sabato 21 maggio 2016

Recensione: IL GIORNO IN CUI GABRIEL SCOPRI' DI CHIAMARSI MIGUEL ANGEL di Massimo Carlotto


Titolo: Il giorno in cui Gabriel scoprì di chiamarsi Miguel Angel
Autore: Massimo Carlotto
Editore: Cento Autori
Pagine: 71
Trama: Argentina. Gabriel ha 17 anni. Un giorno, il ragazzo scopre casualmente che il padre, ufficiale della marina, è accusato di essere un torturatore e trafficante di bambini. Deciso a smentire l’accusa che arriva dalle nonne di Plaza de Mayo, il ragazzo si reca nella sede della loro associazione. Si trova di fronte a delle vecchiette miti ed affettuose che gli fanno capire che potrebbe essere figlio di desaparecidos e quindi adottato illegalmente durante gli anni della dittatura in Argentina. Gabriel si sottopone all’esame del DNA e scopre di essere nato in un campo di concentramento. Da questo momento per il ragazzo inizia un percorso di riappropriazione della sua vera identità, che partirà dal suo vero nome: Miguel Angel

Recensione a cura di Stefania Scarano:
Ho voluto leggere questo breve romanzo perché la questione dei desaparecidos (i giovani fatti prigionieri durante la dittatura in Argentina e poi scomparsi nel nulla) mi ha sempre fatto effetto, avevo infatti già letto romanzi al riguardo.

In particolare, questa è la storia dell'adolescente Gabriel che un giorno scopre che il proprio padre, militare in carriera, è stato accusato di essere un torturatore e rapitore di bambini. Il giovane non crede a tali accuse e così si reca dalle abuelas, le nonne di Plaza de Mayo, per smentire il tutto sottoponendosi all'esame del DNA.

L'ingenuità del ragazzo innescherà tutta una serie di eventi, la famiglia che credeva essere la propria viene rovesciata assieme a tutta la sua vita, a cominciare dal proprio nome come recita il titolo del libro.

La lotta interiore tra verità e menzogna, passato e futuro, può essere devastante specialmente per un adolescente, riuscirà Miguel Angel ad andare avanti con la propria vita?

Poche pagine ma ricche di significato, una collana nata per i ragazzi ma che tratta temi importanti, adatta anche agli adulti.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento, ne siamo lieti. Ricordati di adottare sempre un linguaggio civile e appropriato.
NO SPAM!
Lo staff di Tuttosuilibri.com

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...