

Seb Kirby
La verità celata


Titolo: La verità celata
Autore: Seb Kirby
Pagine: 250

"Un viaggio artistico nel crimine - emozionante e originale"

Julia Blake è una restauratrice che si occupa di arte classica. La sua specialità è quella di indagare sotto la superficie dei dipinti per scoprire cosa nascondono. Lei è sicura che un buon numero di preziosi dipinti mancanti, ritenuti 'perduti o distrutti', siano in realtà stati sovradipinti con un altro lavoro, come metodo per nasconderli. 
A tale proposito, Julia ha rintracciato a Firenze una collezione di dipinti che sembra molto interessante ed è andata in questa città per cercare di scoprire un capolavoro nascosto e affermarsi nel mondo dell'arte.
La verità celata inizia quando James Blake, il marito di Julia, rientra nella loro casa a Londra e scopre che lei è stata uccisa. 
Che cosa l'aveva riportata a Londra senza preavviso? Perché qualcuno ha commesso questo sconvolgente crimine?
Blake è deciso a trovare i suoi assassini ma ha poco a cui aggrapparsi. Solo l'ultimo messaggio che Julia gli ha inviato dal suo telefono cellulare, 'Aiutami', con un allegato che mostra il dipinto di Michelangelo 'Leda e il cigno'.
Come primo sospettato del delitto, James fugge dall'Inghilterra e si trova a percorrere una strada lastricata di inganni e pericoli attraverso i paesaggi mozzafiato di Venezia e Firenze in un mondo sommerso fatto di crimine, cospirazione e corruzione. Un percorso che lo porterà a scoprire l'assassino e la shockante verità celata dietro il mistero.

L'autore:
In qualità di docente presso l'Università di Liverpool, Seb Kirby è stato una figura di spicco nel campo della ricerca, con l’utilizzo innovativo del laser nel restauro dei dipinti e delle opere d'arte. Questo lo ha condotto in Italia e ha ispirato l'amore per il nostro paese e per il suo patrimonio artistico.
Nel 2012, ha lasciato l'insegnamento e la ricerca per perseguire la sua ambizione di tutta la vita: diventare un autore di romanzi thriller. 
Tramite il self publishing, in poco tempo la sua serie thriller di James Blake è diventata un bestseller internazionale. Il primo libro della serie, Take No More, ha venduto oltre 100.000 copie ed è apparso
regolarmente nella classifica Top 100 di Amazon Kindle.
Seb Kirby dice: “I recenti cambiamenti nel mondo dell’editoria, con l’avvento dell’eBook e del self publishing, hanno permesso agli autori di raggiungere il successo confidando nel pubblico che decide in autonomia cosa leggere. Ciò ha portato ad una crescente generazione di nuovi scrittori, della quale sono orgoglioso di far parte. Quando ho iniziato a scrivere crime fiction, per me è stato naturale attingere all’esperienza che avevo accumulato nel mio lavoro di ricerca sull’arte e sul restauro.
E, nello sviluppo di questi temi, li ho poi arricchiti con l’importante questione della criminalità nel mondo dell’arte. Dopo la droga e le armi, i furti d'arte costituiscono il terzo crimine internazionale più diffuso. 
Questo è un tema ricorrente nell’intera serie di James Blake. 
Ma, fondamentalmente, la serie narra storie di persone ordinarie e piene di difetti che reagiscono con successo ad avversità, in apparenza, insormontabili.
In collaborazione con una talentuosa traduttrice italiana, Monica R. Pelà, il primo libro della serie è ora, per la prima volta, disponibile in italiano con il titolo La verità celata, sia in formato eBook che in versione cartacea.




http://www.amazon.it/dp/1508829179 
(Versione Cartacea)

http://www.amazon.it/dp/B00UU08I22 
(Formato Kindle)
 




venerdì 17 aprile 2015

RECENSIONE: "Nel cuore di una donna" di Chiara Albertini






Eccovi cari lettori la nuova recensione della nostra fida Iaia...
 





Titolo: Nel cuore di una donna
Autore: Chiara Albertini
Editore: Narcissus (formato digitale)
Pagine: 248


Sinossi
Alla soglia dei sessant'anni, ancora una volta il destino farà capolino nella vita di Susan, donna volitiva, dalla forte e spiccata personalità, la quale si troverà a dover combattere la sua più grande battaglia: non sarà soltanto il ruolo di moglie e madre a essere una volta per tutte messo in discussione, ma anche, e soprattutto, quello di figlia, non meno importante.
La scoperta - e riscoperta - di un passato da lei sapientemente celato, l'affiorare prorompente di un segreto di famiglia, sarà il perno attorno al quale si scatenerà una serie di accadimenti e colpi di scena, di allontanamenti e riavvicinamenti, di fronte ai quali emergerà la figura di una Susan diversa, colta in tutta la sua complessità ed autenticità.
L'incontro significativo e rivelatore con una madre anziana e malata, la cui esistenza è rimasta celata per quarant'anni, sarà decisivo nella vita di Susan, tanto da portarla ad affrontare un lungo viaggio introspettivo, che la condurrà inevitabilmente al raggiungimento di una nuova luce, di nuove consapevolezze; e quando tutto sembrerà ormai perso, sarà un ennesimo e significativo incontro a permettere a Susan di ritrovare se stessa e tornare a vivere...



Recensione a cura di Iaia



Che libro!!!
Mi sono convinta, forse sbagliando, che questa storia sia stata scritta in seguito a una esperienza della Albertini, non diretta, vista la sua giovane età, ma vissuta da una persona a lei vicina. Perchè penso questo? E' una storia reale e narrata con dolcezza, con amore e che lancia un messaggio da non sottovalutare: i segreti fanno del male a chi li conserva e a chi ti ama.
Tutto il libro è guidato dalla tristezza della protagonista, Susan, ed è stata un'analisi molto approfondita della coscienza di questa "eroina".
Ripercorrere la propria infanzia dolorosa, ricordare le decisioni prese quando Susan era una ragazza ventenne, e scoprire a 60 anni che tutto quello in cui aveva fermamente creduto era sbagliato, ha stravolto la sua vita. Come fare a perdonare e, cosa più importante, come fare a perdonarsi anche se i propri sbagli sono stati dovuti al non sapere e al non aver valutato con chiarezza i fatti avvenuti?
L'autrice è stata molto brava a raccontare il travaglio interiore di Susan e lo ha fatto scrivendo dei dialoghi, tra Susan e sua sorella Beth, che hanno fatto venire a galla pensieri, fatti, sentimenti che sconvolgono la protagonista. Era come se questa donna narrasse i propri pensieri davanti a uno psicologo, scavando nel profondo e facendo venire alla luce tutto quello che la vita le aveva donato e inferto. I dialoghi sono molto semplici e qualche volta ho pensato che la Albertini prolungasse questi pensieri inutilmente. Ma sbagliavo: proprio quei discorsi, che intuivo come sarebbero andati, portavano ad analizzare a fondo quella pletora di sentimenti che albergavano in Susan. E Susan è stata bravissima, anche se aiutata molto da Beth (che sembra lo psicologo di cui ho accennato prima) a venir fuori dai sensi di colpa, dal dolore del suo passato e a riconoscere ciò che è lei stessa, sia nei tempi di quando era bambina, sia nei tempi che sta vivendo attualmente; ammettendo i propri errori è riuscita ad accettarsi. e quindi a perdonarsi.
Il libro mi è piaciuto molto e se ciò che ho letto è una storia vera o simil vera, sentirei di fare i complimenti a questa ipotetica Susan per come è riuscita a sconfiggere il suo nemico interiore. 
Se poi questa storia è tutta inventata (stento a crederlo) l'autrice è riuscita a raccontare uno scorcio di vita particolare ricco di sentimenti e buoni propositi.
Complimenti a Chiara Albertini a cui dò 4 e mezzo su 5.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...