venerdì 31 luglio 2015

Cristina Katia Panepinto - Il fioraio di Monteriggioni

Vi segnaliamo oggi, cari lettori, il primo romanzo di una giovane autrice milanese per gli appassionati del genere giallo.
Una vicenda che si snoda per le vie di una Firenze misteriosa e ricca di colpi di scena dove niente è mai come sembra e dove la verità disorienterà il lettore fino all'ultima pagina.


Cristina Katia Panepinto
Il fioraio di Monteriggioni 



Titolo: Il fioraio di Monteriggioni
Autore: Cristina Katia Panepinto
Editore: Lettere animate (formato digitale)
Pagine: 185


In una Firenze scaldata dai primi tepori della primavera, la psicoterapeuta Violetta Salmoiraghi riceve una telefonata inattesa. Dopo mesi di silenzio suo marito, il PM Amedeo Cantini, la chiama per informarla del ritrovamento di una giovane modella, abbandonata senza vita in un cassonetto nei pressi del Parco delle Cascine. Per Amedeo le indagini si prospettano particolarmente difficili, perché la vittima è Fiona Aldori, figlia di Emma, suo sofferto e mai dimenticato amore, morta suicida vent'anni prima.
Sebbene Violetta non voglia avere nulla a che fare con la famiglia Aldori, a cui imputa buona parte del fallimento del proprio matrimonio, alla fine acconsente di aiutare Amedeo e si reca a far visita al nonno di Fiona, Saverio Aldori, un prestigioso produttore di vini della Valdelsa, per offrirgli un sostegno psicologico nell'elaborazione di questo secondo tragico lutto.
Da quel momento Violetta si trova coinvolta suo malgrado nei molti misteri che avvolgono il delitto. Insieme al marito comincerà a investigare sugli ultimi mesi di vita della ragazza, addentrandosi in un gioco di specchi fatto di tradimenti, intrighi e bugie, fino alla scoperta di un raccapricciante segreto, dietro cui si nasconde l'ombra omicida del Fioraio di Monteriggioni.
Il romanzo racconta un tema difficile, in cui la componente emotiva e sentimentale gioca un ruolo importante. E' infatti l'amore, o quello che spesso si reputa tale, a trascinare nel baratro le vite dei protagonisti e alla fine sarà questo sentimento a offrire l'unica via di riscatto.


L'autrice


Nata a Milano, si è laureata in Lettere Moderne con tesi in Storia del Teatro. A 24 anni si è trasferita a Berlino, dove ha insegnato italiano per stranieri. Ha poi continuato l'esperienza dell'insegnamento a Firenze e attualmente vive a Lecce.
In questa bella città ha cominciato a dedicarsi alla scrittura e il suo primo romanzo "Il Fioraio di Monteriggioni" è nato un po' per gioco, forse dettato dal desiderio di far rivivere sulla carta la suggestiva atmosfera fiorentina.
Ama viaggiare, ascolta tantissima musica e porta con sè sempre qualcosa da leggere, con una predilezione per tutto ciò che abbia anche solo qualche venatura di giallo. 
Adora il mare e ringrazia la vita per averla portata ad abitare in luoghi tanto differenti, così da imparare a confrontarsii con altre culture.



mercoledì 29 luglio 2015

RECENSIONE: "La seduzione di un attimo" di Silvia Cossio - Libromania


Titolo: La seduzione di un attimo
Autore: Silvia Cossio
Editore: Libromania
Pagine: 100

Sinossi: 

Massimo, ricco chirurgo plastico, si accorge di essere stato ripulito del suo portafoglio nell'incontro scontro con una ragazza davvero intrigante. Inizia così una disperata ricerca per ritrovare quella che ha soprannominato Margot e, quando casualmente la rivede nelle vesti di cameriera, la convince a ripagare il suo debito in modo non proprio convenzionale. La passione tra i due non tarda a scoppiare, ma quando anche il denaro depositato sul conto dello studio di chirurgia si volatilizza, Massimo inizia a dubitare di Margot della quale non conosce nemmeno il vero nome. Seguire il cuore, questa volta, potrebbe rivelarsi un errore fatale.



Recensione a cura di Irene Pecikar


Cupido scocca le sue frecce quando meno te lo aspetti…
L’incontro, pardon, scontro tra Massimo e Margot è come un colpo di fulmine. Il profumo di lei avvolge Massimo, quel calore che sentono entrambi, per un attimo… Ma è solo un attimo. Ognuno poi riprende la sua strada. Lei soddisfatta si dedica allo shopping selvaggio, lui si accorge solo più tardi di esser stato ripulito.
Parte da un buon spunto iniziale questo romanzo breve di Silvia Cossio. Mi è piaciuta anche l’idea di rifarli incontrare e il suggerimento, quasi un obbligo, che Massimo da a Margot per risarcirlo del mal tolto. All’inizio mi aspettavo la solita proposta indecente, e invece…
L’incipit è un po’ troppo frammentario per i miei gusti e tecnicamente mal gestito, distrae un po’ dalla lettura il cambio continuo del punto di vista e anche nel resto del testo alcune imprecisioni e i salti da un personaggio all’altro rischiano di disorientare il lettore distraendolo dalla narrazione. Si assaggia, però, anche la passione e la stoffa dell’autrice; si intuisce sia dal linguaggio usato, sia dall’atmosfera che riesce a creare, quanto ami il romance, e quanto ne legga.
I personaggi principali sono abbastanza ben tratteggiati, approfonditi al punto giusto data la brevità della storia. Non manca nulla. Il classico andamento tipico dei romanzi d’amore. E la Cossio riesce a suscitare quella curiosità tale da convincere il lettore a voler conoscere come prosegue la vicenda dei due protagonisti. Aspetto di leggere il suo prossimo lavoro che sono certa non tarderà ad arrivare.
Tornando ai nostri personaggi, potranno una ladra e un agiato chirurgo estetico, due persone che appartengono a prima vista a due mondi forse troppo lontani, innamorarsi davvero? O sarà solo un’attrazione che svanirà come la fiamma di una candela?
Questo spetta a voi scoprirlo…
Sarò di parte, lo so, ma mi è piaciuto molto che il romanzo sia stato ambientato a Udine, città della mia regione. Ora dovrò guardarmi meglio attorno, chissà se esistono davvero i Massimo di cui scrive la Cossio? E che dire del paradisiaco giardino-serra con tanto di vasca relax?

Lettura consigliata per un momento di svago sotto l’ombrellone o prima di addormentarsi con la frescura serale di questa torrida estate.

sabato 25 luglio 2015

Andrea Micalone - Hodoeporicon

Per gli appassionati del genere poliziesco-fantascientifico vi segnaliamo oggi il lavoro di Andrea Micalone, giovane autore della provincia di Teramo, finalista nel 2013 del premio Urania Mondadori.


Andrea Micalone
Hodoeporicon



Titolo: Hodoeporicon
Autore: Andrea Micalone
Editore: self publishing - ebook
Pagine: 200


Barcellona, anno 2026.
Il viaggio nel tempo è entrato nelle modalità d'indagine della polizia. I cronoagenti, costretti a operare nel più stretto riserbo, sono tra noi e analizzano le vite di coloro che saranno assassinati in futuro.
Uno dei membri della Cronoforza Speciale, nome in codice “Tom Duval”, riceve l'incarico di investigare sul brutale omicidio di un anziano signore di origini italiane: Antonio Palmenti.
Duval, però, comprende subito che la vicenda lo coinvolge personalmente, poiché sul luogo del delitto trova la propria fede nuziale. È evidente che qualcuno vuole incastrarlo. Egli inizia così un viaggio a ritroso nel tempo per capire cosa lo lega alla vittima e a tutti i personaggi che vorticano in questa storia dai contorni poco chiari. I retroscena che sta per scoprire cambieranno per sempre la sua esistenza.

Un romanzo innovativo, che scorre all'indietro, partendo dal finale e conducendo il lettore in un cammino capovolto. I capitoli si muovono in un'inversione temporale che accompagna il viaggio del protagonista e che rende questo libro qualcosa di unico nel suo genere.

Disponibile su Amazon, Kobo, Mondadori, Lafeltrinelli, Rizzoli.
 

venerdì 24 luglio 2015

Tiziana Cazziero - E tu quando lo fai un figlio?

Il non riuscire ad avere il figlio tanto sperato è purtroppo un problema comune a moltissime coppie.
Tiziana Cazziero ha voluto affrontare questo problema in modo ironico, sensibile ma anche riflessivo, riuscendo a dare alla vicenda un equilibrio emotivo non facile.

di Tiziana Cazziero
E tu quando lo fai un figlio?
Diario di una maternità negata
 



Titolo: E tu quando lo fai un figlio?
Autore: Tiziana Cazziero
Editore: self publishing - ebook e cartaceo
Pagine: 174

Lei è un’esponente dell’alta finanza, lui un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d'amore. Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità. Tutto però non sempre è come sembra, quando pensi di poter avere quello che vuoi, arriva sempre un imprevisto che può sconvolgere i tuoi piani. I soldi non fanno la felicità, aiutano, ma non sempre sono la risposta ai grandi tormenti della vita. Lo sanno bene Luisa e Leonardo in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto. La storia racconta la lunga trafila che una coppia deve affrontare quando decide di avere un bambino e si scontra con il muro dell’infertilità. La vicenda è narrata in chiave ironica in prima persona dalla protagonista femminile: Luisa è una donna forte e sicura di sé, ama suo marito, un uomo che in quanto artista, ha i suoi lati comico drammatici che regalano alla storia ilarità e spensieratezza. Il tutto è accompagnato dalla descrizione degli eventi da parte di Luisa, che dall’alto della sua posizione di donna in carriera nel mondo ostico della finanza, deve scontrarsi con verità lavorative e famigliari dure e nemiche della sua salute mentale. Che cosa accade all’interno di una coppia quando un bambino non arriva? Una coppia potrebbe avere tutto, ma non riesce ad avere ciò che desidera davvero: un bambino. Tanti cambiamenti attendono un uomo e una donna che si scontrano con questo mostro chiamato infertilità, riusciranno a sconfiggere il nemico? 
Si può accettare la sterilità ed essere felici? 
Tra cene famigliari discutibili e viaggi della speranza, Luisa e Leonardo ci raccontano come affrontare questo dramma senza rimanerne vittima. 

L'autrice

Tiziana Cazziero nasce a Siracusa nel 1977. 
Durante gli studi scolastici, terminati con il diploma ragioneria, ha collezionato una raccolta di poesie, che ha iniziato a scrivere in età adolescenziale.
Nel 2005 comincia a scrivere il suo primo romanzo "Voltare Pagina" pubblicato nel 2011 con BookSprint Edizioni.
Ha collezionato diversi racconti brevi e partecipato a diversi concorsi letterari ricevendo segnalazioni e riconoscimenti.
Nel 2010 ha cominciato la sua attività di web writer: articolista free lance, collaborando con diverse redazioni on line trattando diversi argomenti. Ha iniziato recensendo libri, con il tempo ha intrapreso diverse cooperazioni; oggi segue diverse rubriche e gestisce un blog personale sull’editoria.
Ha collaborato come addetta ufficio stampa con l'Associazione Libro Aperto e la casa editrice Libro Aperto Edizioni. Si è classificata seconda al concorso letterario a tema "Streghe e vampiri" indetto dalla casa editrice Giovane Holden nel 2010. Oggi quel testo è diventato la sua seconda uscita editoriale - Patto con il Vampiro Edito da Libro Aperto Edizioni.
Per sette mesi questo romanzo fantasy è sempre stato uno tra i tre ebook più venduti dal sito della casa editrice. Diverse volte ha scalato la classifica dei bestseller dello store on line Amazon; è stato bestseller anche in altre classifiche di altre librerie on line.
Dopo aver svolto diversi lavori, ha deciso che scrivere era la strada che voleva intraprendere e che continua a seguire tutt’oggi. Si dedica alla promozione di autori emergenti che cercano un supporto nel complesso mondo editoriale. A tal riguardo ha anche pubblicato un manuale
– Ho pubblicato un libro: E adesso? - Edito con Libro Aperto Edizioni, un ebook nel quale racconta la sua esperienza di scrittrice e promotrice nel web. Spiega come autopromuoversi e quali sono le eventuali vie e i canali cui rivolgersi per la ricerca della visibilità,racconta la sua esperienza personale.
Altre pubblicazioni: nel novembre 2013 pubblica una raccolta di due racconti in un unico libro sulla piattaforma Amazon: Sensazioni dell’anima; nel mese di febbraio 2014 pubblica il romanzo Quell’amore portato dall’Africa, un cuore nero che batte,in regime di self publishing sempre su Amazon.
Mese di ottobre 2014, pubblica il racconto Ritrovarsi, la forza dell’amore, su Amazon.
In data 29 gennaio 2015 è uscito in seconda edizione il romanzo d’esordio Voltare Pagina su Amazon in pubblicazione indipendente € 1,99.

In data 24 febbraio 2015 è uscito il suo primo racconto erotico per la Delos Digital collana Senza Sfumature L’Ultima Notte, disponibile in tutti gli store on line € 1,99.
In data 23 aprile 2015 pubblica in self in seconda edizione il manuale sulla promozione on line: Blogger e autore la mia verità sul mondo social su Amazon € 0,99. La prima edizione è stata pubblicata nel 2013 con editore, questa nuova versione è stata aggiornata e contiene contenuti inediti.
L’ultimo libro pubblicato in data 21 giugno 2015: E tu quando lo fai un figlio? Diario di una maternità negata. In vendita su amazon € 0,99. Genere divertente e sentimentale, una commedia per vivere in leggerezza questo tema scottante. Tratto dalla storia vera vissuta dall’autrice, interpretata in chiave ironica per sdrammatizzare la serietà dell’argomento inventando personaggi e situazioni bizzarre e spassose.

Convive con il suo compagno dal 1999; oggi è mamma di una bellissima bambina: Benedetta. Quello che spera e desidera è continuare a scrivere e vivere di questa sua passione.

https://www.facebook.com/pages/Tiziana-Cazziero-autrice-i-miei-libri/159952844200803

http://voltapaginatizianacazziero.blogspot.it/

venerdì 17 luglio 2015

Recensione: MI VUOI SPOSARE? di ELISABETTA BELOTTI

Titolo: Mi vuoi sposare?
Autrice: Elisabetta Belotti
Pag: 170pp
Editore: Cento Autori

Trama: Lisa, trentenne wedding planner, ha tutto ciò che aveva sempre desiderato: il lavoro dei suoi sogni, un fidanzato bello e ricco con cui convive, delle amiche fidate. Ma, quando scopre per caso che il fidanzato l'ha tradita, e per giunta con una ragazza dell'Est che, più che una bellezza da copertina, ricorda una Yoko Ono in parrucca bionda, deve rimettere in discussione la sua vita. Affittato un minuscolo monolocale e incitata dalla socia Bea, a sua volta vittima di un amore impossibile, Lisa si immerge nel folle mondo delle single di ritorno, con l'obiettivo di trovare un nuovo fidanzato e, naturalmente, di sposarlo. Solo per scoprire, a sue spese, che gli uomini "sul mercato" non sono così appetibili come sembrano! Tra primi appuntamenti disastrosi, incontri inattesi, week-end snervanti e un massiccio uso dei social network, Lisa si adatta alla nuova realtà. Riuscirà a ritrovare l'amore?
 
Recensione a cura di Stefania Scarano:
Lisa è una wedding planner trentenne, convive con Andrea da tre anni ed è di ritorno da una vacanza con lui in Polinesia, peccato che mentre dorme lui nomini una certa Irina... ma, chi è Irina??? Mi sembra ovvio che questo porti ad una rottura per cui Lisa, dopo bene 10 anni, si ritrova single e spaesata.

Grazie all'amica e socia Bea, Lisa si rimette presto in pista alla ricerca di potenziali mariti e come dice lei per una single di ritorno è una vera giungla!

Vediamo, ci sono l'ex figo del liceo che si muove solo con i social (il male moderno delle relazioni a mio avviso), il cuoco fissato col cibo, il prof vegetariano, il manager perfetto sulla carta ma che sembra solo asfissiante, il maestro di sci ed infine il vicino, medico e padre di una deliziosa bambina. Su chi ricadrà la scelta? Leggete il libro per scoprirlo :), vi ho già anticipato troppo.

Simpatici sono i personaggi di contorno, mi hanno fatto sbellicare alcuni episodi legati ai nipotini rissosi.

Una lettura piacevole, letto in pratica tutto d'un fiato... peccato troppo breve, proprio sul più bello la storia finisce! Aspetterò il seguito promesso dall'autrice :).

lunedì 13 luglio 2015

Recensione: A LUPITA PIACEVA STIRARE di LAURA ESQUIVEL


Titolo: A Lupita piaceva stirare
Autrice: Laura Esquivel
Pagine: 191 pp.
Editore: Garzanti

Trama: Fuori, Città del Messico splende delle luci della notte e il rumore della città si leva alto. Lupita non vuole sentire. Ha chiuso tutte le finestre, ha abbassato tutte le tende. Vuole stare sola e cercare di non pensare. E l'unico modo in cui riesce a farlo è stirare. Il gorgogliare dell'acqua che si scalda, il vapore denso che offusca la vista, il profumo dei panni puliti che si intensifica nell'aria hanno il potere di calmarla. Perché le ricordano sua madre e la felicità di quando era bambina. Ma quei tempi sono ormai lontani, Lupita è diventata una poliziotta e oggi ha fallito nel compito che le era stato affidato, proteggere un politico durante un trasferimento. Le sue mani tremano ancora e questo la riporta a una notte di tanti anni prima, quando la sua vita si è interrotta. Perché Lupita è una donna spezzata e il suo cuore è chiuso in un nodo di dolore che nasconde un segreto del suo passato che non può dimenticare. Ma adesso la sua vita è in pericolo, perché durante la missione Lupita ha visto qualcosa che non doveva vedere. Per salvarsi deve indagare e trovare i reali colpevoli, anche se questo rischia di riaprire le ferite del suo cuore. Ma solo così, forse, potrà riaffacciarsi alla vita e all'amore...
 
Recensione a cura di Stefania Scarano:
Il titolo può trarre in inganno, è il titolo del primo capitolo e di fatti ogni capitolo inizia con "a Lupita piaceva ...". Lupita non è infatti una domestica, ma una poliziotta che nello stirare raccoglie le idee visto che spesso le attività manuali portano a distendere la mente.

Lupita è turbatata perchè ha assistito alla morte di un delegato politico che le stava molto a cuore, le dinamiche non sono chiare e così iniziano le sue indagini. Le vicende si snodano in un Messico assoggettato ai narcos dove corruzione, spaccio e violenza dilagano pertanto le indagini saranno rese difficili dalla criminalità locale con cui Lupita ha già avuto dei trascorsi. 

La protagonista è una donna forte e fragile allo stesso tempo, nella vita ne ha passate molte, a volte subendo da innocente ed altre andandosele a cercare per cui vive in un turbamento continuo.

Lupita imprime nel lettore diverse riflessioni, contrappone il consumismo al vivere secondo natura, indaga l'animo umano e si interroga su cosa sia alla radice dei mali del mondo, tra cui le dipendenze.

I numerosi aneddoti sulle tradizioni azteche e degli indigeni preispanici rendono il romanzo a suo modo istruttivo, mi piace conoscere altre culture e così ho trovato questi trafiletti molto interessanti.

La lettura è stata molto scorrevole, il ritmo è incalzante e si ha sete di conoscenza nei confronti sia della vicenda, come in ogni giallo che si rispetti, che nei confronti della protagonista, quasi si trattasse di un romanzo biografico ed introspettivo, probabilmente perché è entrambe le cose insieme.

Alla fine del romanzo ci sono le sinossi di altri romanzi dell'autrice e, sebbene la conoscessi già di fama, si sicuro ora sono più propensa a leggerne altri titoli.

venerdì 10 luglio 2015

RECENSIONE: "Splendido come il sole di Tulum" di Federica D'Ascani - Rizzoli Youfeel


Titolo: Splendido come il sole di Tulum
Autore: Federica D'Ascani
Editore: Rizzoli
Collana: YouFeel Only Digital
Pagine: 100
Prezzo: euro 2,49
Mood: Emozionante



Quando l’amore è senza confini è destinato a splendere alla luce del sole.

Fanny attende trepidante il momento del fatidico sì. Abbandonata appena nata e cresciuta senza affetti, ha finalmente la possibilità di essere felice e costruirsi una famiglia. Ma il matrimonio non si fa: Carlo, lo sposo, la lascia sull’altare e scardina ogni certezza costruita fino a quel momento. In pochi minuti, senza pensare troppo alle conseguenze e per non morire di dolore, Fanny decide di partire lo stesso per il Messico, meta del viaggio di nozze, chiedendo al suo grande amico Davide di accompagnarla. Non sa che lui aveva già pronte le valigie per fuggire dall'Italia e da una vita di solitudine affettiva, specialmente dopo il suo outing che lo aveva definitivamente allontanato da un padre bigotto e omofobo. Il viaggio spinge Fanny e Davide a iniziare un percorso interiore alla riscoperta di loro stessi. Alejandro e Rafael, due animatori del villaggio, sembrano incarnare le paure e le speranze di entrambi. Insieme a loro, Fanny e Davide capiranno davvero quali sono i loro sogni per il futuro. E l'amore li travolgerà, inaspettato, caldo e splendido come il sole di Tulum.
Una doppia storia d’amore che procede su due binari paralleli e diversi, con la forza che solo l’amore vero sa dare.


Recensione a cura di Irene Pecikar

Splendido e solare questo romanzo breve. Sì, proprio come il sole di Tulum. Luogo che, tra parentesi, mi piacerebbe raggiungere al più presto e non solo per i bei manz... ehm, ragazzi che si incontrano, ma proprio per l'atmosfera molto positiva che si respira. Brava D'Ascani, ora chi mi paga la vacanza?

Battute a parte, la storia fila che è un piacere. La scrittura è fluida, i dialoghi e i personaggi sono credibili. Certo, alcune coincidenze sono davvero delle botte di... fortuna, come i colpi di fulmine, ma lo ripeto, Tulum deve essere un posto magico, ne sono certa. Non mancano i colpi di scena, e sono davvero del tutto inaspettati. Fanny è una ragazza con un passato di sofferenza, ma è pronta a prendersi la sua rivincita, e alla grande. E poi c'è Davide, il suo migliore amico e la sua famiglia, aggiungerei. E anche lui ha il suo bagaglio di dolore. Li lega un'amicizia autentica. Su questo mi soffermo. L'amicizia. Per me conta moltissimo, parlo di quella vera, profonda che non cede davanti a niente. Dove non mancano mai la sincerità e l'appoggio, certo ogni tanto ci possono essere delle cose non dette, subito, ma sono una goccia del mare immenso di questo sentimento di cui spesso si parla non conoscendolo affatto. Ebbene, Fanny e Davide potrebbero essere eletti a simbolo dell'amicizia. Ora non mi voglio addentrare nei particolari, il motivo lo scoprirete leggendo il romanzo. Allo stesso modo scoprite le bellezze di Tulum. Come non rimanere affascinate davanti al corpo statuario di Rafael e non prendere un coccolone dopo essersi sorrette appoggiando accidentalmente le mani sul marmoreo petto di Alejandro? Il fascino latino ha un suo perché, non c'è che dire. Anche se potrebbe esserci di più... Ma può una vacanza col proprio migliore amico (o amica) fare incontrare davvero l'amore o sarà solo una cotta che dura il tempo del soggiorno in un posto paradisiaco? Resta a voi scoprirlo. 

Su, su, non state morendo dalla curiosità? Complimenti all'autrice. Un romanzo che vi farà trascorrere un piacevole momento di svago romantico e appassionato che consiglio vivamente. Soprattutto a chi è libero da pregiudizi, ma anche a chi ne ha perché per cambiare idea c'è sempre tempo...

mercoledì 8 luglio 2015

#YouFeel Rizzoli - LE NUOVE USCITE DI LUGLIO!!!

Continua il progetto editoriale tutto al femminile #YouFeel di Rizzoli.
Da venerdì 10 luglio saranno disponibili quattro nuovi titoli (ora in prevendita) scritti da donne per soddisfare come sempre quattro mood diversi...

Iniziamo con il mood romantico...



Deborah Desire
Seconda stella a destra (e poi dritto fino all'amore)







I Principi Azzurri non arrivano più su un cavallo bianco… ma tramite sms. 
“1 anno Meraviglioso sarà questo perché ti metterai con me.” Barbara riceve un misterioso sms allo scoccare della mezzanotte di un Capodanno che non voleva nemmeno festeggiare. Nessuna firma, il numero è sconosciuto, ma a quel messaggio ne seguono altri sette, sempre con strani indizi e un nome che lentamente si svela. Passano i giorni e Barbara è dibattuta: continuare un gioco divertente che la intriga sempre più o concentrarsi su obiettivi più reali? Perché Francesco Costantini, un assistente universitario della sua stessa facoltà, è un ragazzo affascinante che le offre il proprio aiuto per un esame ma anche la propria compagnia nel tempo libero. E che, sotto la scorza del mascalzone egoista e pieno di sé, sembra rivelare un animo interessante. Favola o realtà? Inseguire i sogni o progetti concreti? E perché non si può avere entrambi? Per riconoscere l’uomo giusto basta lasciarsi trasportare dritto fino all’amore. E poi il perfetto Principe Azzurro lascia un segno: bacia sempre la sua donna… ma questo accade alla fine della favola. Prima, le spezza un po’ il cuore.


Una favola romantica ambientata ai giorni nostri, in cui l’amore è sempre il protagonista.





continuiamo con il mood emozionante...


Federica D'Ascani
Splendido come il sole di Tulum






Quando l’amore è senza confini è destinato a splendere alla luce del sole.

Fanny attende trepidante il momento del fatidico sì. Abbandonata appena nata e cresciuta senza affetti, ha finalmente la possibilità di essere felice e costruirsi una famiglia. Ma il matrimonio non si fa: Carlo, lo sposo, la lascia sull’altare e scardina ogni certezza costruita fino a quel momento. In pochi minuti, senza pensare troppo alle conseguenze e per non morire di dolore, Fanny decide di partire lo stesso per il Messico, meta del viaggio di nozze, chiedendo al suo grande amico Davide di accompagnarla. Non sa che lui aveva già pronte le valigie per fuggire dall'Italia e da una vita di solitudine affettiva, specialmente dopo il suo outing che lo aveva definitivamente allontanato da un padre bigotto e omofobo. Il viaggio spinge Fanny e Davide a iniziare un percorso interiore alla riscoperta di loro stessi. Alejandro e Rafael, due animatori del villaggio, sembrano incarnare le paure e le speranze di entrambi. Insieme a loro, Fanny e Davide capiranno davvero quali sono i loro sogni per il futuro. E l'amore li travolgerà, inaspettato, caldo e splendido come il sole di Tulum.


Una doppia storia d’amore che procede su due binari paralleli e diversi, con la forza che solo l’amore vero sa dare.




Eccovi invece il mood ironico...

Deborah Fasola
Tutto quello che volevo da te





Nina, trent’anni, una carriera di giornalista che non decolla e una relazione con un uomo egoista che prevede solo sesso, sente la necessità di dare un senso alla propria vita. Avendo un figlio. Da perfetta newyorkese emancipata, l’inseminazione artificiale è la soluzione migliore: nessun coinvolgimento emotivo, nessun padre con cui dividere pappe e pannolini. Detto, fatto. Oddio, ma cosa ha fatto? E se il padre del suo futuro bambino è un pazzo? Giorno dopo giorno, sapere chi si nasconda dietro il nickname che le ha donato il proprio DNA diventa per Nina sempre più urgente. E quando scopre che il donatore è un famoso attore di film a luci rosse, Nina è presa dal panico. Ma in realtà non si tratta proprio di panico… Questo Leon è tanto disinibito quanto bello e disponibile. È quasi un peccato non aver seguito la normale procedura di accoppiamento. Ma, in fondo, tutto quello che Nina voleva da lui era un figlio. O no?



E infine il mood erotico....

Angela D'Angelo
Ogni maledetta volta



Sembrava solo un timeout, invece era la partita più difficile da vincere.



Edoardo De Santis, capitano della Stars Roma, non è un uomo facile: orgoglioso, prepotente e scontroso, affronta la vita con rabbia e una buona dose di arroganza. Finché un infortunio fa crollare le sue certezze e lo intrappola in una spirale di dolore e sfiducia nel futuro. L’aiuto che riceve inaspettatamente da Sophie Molinari, figlia del presidente della squadra, è la terapia migliore. Ma cosa nasconde quella donna dietro un sorriso che incanta e un corpo che farebbe impazzire chiunque? Edoardo sarà capace di accantonare l’orgoglio per lasciarsi aiutare? La sfida si gioca su un terreno insidioso, e mettere insieme i pezzi di un uomo distrutto potrebbe avere per Sophie un prezzo altissimo. Edoardo è l’unico che può salvare se stesso e capire davvero cosa vuole nella vita.
Dopo il successo di “A letto con il nemico”, questa è la storia ardente e appassionata che stavate aspettando.




LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...