lunedì 29 giugno 2015

Recensione: OGNI GIORNO COME FOSSI BAMBINA di Michela Tilli


Titolo: Ogni giorno come fossi bambina
Autrice: Michela Tilli
Editore: Garzanti
Pagine: 254 pp.
Trama: I lunghi capelli di Argentina, un tempo corvini, ormai sono percorsi da fili argentei, ma i suoi occhi non hanno smesso di brillare. Perché Argentina, a ottant'anni, si sveglia ancora come fosse bambina, mentre attende con ansia quella sorpresa che le cambierà la giornata. Quella sorpresa che nasconde un segreto da non rivelare a nessuno. A scoprirlo è Arianna, che a sedici anni si sente goffa e insicura come se non ci fosse un posto giusto per lei nel mondo. È felice solo quando è circondata dai libri. Le loro pagine sono capaci di portarla lontana dai suoi genitori e dai suoi compagni di scuola che non la capiscono. Essere costretta a fare compagnia ad Argentina è l'ultima cosa che avrebbe voluto. Soprattutto perché quest'ultima, burbera e autoritaria, dice sempre quello che pensa. Ma quando Arianna fa luce sul mistero di quelle lettere che riescono a portare un sorriso sul viso di Argentina, tutto cambia. Qualcosa di forte inizia ad unirle. Perché quelle righe custodiscono una storia e un ricordo d'amore. La storia di Argentina, ancora ragazza, e di Rocco che con un solo sguardo è stato capace di leggerle l'anima, facendo vacillare le sue certezze di sposa promessa. La storia di un sentimento cresciuto sulle note di una poesia tra i viottoli e gli scorci di un piccolo paese. Un paese di cui Argentina ricorda perfettamente gli odori, i sapori, le voci delle feste in piazza. Un paese dove non è più tornata. Ma Arianna è lì per darle il coraggio per affrontare un viaggio che la donna desidera fare...


Recensione a cura di Stefania Scarano:
Il romanzo inizia con una breve presentazione di Arianna, una giovane ragazza del nord Italia che ora vive a Roma, fa la cameriera e a quanto pare ha raggiunto un certo equilibrio. La notizia della morte dell'anziana signora Argentina destabilizzerà Arianna che cerca di raggiungere presto il paese d'origine della donna per le esequie.
Inizia così la storia di Argentina e capiamo come le due protagoniste vengano a conoscersi.

Il titolo è dovuto alle condizioni di Argentina poiché, ogni giorno, ella è costretta a mettere a fuoco persone e situazioni per ritrovarsi dal passato al presente che vive. A causa di queste problematiche, Argentina ha bisogno di assistenza per piccole cose almeno e così, dopo aver rotto con la badante dell'est, la figlia di Argentina assume Arianna, la giovane ed apparentemente svogliata figlia di una sua dipendente.

Arianna è di fatto una ragazza problematica, infelice, schiava della sua bulimia e pertanto convinta di essere indegna di affetto e rispetto a causa del suo peso, soprattutto agli occhi della propria madre con cui ha chiaramente un rapporto conflittuale.

Nella prima parte del romanzo c'è un parallelo tra le due protagoniste e così scopriamo che Arianna è una blogger amante della lettura mentre Argentina nasconde un segreto racchiuso in delle lettere gelosamente custodite. Entrambe vivono nel loro mondo e faticano ad entrare in contatto tra loro per un motivo o l'altro.

A seguito di una esperienza traumatica, Arianna tira fuori la grinta, esce dal suo torpore e si decide a fare qualcosa di concreto per Argentina ovvero esaudire la sua richiesta di riportarla al paese natio, in Basilicata.

Inizia così la seconda parte del romanzo, quella dedicata al viaggio e quindi caratterizzata da un ritmo narrativo più veloce e nel complesso vivace.

Durante il viaggio Arianna ed Argentina fanno tappa a Roma, sia per riposare un po' che per incontrare gli amici virtuali della prima, Seba e Jewel. Saranno questi amici ad accompagnare le due protagoniste fino in Basilicata anche se, non senza difficoltà di varia natura.

All'arrivo in Basilicata ci saranno diverse sorprese ad attendere sia Arianna che Argentina e qualche sorpresa viene lasciata anche per il finale.

Infine, troviamo un'interessante intervista all'autrice che ci spiega il perché di alcune sue scelte attinenti al romanzo.

Devo dire che all'inizio ho faticato un po' a leggere il romanzo perché entrambe le storie delle due protagoniste non erano semplici e magari avevo bisogno di più leggerezza in quel momento ma, ho divorato quasi tutto il resto del libro in pochissimo tempo perché ormai mi aveva appassionata proprio la loro storia.

Mi son sentita vicina ad Arianna per tante cose anche se ormai ho passato l'adolescenza da un po', mi ha ricordato un po' me stessa allora, così come Argentina mi ha ricordato la mia bisnonna e tutti i racconti che le estorcevo con le mie infinite domande di bimba curiosa.

Un libro che affronta diversi temi e sentimenti, probabilmente più caro alle donne ma di tutte le età visto che abbraccia problematiche svariate.

mercoledì 24 giugno 2015

Recensione: 13 DONNE A TAVOLA - racconti e ricette al femminile

Titolo: 13 donne a tavola
Autrici: varie, prefazione di Loredana Limone
Editore: Fefè
Pagine: 168 pp.
Sinossi: Tredici donne sedute a tavola, sfidando la sorte, hanno scritto tredici racconti sul cibo. Ogni storia è accompagnata da una ricetta. Tutte prelibate, testate, replicabili. Le autrici sono sette note scrittrici, giornaliste, food lover, che fanno da madrine e sei quasi esordienti di lusso.
 
Recensione di Stefania Scarano:
Si tratta di una raccolta al femminile di racconti a tema culinario, scaturiti nel laboratorio di scrittura creativa Sapori Letterari.

Ogni autrice esordiente ha una madrina per cui ci sono 6 racconti doppi più la presentazione ed il racconto finale di Loredana Limone. Ogni racconto è seguito da una ricetta citata al suo interno, preparata oppure ancora semplicemente ispirata.

I racconti sono di vario genere e questa eterogeneità che mantiene il filo conduttore del cibo è davvero originale ed interessante anche se, ovviamente, ho preferito alcuni racconti ad altri.

Si inizia con Erica che racconta di se, del suo arrivo in Italia ed il nuovo approccio col cibo, cita l'episodio che ispirerà il suo primo romanzo che ho letto con piacere e subito ho ricollegato :).

Ci sono poi delle pagine di diario che abbracciano la vita di una donna, Cecilia, che compara il cibo all'amore. Segue il ricordo del ragù della nonna di Laura, un fantasy/horror con protagonista un critico gastronomico, delle storie di bambini, un surreale banchetto per Erode, un misto tra horror ed erotico, un amore particolare ma dolce in contrasto con un altro malato ed inquietante e così via.

Infine il racconto di Loredana che sembra la rivisitazione in chiave simpatica di alcuni eventi di cronaca, alla fine tutto può essere, no?

Qualche ricetta finirà tra le mie, prima o poi ne proverò qualcuna :).

Alcuni racconti lasciano col sorriso, altri con un senso di inquietudine mentre altri ancora risultano indecifrabili, nel complesso una lettura piacevole.

domenica 21 giugno 2015

Linda Bertasi - Il profumo del sud

Per gli appassionati di romance storico e di atmosfere che ricordano quelle narrate in Via col vento di Margaret Mitchell, vi segnaliamo oggi il romanzo di Linda Bertasi, autrice, redattrice e blogger italiana.


Linda Bertasi
Il profumo del Sud


Titolo: Il profumo del Sud
Autore: Linda Bertasi
Pagine: 308
II edizione con contenuti inediti e prefazione di Adele Vieri Castellano.

Porto di Genova 1858
Venuta a conoscenza del suo scomodo passato, Anita Dalmasso decide di partire per il Nuovo Mondo. La traversata dell’Atlantico segnerà profondi mutamenti nella sua vita: l’incontro con l’affascinante uomo d’affari americano Justin Henderson e quello con Margherita Castaldo, liberale e impavida proprietaria terriera. Giunta a New York seguirà la nuova amica nella sua piantagione a Montgomery e qui sarà conquistata dalle bianche distese di cotone, dai profumi e dai colori del profondo Sud americano, con i suoi contrasti e le sue ingiustizie. Il destino avrà in serbo per lei non solo il rosso della passione, ma anche i travolgenti venti di guerra che si profilano all’orizzonte e che porteranno un’intera nazione alla guerra civile, sconvolgendo ancora una volta il corso della sua esistenza.
  


L'autrice
LINDA BERTASI nasce nel 1978.
Appassionata di storia e letteratura inglese, collabora con blog letterari, case editrici e web-magazine in qualità di redattrice e articolista.
Gestisce personalmente  il suo blog ufficiale dove da ampio spazio agli emergenti con segnalazioni, interviste e recensioni GRATUITE.
Nel Gennaio 2010, pubblica il romance contemporaneo “Destino di un amore”, cui fa seguito nel Febbraio 2011 il paranormal-romance “Il rifugio – Un amore senza tempo”che le vale, nel 2012, la Medaglia d'Argento al XXIII Premio Letterario 'Valle Senio'.
Nel Maggio 2013, pubblica il romanzo storico sentimentale “Il profumo del sud” che le vale la qualifica con merito di 'Autore commendevole' al VII Premio Letterario Europeo 'Massa città fiabesca'.
Sempre nel 2013, ha curato diverse prefazioni e dall'ottobre 2014 è membro dell'associazione EWWA  in qualità di socia ordinaria.
Proprietaria di una piccola realtà commerciale nella provincia di Ferrara, vive assieme al marito e alla figlia.

BLOG UFFICIALE AUTRICE:  http://lindabertasi.blogspot.it/
 

 
 

sabato 20 giugno 2015

Andrea Alfonso - Scritto nel sangue

Cari lettori,
oggi vi segnaliamo il primo romanzo di un giovane autore sardo per gli appassionati del genere fantasy/poliziesco.


di Andrea Alfonso
Scritto nel sangue


Titolo: Scritto nel sangue
Autore: Andrea Alfonso
Editore: self publishing
Pagine: 297



Regni di Alek: Gholan, la città con la luna nello stemma, è insanguinata da una serie di efferati delitti, compiuti da un misterioso individuo soprannominato “Il Massacratore”.
Qui opera Dog che, servendosi dei suoi poteri ematici, compie numerosi furti su commissione con abilità e professionalità tipica di chi è avvezzo al mestiere.
Il Capitano-Commissario Vorat, su disposizione reale, giunge in città per fermare questa scia di sangue oramai fuori controllo; la sua missione è una sola: catturare l’assassino, costi quel che costi.
Durante uno dei suoi ultimi lavori, la strada del ladro s’incrocia con una delle vittime del Massacratore: per lui ora si tratterà di scappare da Vorat, dimostrare la sua estraneità agli omicidi e, contemporaneamente, scoprire chi e perché ha tentato di incastrarlo.
In un mondo dove i continenti ruotano attorno a un gigantesco gorgo marino, il Maelstrom, si consumano le vicende di due personaggi, destinati a incrociare le proprie strade, per fronteggiare un turbine di sangue e morte.
Chi è davvero il Massacratore? Cosa c’è dietro quella sua così inumana maschera?

L'autore
Andrea Alfonso, nasce sulle coste di Alghero, trentadue anni fa. Sperimenta vari lavori al fine di sbarcare il lunario ed è attualmente iscritto nella facoltà di Infermieristica, presso l'università di Sassari.
Da sempre amante della lettura, comincia a scrivere dall'età di dieci anni. I suoi generi preferiti sono il Fantasy e la Fantascienza. Dal 2003 gestisce un blog, dove riversa anche i suoi racconti inediti.
Scritto nel Sangue è il suo primo romanzo.

giovedì 11 giugno 2015

Elena Taroni Dardi - Miraggi

A conclusione della trilogia Sisters e per gli appassionati di romantic suspense, è uscito per Emma Books 

Miraggi
di Elena Taroni Dardi

Titolo: Miraggi
Autore: Elena Taroni Dardi
Editore: Emma books

Europa. Non sembra esserci pace per Ana che, alle prese con una scioccante rivelazione, si sente sola e isolata nonostante l’appoggio di Nico. Stati Uniti. Le ragioni di servizio dividono Chad e Mariah: l’agente FBI riceve infatti un incarico poco chiaro su cui Chad viene chiamato a indagare. A cavallo dei due continenti, Sergej Loszich è determinato a riorganizzarsi per portare avanti i suoi progetti criminali e megalomani. Tra oscuri segreti che vengono alla luce e nuovi inquietanti scenari, saranno ancora una volta le Sisters a pagare il prezzo più alto per inseguire lo sfuggente miraggio della felicità.

L'AUTRICE 
Elena Taroni Dardi ha più di quarant’anni (quanti in più non è significativo), è sposata con un maschio Alpha autentico, ha due gemelli e possiede oltre mille libri, anche se non li ha mai veramente contati. Inventa storie da sempre, ma solo da poco si è convinta a scrivere per pubblicare. Nella vita si occupa di contabilità e organizzazione, ama la storia, segue l’attualità e aspetta con ansia le vacanze per… viaggiare!



giovedì 4 giugno 2015

Anonima Strega - Spettabile Demone

In uscita domani 5 giugno, per gli appassionati di paranormal romance il nuovo romanzo di Anonima Strega.

Anonima Strega
Spettabile Demone






Titolo: Spettabile Demone
Autore: Anonima Strega
Editore: Self publishing
Pagine: 208


Accetteresti tre milioni di euro in cambio di un lavoro di due settimane segregata in una villa abitata da demoni?

Nessuno rifiuterebbe tre milioni di euro per quindici giorni di lavoro, ma se il compito prevedesse di essere rinchiusi in una villa sperduta, abitata da cinque demoni, la faccenda si farebbe complicata. A Iris quei soldi fanno gola, tuttavia non crede alla storia di dannazione e caduta raccontatale dai suoi coinquilini o presunti demoni che siano. Se cede alla proposta di scrivere per conto loro una richiesta di redenzione, è solo perché la fuga le è preclusa. Il maggiordomo Damien, l’autista Nadir, il cuoco Zaccaria, il giardiniere Theo e il Guardiano Sebastian sono gli uomini più affascinanti che Iris abbia mai incontrato, ma anche i più irrazionali, dunque è bene non pensare troppo all’algido Sebastian, meglio assecondare le sue follie e sperare nel pagamento. Ma è difficile spiegarsi alcuni strani illusionismi. E ancora di più addormentarsi sotto lo stesso tetto di cinque splendide furie che per espiare passioni e colpe affermano di non sfogare gli istinti sessuali da trecento anni.


L'autrice


ANONIMA STREGA si occupa da sempre di tematiche legate all’occulto. Preferendo tutto quanto concerne l’universo femminile neopagano, è di conseguenza al contempo molto romantica, anche se l’oggetto dei suoi desideri esce spesso dalle righe, così come i personaggi delle sue storie. Crede fermamente che gli elementi del creato siano guida e strumento, sia per le streghe, sia per i protagonisti di avventure d’amore paranormali, come quelli di “Killer di cuori”, racconto pubblicato da “La mia biblioteca romantica” per la rassegna “Christmas in Love 2014” e “La fame del ghoul”, nello “Scrigno delle emozioni” di “Romanticamente Fantasy.” Il suo antro è situato in un luogo nascosto, custodito da una gatta nera d’angora e una coppia di anziani troll norvegesi. Dispensa consigli magici su www.anonimastrega.blogspot.it


LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...