giovedì 28 gennaio 2016

Thomas Melis - A un passo dalla vita

Vi segnaliamo oggi l'opera d'esordio di un giovane autore sardo per gli appassionati di noir / hard boiled.
Il romanzo tocca la storia di un gruppo di giovani nati negli anni '80 mettendo in luce i drammi e le contraddizioni di quella che è stata definita una "generazione perduta".

"Dentro la borsa trasportavamo un carico importante. Roba che ci sarebbe potuta costare almeno cinque anni, con i migliori avvocati. Si trattava di poco meno della terza parte di una mattonella da un chilo, marchiata con lo scorpione del cartello dei colombiani del Norte del Valle: ah, la globalizzazione!"


Thomas Melis
A un passo dalla vita


Titolo: A un passo dalla vita
Autore: Thomas Melis
Editore: Lettere animate
Pagine: 327

 
È una Firenze fredda, notturna e mai nominata quella che fa da palcoscenico alla storia di Calisto e dei suoi sodali, il Secco e Tamagotchi. 
La città è segnata dalla crisi globale, dietro l’opulenza patinata del glorioso centro storico si nasconde la miseria dei quartieri periferici. Calisto è intelligente, ambizioso, arriva dal Meridione con un piano in mente e non ha intenzione di trasformarsi in una statistica sul mondo del precariato. 
Vuole tutto: tutto quello che la vita può offrire. Vuole lasciarsi alle spalle lo squallore della periferia – gli spacciatori albanesi, la prostituzione, il degrado, i rave illegali –, per conquistare lo scintillio delle bottiglie di champagne che innaffiano i privè del Nabucco e del Platinum, i due locali fashion più in voga della città. Calisto vuole tutto e sa come vincere la partita: diventando un pezzo da novanta del narcotraffico.
Cupamente, nella rappresentazione di un dramma collettivo della “generazione perduta”, schiava di un sistema socioeconomico degenere e illusa dalle favole di una televisione grottesca, si snoda questa storia di ingiustizie e tradimenti, ma anche di amicizie e amori forti tragicamente condannati. 
Perché il male non arriva mai per caso e la vita non dimentica mai nulla, non perdona mai nessuno


L'autore

Thomas Melis è nato a Tortolì, in Sardegna, nel 1980. Ha studiato presso le Università di Firenze e Bologna concludendo il suo percorso accademico nell’anno 2008. Nella vita si occupa di progettazione su fondi comunitari e consulenza aziendale per lo sviluppo. Ha collaborato con diverse riviste on line, dedicandosi alle analisi degli scenari internazionali e della politica interna. Per Lettere Animate Editore ha pubblicato A un passo dalla vita, il suo romanzo d'esordio, e lo spin off Platino Blindato

martedì 26 gennaio 2016

Anonima Strega - Luna di notte

Ritorna a trovarci una cara amica della quale vi avevamo già parlato Qui e Qui.

Per gli appassionati di paranormal romance e urban fantasy è uscito il nuovo lavoro di Anonima Strega dal titolo Luna di notte.

Per chi ha già letto gli scritti di questa autrice, si tratta di un lavoro collegato a Le spose della notte uscito qualche mese fa.



È possibile, senza magia, redimere il Male?

Anonima Strega
Luna di notte


Titolo: Luna di notte (Le spose della notte 2)
Autore: Anonima Strega
Editore: Self publishing
Pagine: 211



I maghi e le streghe che si sono scontrati nella notte del solstizio sono condannati dall’Alto Consiglio per aver agito in modo discutibile. 
A Dunia è imposta una pericolosa punizione esemplare: una Luna nella prigione magica con Elias. Qui, secondo le istruzioni di Jeremiah, affascinante membro del Consiglio legato alla Cabala, dovrà spingere il nemico a gettarsi nel burrone dell’oblio, per restituirlo alla comunità magica con tutti i suoi poteri e un’identità ripulita. 
La caverna è dominata da un’entità demoniaca che toglie ai prigionieri ogni possibilità di usare la magia, e che si dichiara intenzionata a proteggere Dunia, impedendole tuttavia di fuggire da quello che fino a quel momento pensava fosse il rivale peggiore. 
Ma quali sono le reali intenzioni del misterioso Jeremiah?


L'autrice
 
ANONIMA STREGA si occupa da sempre di tematiche legate all’occulto. Preferendo tutto quanto concerne l’universo femminile neopagano, è di conseguenza al contempo molto romantica, anche se l’oggetto dei suoi desideri esce spesso dalle righe, così come i personaggi delle sue storie. Crede fermamente che gli elementi del creato siano guida e strumento, sia per le streghe, sia per i protagonisti di avventure d’amore paranormali, come quelli dei romanzi “Spettabile Demone” e “Le spose della notte”, dei racconti “Killer di cuori”, “La felce e il falò” (su “La mia biblioteca romantica”) e “La fame del ghoul” (su “Romanticamente Fantasy”). Il suo antro è situato in un luogo nascosto, custodito da una gatta nera d’angora e una coppia di anziani troll norvegesi. Dispensa consigli magici su anonimastrega.blogspot.it


 
 


lunedì 25 gennaio 2016

Runny Magma - A qualcuno piace tiepido

Di lui ne avevamo parlato già QUI e QUI
E' con immenso piacere che vi segnaliamo, per gli amanti del genere gay romance e m/m fiction, il nuovo lavoro di Runny Magma uscito qualche giorno fa.


Uno stripman. 
Una drag queen. 
E uno scambio di valigie che costringe al confronto col passato…


Runny Magma
A qualcuno piace tiepido


Titolo: A qualcuno piace tiepido
Autore: Runny Magma
Editore: self-publishing
Pagine: 143



Sasha è un furioso cosacco della steppa, Ivan un candido Principe delle nevi. Sasha è uno stripman, Ivan una drag queen. In comune hanno solo il paese di origine e una famiglia adottiva, che si è fatta scappare il primo e non ha mai compreso il secondo. Questa sorta di fratellanza imposta non ha impedito loro di avvicinarsi negli anni più spensierati; l’amore non è riuscito a tenerli uniti in quelli più turbolenti. Ma, lasciando raffreddare una minestra riscaldata, il fumo che si sfalda rende più nitidi i ricordi, e forse mettersi l’uno nei panni dell’altro, a distanza di tempo, può rivelarsi metafora risolutiva, più che scherzo da canaglie...




L'autore


RUNNY MAGMA mantiene segreta la sua reale identità, ma permette si sappia che alle giarrettiere preferisce le bretelle, e adora azzannare liquirizia, il suo gatto e altre cose che magari immaginate senza starlo a spiegare. 
Odia Gloria Gaynor, i Village People e pure Lady Gaga, però è in grado di tollerare Madonna, Kylie Minogue e gli Abba. 
Ritiene che i gay romance siano parità d’intrattenimento e che un giorno li leggerà persino Giovanardi.  
Nel 2015 sono usciti i suoi romanzi “Mascarado” e “Perfect Strangers” e la mini-raccolta “Porcahontas & (S)mascarado.”  
Cura la rubrica “Drag Stories - Storie di strascichi” sul blog “Refusi Etc.”, dove dà voce alle drag queen italiane” – dalla biografia autografa del suo gatto, che parimenti non si fa vedere perché su Internet i mici sono anche più inflazionati degli scribacchini. 
Il suo sito: runnymagma.blogspot.it








LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...